+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 45 di 45

il governo non ottiene la maggioranza sulla politica estera. si deve dimettere?

Ultimo Messaggio di Lkv il:
  1. #1
    Utente Premium
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    cagliari
    Messaggi
    130

    il governo non ottiene la maggioranza sulla politica estera. si deve dimettere?

    Il governo Prodi non ottiene la maggioranza richiesta di 160 voti sulla mozione di politica estera. I voti favorevoli al testo illustrato da D'Alema sono stati 158, quelli contrari 136. A cui si aggiungono i 24 astenuti, che al Senato contano di fatto come dei no. .cosa si deve farer? il governo deve rimanere oppure dimettersi? si deve formare un governo di transizione di unità nazionale per fare una nuova legge elettorale oppure occorre tornare subito al voto? mi piacerebbe sapere la vostra opinione.

  2. #2
    Lkv
    Lkv è offline
    Esperto L'avatar di Lkv
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Sardinia, IT
    Messaggi
    1,711
    Tornare subito a votare non ha senso, la legge elettorale va prima cambiata, se riuscissero a fare un governo di transizione fino ad allora sarebbe meglio, si rischia di trascinare ancora un gravissimo problema altrimenti.
    Comunque bastavano due voti, la cosa e' veramente ridicola.
    Oltretutto il comportamento in aula dei senatori (maggioranza e opposizione) e' stato indecoroso, hanno cominciato a lanciare blocchi di fogli verso loro colleghi.
    Vedremo in serata cosa si decidera' al vertice di governo.

    Il web e' un organismo vivente, la solidarieta' e' la sua anima!

  3. #3
    User Attivo
    Data Registrazione
    Dec 2004
    Località
    abito sulla luna e ogni volta che mi telefono è un'interrurbana
    Messaggi
    2,413
    x
    Ultima modifica di Tymba; 21-02-07 alle 18:22

  4. #4
    Esperto L'avatar di hogudo
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Bologna
    Messaggi
    2,165
    Segui hogudo su Twitter Aggiungi hogudo su Google+ Aggiungi hogudo su Facebook Aggiungi hogudo su Linkedin
    Ho saputo la notizia dal forum e da questo thread. Grazie

    No, non sono obbligati a dimettersi. La cosa è a loro discrezione.

    Ciò nonostante credo sia importante cambiare il sistema elettorale e soprattutto la visione politica che il cittadino percepisce.

    Comunicazione, responsabilità e trasparenza credo siano ottime medicine, a prescindere dalla formazione politica che governa

  5. #5
    Banned L'avatar di Napster
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Roma!
    Messaggi
    731
    Prodi si è ufficialmente dimesso!


    http://www.studenticroce.net/viewtopic.php?t=479

  6. #6
    Lkv
    Lkv è offline
    Esperto L'avatar di Lkv
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Sardinia, IT
    Messaggi
    1,711
    Citazione Originariamente Scritto da Napster Visualizza Messaggio
    Prodi si è ufficialmente dimesso!


    http://www.studenticroce.net/viewtopic.php?t=479
    Non esattamente, ha presentato le dimissioni, non e' cosi' immediata la cosa, Napolitano deve sentire le parti, poi decidere se accettare o no le dimissioni. Potrebbe non accettarle o rimandare un secondo incarico a Prodi o a un altro deciso con altre cariche dello Stato (che so, D'Alema, o qualcuno sempre della maggioranza) sono cose vecchie, gia' viste.

    Il web e' un organismo vivente, la solidarieta' e' la sua anima!

  7. #7
    Esperto L'avatar di hogudo
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Bologna
    Messaggi
    2,165
    Segui hogudo su Twitter Aggiungi hogudo su Google+ Aggiungi hogudo su Facebook Aggiungi hogudo su Linkedin
    Beh, allo scorso governo Prodi la maggioranza era diversa però...
    Credo che uno spostamento verso sinistra sia quantomeno della stessa precarietà.

    Trovo che DS e Margherita, in preparazione del Partito Democratico, non abbiano interesse a mangiarsi le cariche, come può essere successo l'altra volta.
    Potrei comunque essere smentito perchè so per certo che stanno cercando di diminuire i tempi per questo progetto di fusione.

    Ora ho visto sul TG che Napolitano deciderà minimo domani.
    Io scommetto su un Prodi Bis

  8. #8
    Lkv
    Lkv è offline
    Esperto L'avatar di Lkv
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Sardinia, IT
    Messaggi
    1,711
    Citazione Originariamente Scritto da hogudo Visualizza Messaggio
    DS e Margherita
    Attento al correntone Mussi interno ai DS e contrario al partito democratico. La vedo dura anche col Prodi-Bis, non fara' altro che indebolire ancora di piu' questo Governo, e all'Italia un governo debole e' proprio cio' che non le serve, gran parte delle colpe le ha la legge elettorale, non e' possibile che una maggioranza vinca le elezioni e abbia numeri cosi' risicati alle Camere. E il basso numero di voti in piu' rispetto all'opposizione non c'entra nulla.

    Staremo a vedere, a mio avviso Napolitano potrebbe rimandare il tutto ad un voto di fiducia alle Camere.

    Il web e' un organismo vivente, la solidarieta' e' la sua anima!

  9. #9
    User
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Edolo
    Messaggi
    600
    Per come la vedo io sono venuti meno 4 voti: ieri 2 senatori a vita avevano garantito il loro si, oggi lo hanno ritirato. nel frattempo 2 senatori della maggioranza hanno pensato: "votiamo contro, tanto il provvedimento passa grazie ai 2 senatori a vita"
    cosi', pensando di salvare la faccia davanti all'elettorato senza rinunciare al governo lo hanno fatto cadere.

    Purtroppo, e lo dico con amarezza, c'e' una parte della sinistra che vorrebbe la moglie ubriaca e la botte piena, che fa il ministro (o sottosegretario) dal lunedi al venerdi e che va a protestare contro il governo il sabato e la domenica.

    Insomma, figuraccia internazionale o no, forse era giunto il momento anche per la maggioranza di chiarire le cose e mettere un po' di paletti.

    E quasi certamente si arriverà ad un Prodi-Bis.

  10. #10
    Esperto L'avatar di hogudo
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Bologna
    Messaggi
    2,165
    Segui hogudo su Twitter Aggiungi hogudo su Google+ Aggiungi hogudo su Facebook Aggiungi hogudo su Linkedin
    Bella questa discussione
    Senza campanilismi credo comunque che eventuali giochi di potere o falchi tiratori contino, limitatamente ad ora, meno di convinzioni politiche vere e proprie.
    Chi ha fatto durante lo scorso quinquennio e la campagna elettorale incentrati sul pacifismo credo abbia problemi di coscienza veri e propri.

    D'altro lato credo sia apprezzabile il fatto che il governo non abbia posto la fiducia in questo momento per rispettare le varie identità. Questa sarebbe stata, se ritenuta la prima opzione principale, causa di una rottura definitiva e forte.
    Invece si è deciso di lasciare una libera scelta "finale", quindi le forze politiche avranno ora il tempo per decidere se fare insieme un rimpasto anche di equilibri e magari di piccole modifiche (opzione che ritengo primaria), oppure considerare imprescindibile il punto e mandare tutta la legislatura all'aria.

    Credo comunque la prima per 2 motivi. Il primo legato al fatto che sicuramente ne avevano discusso anche alla stesura del programma (ma forse alcuni equilibri non sono stati rispettati) mentre il secondo dato dal fatto che dopo una finanziaria "pesante" le possibilità per un centro-sinistra-più-centro-che-sinistra sarebbero uguale a 0

    Che ne pensate?

  11. #11
    User
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Vedano Olona
    Messaggi
    97
    Citazione Originariamente Scritto da directprice_ Visualizza Messaggio
    Purtroppo, e lo dico con amarezza, c'e' una parte della sinistra che vorrebbe la moglie ubriaca e la botte piena, che fa il ministro (o sottosegretario) dal lunedi al venerdi e che va a protestare contro il governo il sabato e la domenica.
    <snip>
    E quasi certamente si arriverà ad un Prodi-Bis.
    Ma era prevedibile. Nell'Ulivo ci sono tante anime e non tutte sono perfettamente d'accordo con la politica di governo.
    Comunque ritengo che si debba andare a votare e di corsa. Perché? Perché c'è una maggioranza molto risicata e ciò significa che nel migliore dei casi, i due blocchi devono stare molto attenti in quanto uno o due volti che mancano rischiano di mandare tutto all'aria. Per questa ragione probabilmente abbiamo un Parlamento che funziona pochissimo, con lunghissime vacanze. Nel peggiore dei casi invece, dato che qualsiasi partitino anche con un solo rappresentante, è in grado di condizionare - leggi ricattare - gli altri, e dopo oggi, Prodi bis o meno, le cose non potranno che peggiorare e si andrà avanti a fiducia.
    D'altra parte non è neppure corretto che si debba contare, per mantenere un qualsiasi governo in carica, su dei senatori a vita i quali - a mio parere - non avrebbero dovuto avere diritto di voto perché non sono stati votati dai cittadini, ma piazzati lì per altri meriti.
    Non solo non dovrebbero avere diritto di voto, ma avendo altre entrate sicuramente cospicue, non dovrebbero neppure essere pagati da senatori. la loro dovrebbe essere una carica onorifica appunto cioè senza spese per i cittadini.

    Valeria
    www.shop-shop.it - Affettatrici

  12. #12
    User
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Edolo
    Messaggi
    600
    Citazione Originariamente Scritto da venividi Visualizza Messaggio
    Ma era prevedibile. Nell'Ulivo ci sono tante anime e non tutte sono perfettamente d'accordo con la politica di governo.
    Comunque ritengo che si debba andare a votare e di corsa. Perché? Perché c'è una maggioranza molto risicata e ciò significa che nel migliore dei casi, i due blocchi devono stare molto attenti in quanto uno o due volti che mancano rischiano di mandare tutto all'aria. Per questa ragione probabilmente abbiamo un Parlamento che funziona pochissimo, con lunghissime vacanze. Nel peggiore dei casi invece, dato che qualsiasi partitino anche con un solo rappresentante, è in grado di condizionare - leggi ricattare - gli altri, e dopo oggi, Prodi bis o meno, le cose non potranno che peggiorare e si andrà avanti a fiducia.
    D'altra parte non è neppure corretto che si debba contare, per mantenere un qualsiasi governo in carica, su dei senatori a vita i quali - a mio parere - non avrebbero dovuto avere diritto di voto perché non sono stati votati dai cittadini, ma piazzati lì per altri meriti.
    Non solo non dovrebbero avere diritto di voto, ma avendo altre entrate sicuramente cospicue, non dovrebbero neppure essere pagati da senatori. la loro dovrebbe essere una carica onorifica appunto cioè senza spese per i cittadini.

    Valeria
    si si, infatti sostengo che il governo doveva reggersi sui voti della sua maggioranza, non su quelli dei senatori a vita.
    Sostengo anche pero' che a mio avviso una parte della sinistra a pensato di poter contare sui voti dei senatori a vita per poter votare contro un provvedimento della sua maggioranza. Perche'? forse per "salvare la faccia" di frontre al proprio elettorato. In questo senso credo che ci voleva proprio un chiarimento e credo che abbia profondamente ragione Boselli quando fa notare che questo comportamente e' stato ben rappresentato dal presidente della camera dei deputati Bertinotti (che se proprio avesse voluto fare onore alla sua carica avrebbe scelto il silenzio in merito alla sua partecipazione o meno alla manifestazione di Vicenza).
    Quando poi sento frasi del tipo "la sinistra a sbagliato perche' cosi' si regala il paese a Berlusconi" mi vengono i brividi: pensavo che scopo della sinistra fosse governare, non tenere Berlusconi dal governo ! ( che tristezza )
    Vedremo cosa succede oggi.

  13. #13
    Esperto L'avatar di Andrez
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Sull'isola del giorno prima
    Messaggi
    8,249
    Bel thread,
    Tornare subito a votare non ha senso, la legge elettorale va prima cambiata, se riuscissero a fare un governo di transizione fino ad allora sarebbe meglio, si rischia di trascinare ancora un gravissimo problema altrimenti.
    Credo che qui sia il nocciolo della questione.

    Si dovesse votare tra 3 mesi, difficilmente chi vincerà lo farà con uno scarto superiore dell'1-2%, che con l'attuale legge continuerebbe a garantire ai partiti più piccoli e con posizioni estreme l'effetto ricatto, da entrambe le parti.

    Oggi a sinistra, come prima a destra, l'esigenza di non dover subire questa forma di ricatto era sentita in modo chiaro, anche se necessità oggettive hanno portato a scelte differenti sulla legge elettorale.

    In questo momento a sinistra, si è enfatizzato il problema e forse... lasciato che cadesse questo Governo, al fine di rendere urgente più che accettabile agli occhi dei propri elettori, un'altra formula governativa, improponibile e da loro respinta solo alcune settimane fa.

    In poche parole, un Governo differente, chiamiamolo pure di transizione, indipendentemente che a guidarlo sia lo stesso Prodi o meno, ma sostenuto da forze politiche più affidabili e meno esasperatamente estremiste.

    Oggi Napolitano sentirà le forze politiche.
    Sentiamo che gli suggeriscono e cosa si sentirebbero di sostenere

  14. #14
    Lkv
    Lkv è offline
    Esperto L'avatar di Lkv
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Sardinia, IT
    Messaggi
    1,711
    Citazione Originariamente Scritto da venividi Visualizza Messaggio
    Comunque ritengo che si debba andare a votare e di corsa.
    Qui ha gia' risposto Andrez e io sopra: "Tornare subito a votare non ha senso, la legge elettorale va prima cambiata, se riuscissero a fare un governo di transizione fino ad allora sarebbe meglio, si rischia di trascinare ancora un gravissimo problema altrimenti."


    Citazione Originariamente Scritto da venividi Visualizza Messaggio
    D'altra parte non è neppure corretto che si debba contare, per mantenere un qualsiasi governo in carica, su dei senatori a vita i quali - a mio parere - non avrebbero dovuto avere diritto di voto perché non sono stati votati dai cittadini, ma piazzati lì per altri meriti.
    Qui devo proprio darti torto su due fronti:
    1. il problema dei senatori a vita si e' presentato solo in questa legislatura perche' una parte politica ha evidenziato la situazione colpevolizzandoli e legando la loro votazione a uno o l'altro schieramento, mentre il loro voto e il loro mandato e' slegato e deve restare slegato da voti e partiti. Anche in altre legislature per certe votazioni la loro decisione e' stata rilevante, ma nessuno allora sollevo' polemiche;
    2. il Senato ha diverse caratteristiche dalla Camera dei Deputati, il Senato e' nato e doveva diventare la camera delle regioni e dei "saggi", ossia di coloro che con l'eta' avevano maturato esperienze in vari campi e potevano quindi impreziosire la discussione politica della loro esperienza.

    Se vogliamo eliminare la figura dei senatori a vita perche' una legge elettorale sbagliata e antidemocratica li rende importanti facciamolo pure, pero' cambiamo anche la legge elettorale, non vorrei diventassero i capri espiatori di una legge elettorale che fa principalmente due cose:

    - non consente alla maggioranza di avere numeri sufficienti per governare, lo scarto dei voti alle ultime elezioni non e' stato piu' piccolo di altre votazioni, cio' che e' cambiato sono premi di maggioranza e i premi al partito (non alla coalizione) e altre cose che non hanno consentito di avere un numero di Senatori sufficiente (ala Camera riescono tranquillamente a mantenere la maggioranza anche se manca qualcuno);
    - i rappresentanti alla camera e al senato non rappresentano la volonta' dei cittadini ma la volonta' politica e di favore o altro dei segretari di partito. Non sei tu votando che decidi chi mandare, ma il tuo voto finisce nel calderone, per cui vince chi vogliono loro, mettono persone che devono vincere nei collegi in cui sicuramente vinceranno.


    Il web e' un organismo vivente, la solidarieta' e' la sua anima!

  15. #15
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,945
    Nessuna paura di nuove elezioni, anzi, quanto di più democratico esista.

    Mai successo che un governo cadesse su decisioni di politica estera, incredibile a mio giudizio in quanto una delle politiche più caratterizzanti l'azione di qualsiasi governo/maggioranza.

    Sono convinto che anche con l'attuale legge elettorale sarà facile trovare una nuova maggioranza, senza neppure partitini "di ricatto".

    Qualsiasi rimpasto di governo vedrebbe una maggioranza identica a quella precedente e dunque destinato a vita breve, facendo dunque più danni che altro.

    Abituiamoci all'alternanza finchè arriverà, per me finalmente, il presidenzialismo.

    Spero comunque assolutamente in nessun ribaltone nemmeno di un singolo parlamentare eletto con una bene definita maggioranza.

    Paolo

  16. #16
    Esperto L'avatar di Gorka
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Ragusa
    Messaggi
    1,678
    Citazione Originariamente Scritto da Lkv Visualizza Messaggio

    Se vogliamo eliminare la figura dei senatori a vita perche' una legge elettorale sbagliata e antidemocratica li rende importanti facciamolo pure, pero' cambiamo anche la legge elettorale, non vorrei diventassero i capri espiatori di una legge elettorale che fa principalmente due cose:

    - non consente alla maggioranza di avere numeri sufficienti per governare, lo scarto dei voti alle ultime elezioni non e' stato piu' piccolo di altre votazioni, cio' che e' cambiato sono premi di maggioranza e i premi al partito (non alla coalizione) e altre cose che non hanno consentito di avere un numero di Senatori sufficiente (ala Camera riescono tranquillamente a mantenere la maggioranza anche se manca qualcuno);
    - i rappresentanti alla camera e al senato non rappresentano la volonta' dei cittadini ma la volonta' politica e di favore o altro dei segretari di partito. Non sei tu votando che decidi chi mandare, ma il tuo voto finisce nel calderone, per cui vince chi vogliono loro, mettono persone che devono vincere nei collegi in cui sicuramente vinceranno.

    A me non piace tanto l'attuale legge elettorale, però penso che ci siano delle inesattezze in questa argomentazione (molto diffusa).
    1. Alla camera la legge elettorale ha funzionato benissimo perchè ha dato una larga maggioranza (contribuendo alla stabilità) a una coalizione che ha ottenuto un piccolo scarto di voti.
    2. Al senato c'è un problema che una legge elettorale non può risolvere: l'elezione deve avvenire su base regionale (art.57 della Costituzione), quindi non si può assegnare un premio di maggioranza, perchè sarebbe un'operazione di calcolo a livello nazionale.
    3. Neanche con il maggioritario i cittadini sceglievano veramente chi votare. Se sei un elettore di centro-sinistra sei "obbligato" a votare il candidato che la coalizione ha scelto per te (lo stesso per il centro-destra). Quindi, ad esempio, un militante della margherita si è trovato a dover scegliere fra uno di Rifondazione e uno di AN. Dove sta la libertà di voto?

  17. #17
    Esperto L'avatar di hogudo
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Bologna
    Messaggi
    2,165
    Segui hogudo su Twitter Aggiungi hogudo su Google+ Aggiungi hogudo su Facebook Aggiungi hogudo su Linkedin
    Abituiamoci all'alternanza finchè arriverà, per me finalmente, il presidenzialismo.
    Senza voler andare troppo OT (potrebbe essere molto interessante un dibattito civile sulle forme di repubblica), anche i presidenti si alternano alla scadenza del mandato ed ognuno potrebbe ogni volta dare la colpa al precedente.

    Detto questo, direi che nella pratica si stanno per avverare le opzioni da me su riportate, ovvero un bis con qualche mozione.

    Sono molto curioso di sapere quali saranno i cambiamenti nei ministeri e soprattutto se D'Alema rimarrà agli esteri, cosa difficile ma che comunque non escludo visto che uno slittamento dalle attuali posizioni a sinistra o a destra non lo vedo fattibile

  18. #18
    Esperto L'avatar di hogudo
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Bologna
    Messaggi
    2,165
    Segui hogudo su Twitter Aggiungi hogudo su Google+ Aggiungi hogudo su Facebook Aggiungi hogudo su Linkedin
    OT:

    @Gorka
    Hai ragione, io con il senno di poi mi sono pentito della scelta fatta nel 92 per il maggioritario.
    Un bel proporzionale con tetto al 3% e premio di maggioranza consistente sarebbe a mio personale avviso una bella cura.

    <edito> detto tra noi non ho idea se adesso o ultimamente qualche partito abbia fatto una proposta simile ma si sà, hogudo ragiona sempre con la sua testa

  19. #19
    Lkv
    Lkv è offline
    Esperto L'avatar di Lkv
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Sardinia, IT
    Messaggi
    1,711
    Ciao Gorka, lo so che alla Camera i numeri per governare ci sono e c'erano, l'ho anche scritto, ma allora bisogna pensare diversamente il rapporto col Senato, perche' non puo' essere che al Senato si discuta degli stessi argomenti della Camera e non ci sia una uguale proporzione tra le forze. Se deve essere una Camera a se, e' giusto che qui si discuta di argomenti specifici, ossia argomenti che riguardano le Regioni ad esempio, o argomenti di rilevante interesse nazionale (Costituzione, ecc.).
    Per la legge elettorale, credo che se siamo in 10 a parlarne ci saranno 10 posizioni differenti, e cosi' pure al Parlamento e tra i partiti, ogniuno ha la sua idea, se non si arriva ad un accordo il piu' possibile ampio in modo da avere una legge elettorale che duri piu' di una legislatura mi pare non cambiera' poi tanto neppure tra i subdoli accordi tra partiti, si avranno strane coalizioni (Margherita con Rifondazione - UDC con AN) e strani partiti (Franca Rame nel partitino di Di Pietro, ma ci sono tanti altri esempi).

    Il web e' un organismo vivente, la solidarieta' e' la sua anima!

  20. #20
    Esperto L'avatar di Gorka
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Ragusa
    Messaggi
    1,678
    @hogudo: io il tetto lo alzerei anche al 4% (tanto non lo faranno)

    @lkv: concordo, si dovrebbe andare oltre il bicameralismo perfetto e ripensare il senato.

    PS: Forse dovremmo splittare la discussione in due.

  21. #21
    User
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    51
    Però prima delle elezioni questa eterogenea coalizione aveva sottoscritto un programma comune di 200 e passa pagine.
    Quello era un modo per compattare diverse idee politiche dentro un governo.
    Il governo stava mettendo in pratica quel programma (in parte almeno) ?
    Secondo me la risposta è no, e questo è - sempre secondo me - il motivo per cui è finita così.

  22. #22
    Lkv
    Lkv è offline
    Esperto L'avatar di Lkv
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Sardinia, IT
    Messaggi
    1,711
    Citazione Originariamente Scritto da cantoniere Visualizza Messaggio
    Però prima delle elezioni questa eterogenea coalizione aveva sottoscritto un programma comune di 200 e passa pagine.
    Quello era un modo per compattare diverse idee politiche dentro un governo.
    Il governo stava mettendo in pratica quel programma (in parte almeno) ?
    Secondo me la risposta è no, e questo è - sempre secondo me - il motivo per cui è finita così.
    Quel programma diceva le cose in modo che si potessero interpretare, quindi per alcuni lo si e' rispettato, per altri lo si e' infranto.
    Il tutto era molto vago, peggio per chi l'ha sottoscritto, se non era chiaro doveva dirlo allora, non protestare oggi, sulla politica estera poi, dove per obblighi internazionali o contratti bilaterali tra due Stati non si poteva fare altrimenti.

    Il web e' un organismo vivente, la solidarieta' e' la sua anima!

  23. #23
    User
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    51
    Citazione Originariamente Scritto da Lkv Visualizza Messaggio
    ...per obblighi internazionali o contratti bilaterali tra due Stati non si poteva fare altrimenti.
    Anche sugli "obblighi" internazionali esistono opinioni opposte (per alcuni esperti di diritto internazionale questi obblighi non esistono e gli impegni presi dal governo precedente non sono vincolanti).
    Però è solo la dimostrazione che nel forum GT, come in parlamento, le opinioni sono molto variegate.

  24. #24
    Lkv
    Lkv è offline
    Esperto L'avatar di Lkv
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Sardinia, IT
    Messaggi
    1,711
    @cantoniere
    Gia', anche nel diritto internazionale (come del resto in quello nazionale) alcune norme danno adito a interpretazioni. A volte pero' ci possono essere situazioni che vanno al di la di cio' che conosciamo, e qualunque ipotesi non potendo tenerne conto finisce per essere errata.

    Il web e' un organismo vivente, la solidarieta' e' la sua anima!

  25. #25
    Esperto L'avatar di hogudo
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Bologna
    Messaggi
    2,165
    Segui hogudo su Twitter Aggiungi hogudo su Google+ Aggiungi hogudo su Facebook Aggiungi hogudo su Linkedin
    A volte pero' ci possono essere situazioni che vanno al di la di cio' che conosciamo
    Sì. Dico un'altra cosa bipartisan.
    Per far comprendere a tutti che ci sono cose e situazioni che non possiamo comprendere, riporto che ve ne sono anche per i parlamentari.

    Ovvero discutendo con alcuni sono rimasto pietrificato dal fatto che non conoscessero loro stesso esattamente situazioni o tattiche particolari.

    Quindi a volte succede che per grandi temi e votazioni i capogruppo o i vertici di partito non informino adeguatamente il singolo parlamentare che potrebbe tranquillamente trovarsi ora (destra, sinistra, centro) a discutere con noi con elementi molto simili ai nostri.

    Se da un lato la cosa mi spaventa per l'enorme complessità della politica che non viene in essere per bianco-nero, destra-sinistra, bianco-nero ma con estreme e variegate posizioni e colori (come in molti in malafede vorrebbero farci credere per poi non farci acculturare troppo), dall'altra mi tranquillizza pensare che alcune decisioni vengano ancora viste da un punto di vista omocentrico emozionale e non solo da quello del profitto corporativo.

    Questa cosa credo si possa benissimo, per tornare in OT, apllicare all'ultima crisi di governo

  26. #26
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,945
    Citazione Originariamente Scritto da cantoniere Visualizza Messaggio
    (per alcuni esperti di diritto internazionale questi obblighi non esistono e gli impegni presi dal governo precedente non sono vincolanti).
    Esiste la coerenza di 50 anni di patto atlantico (sottoscritto)...... obbligo morale dunque, innanzitutto, e schieramento di fondo poi....... deciso dai padri della repubblica e condiviso e rispettato da decine di governi....... tante cose allora non sarebbero vincolanti neppure la costituzione.

  27. #27
    User L'avatar di robot_dika
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    710
    il fatto è che con un referendum i nostri genitori hanno votanto contro la proliferazione nucleare, pertanto da quando questo referendum è diventato legge, sul territorio italiano non dovrebbero esistere centrali nucleari nè tantomeno ordigni nucleari..purtroppo però sono stati trovati nelle basi americane 90 bombe e ordigni nucleari...come la mettiamo?

    il 23 marzo ci sarà l'udienza...


    Costituzionalmente parlando l'Italia e il popolo italiano è sovrano, pertanto le basi militari statunitensi limitano in qualche modo la nostra sovranità!

  28. #28
    Lkv
    Lkv è offline
    Esperto L'avatar di Lkv
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Sardinia, IT
    Messaggi
    1,711
    Non so se a Vicenza c'erano o ci sono o ci sara' materiale "nucleare". In Sardegna ci sono sommergibili nucleari ad esempio, ma questo rientra in un preciso articolo della Costituzione, art.11: "L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo."

    Col referendum abbiamo (ahime') semplicemente detto no alle centrali nucleari. Anche se, e la cosa e' ridicolmente triste, le scorie (prodotte prima) ci sono ancora.

    Stiamo uscendo un po' dal tema della discussione o sbaglio?

    Comunque per tornare in tema, ecco le posizioni dei principali partiti di opposizione:
    AN = no elezioni subito, non avrebbe senso;
    FI = elezioni subito o governo istituzionale guidato da qualcuno che vada bene a tutti, no al Prodi-bis;
    LN = elezioni subito.

    Vedremo cosa succedera'!


    Il web e' un organismo vivente, la solidarieta' e' la sua anima!

  29. #29
    Utente Premium
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    cagliari
    Messaggi
    130
    si stiamo andando un pò OT ma la discussione era ugualmente intreessantissima.

    tornando a bomba.... (oppps chiedo scusa non volevo essere militarista eheehhe)

    personalmente io vedo come probabile un Prodi-bis. il problema è che sarà debolissimo ed incapace di risolvere i contrasti tra sinistra radicale ed il resto della coalizione. per cui o si tirerà a campare senza poter esercitare un incisiva azione di governo in termini di programma oppure si ripresenterà una nuova situazione di crisi causata sempre dall'estrema sinistra oppure per converso dai settori cattolici infastidi da una certa tendenza a tramutare le questioni dei diritti civili in aperta ostilità anticlericale. in caso quindi di caduta del prodi-bis la prospettiva sarebbe quella di un governo tecnico che realizzi un programma minimo di riforme e che faccia raggiungere alla legislatura la durata di 2 anni e 6 mesi, il minimo che consenta ai neo parlmentari di guadagnarsi la pensione (sic!!). non vedo come probabile lo scioglimento delle Camere perchè nuove elezioni attualmente non converrebero a nessuno: al centrosinistra che evidentemente stando ai sondaggi andrebbe incontro ad una perdita di consensi che la condannerebbe alla sconfitta , ma nemmeno al centrodestra , con Berlusconi impegnato a ridare solidità alla sua leadership dopo le tendenze centrifughe di Casini e dell'Udc (per non parlare di Follini).

  30. #30
    User
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Vedano Olona
    Messaggi
    97
    Lkv;221331:
    "il problema dei senatori a vita si e' presentato solo in questa legislatura perche' una parte politica ha evidenziato la situazione colpevolizzandoli e legando la loro votazione a uno o l'altro schieramento, mentre il loro voto e il loro mandato e' slegato e deve restare slegato da voti e partiti. Anche in altre legislature per certe votazioni la loro decisione e' stata rilevante, ma nessuno allora sollevo' polemiche".

    Veramente è stata essenziale: senza di loro Prodi non ce la faceva e non potrà fare il bis.
    Non mi pare accettabile che persone non elette dai cittadini abbiano il potere di scegliere per noi una parte oppure l'altra. Mi pare incostituzionale.

    Penso che dobbiamo essere noi, cittadini, a rassegnarci e a renderci conto che votare il partitino tagliato su misura rappresenta sempre una fregatura perché appena ha carpito i nostri voti, questo partitino, 'sto cespuglio, usa il ricatto per prendersi il maggior numero di succose poltrone. Poi per giustificare la sua esistenza, alza polvere e finische per mandare tutti a casa.

    Valeria
    www.shop-shop.it - Affettatrici

  31. #31
    Lkv
    Lkv è offline
    Esperto L'avatar di Lkv
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Sardinia, IT
    Messaggi
    1,711
    Ciao venividi, da cio' che hai scritto capisco che sei disgustata da questa classe politica, e non posso certo darti torto, arrivera' spero una nuova generazione, che oltre ad una sferzata d'aria fresca alla politica porti anche dei buoni cambiamenti, fino ad allora non so cosa si possa fare noi poveri elettori.


    Il web e' un organismo vivente, la solidarieta' e' la sua anima!

  32. #32
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,945
    Citazione Originariamente Scritto da robot_dika Visualizza Messaggio
    Costituzionalmente parlando l'Italia e il popolo italiano è sovrano, pertanto le basi militari statunitensi limitano in qualche modo la nostra sovranità!
    Non, mi sembra che la limito.... assolutamente.... un governo.... come i 50 governi che lo hanno preceduto, ha dato loro il beneplacito, la presunta limitazione se l'è auto-data lo stesso popolo italiano, che quel governo ha eletto (indirettamente).

    Paolo

  33. #33
    Lkv
    Lkv è offline
    Esperto L'avatar di Lkv
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Sardinia, IT
    Messaggi
    1,711

    Il Governo ottiene la fiducia al Senato

    Il Governo ha avuto la fiducia al Senato: 162 si.
    Caso chiuso (per ora).

    Ultima modifica di Lkv; 28-02-07 alle 21:59

    Il web e' un organismo vivente, la solidarieta' e' la sua anima!

  34. #34
    User
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Vedano Olona
    Messaggi
    97
    Citazione Originariamente Scritto da Lkv Visualizza Messaggio
    Ciao venividi, da cio' che hai scritto capisco che sei disgustata da questa classe politica, e non posso certo darti torto, arrivera' spero una nuova generazione, che oltre ad una sferzata d'aria fresca alla politica porti anche dei buoni cambiamenti, fino ad allora non so cosa si possa fare noi poveri elettori.

    Non sono affatto disgustata della classe politica, ma proprio per nulla. Gi esponenti della classe politica sono in gamba, sono capaci di sopravvivere e di tenersi aggrappati con denti e unghie alla poltrona, rimangiandosi quello che avevano detto prima, chinandosi alla ragion di partito, comprando voti e rimandando il voto di fiducia per aspettare il ritorno di vecchiacce rimbambite. Tutto ciò, convincendoti allo stesso tempo che lo fanno per l'Italia, per il nostro bene, la nostra felicità. Digustata? Li ammiro invece :-)

    Valeria
    www.shop-shop.it - Affettatrici

  35. #35
    User L'avatar di robot_dika
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    710
    Citazione Originariamente Scritto da Lkv Visualizza Messaggio
    Il Governo ha avuto la fiducia al Senato: 162 si.
    Caso chiuso (per ora).


    capirai che fiducia..ci sono senatori che hanno dato la fiducia al governo prodi dopo aver letto i 12 punti inscindibili, dichiarando che alla prima votazione voteranno con un bel NO..ma che senso ha?

    ditemi se questa è serietà...per me è uno schifo...

  36. #36
    User L'avatar di Ale58
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Liguria
    Messaggi
    244
    Ancora si dipende da piccoli partiti frutto di voti di scambio .. possibile che non ci si riesca a liberare da questa assurda realtà?
    Dopo Falcone, Borsellino e quanti hanno lasciato la vita e i propri cari ci troviamo ancora a fare i conti sugli appoggi politici di parlamentari, senatori, MINISTRI in odore di ...... Servono questi voti per governare in Italia? A destra e da sinistra tutte le coalizioni stanno in piedi ancora una volta con voti della mafia?

  37. #37
    User L'avatar di ludymilla
    Data Registrazione
    Feb 2005
    Località
    palermo
    Messaggi
    29
    Citazione Originariamente Scritto da Ale58 Visualizza Messaggio
    Ancora si dipende da piccoli partiti frutto di voti di scambio .. possibile che non ci si riesca a liberare da questa assurda realtà?
    va bene l'antimperialismo
    va bene stare dalla parte dei lavoratori contro la guerra
    ma se i nostri marxisti in erba mandano a casa Prodi, chi verrà dopo di lui ne farà 3 di basi americane, mica una

    tocca svegliarsi un pò tutti

    che l'altra volta Bertinotti lo fece cadere perchè non voleva imporre per legge le 35 ore agli operai pagate 40
    ed ha consegnato il tutto al Berlusca che ci ha subito pensato lui a sistemare i conti agli operai, ai giovani lavoratori a termine, ai cococo e company
    TERRORPILOTS 1967 Palermo-Inter 3-2

  38. #38
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,945
    Boh, pensavo non si dovesse fare un governo per evitarne un altro, ma solo per amministrare bene il Paese.

    Paolo

  39. #39
    User Attivo
    Data Registrazione
    Dec 2004
    Località
    abito sulla luna e ogni volta che mi telefono è un'interrurbana
    Messaggi
    2,413
    Annunziata ieri sera a "otto e mezzo" su la7 ha detto una cosa che è sembrata l'uovo di colombo, una cosa tanto bella quanto probabilmente assurda nella sua realizzazione:

    un governo creato dai partiti di centro.

    Il centrosinistra ed il centrodestra rappresentano la quasi totalità degli italiani. Esistono delle differenze ideologiche, delle linee di azione non sempre convergenti ma... probabilmente sarebbero ben meno divergenti di quelle dell'estrema sinistra (per il governo prodi) o dell'estrema destra (per il governo Berlusconi o quello che sarà).

    Dalle elezioni di aprile è uscita un'italia divisa in due perchè la linea di divisione sta nel centro.

    Il famoso governo di larghe intese, il supergoverno... chiamiamolo come vogliamo chiamarlo avrebbe i consensi della quasi totalità degli italiani.

    La politica è un mondo affascinante del quale ho cominciato a "nutrirmi" da troppo poco tempo per poter valutare autonomamente i pro e i contro di un simile scenario.

    Mi piacerebbe quindi se si riuscisse ad intavolare un discorso in questa direzione.

    Pur gongolandomi quando qualcuno tira peste e corna al governo attuale e gongolandomi ancor di più quando altri invocano il ritorno del centro destra... imho sono discorsi triti e ritriti, consumati, oblsoleti, diventati noiosi per l'esorbitante numero di volte che sono stati detti.

    Noi non potremo tirare le orecchie alla classe politica suggerendo La Soluzione e probabilmente non la troveremo mai nemmeno La Soluzione però sarebbe un simpatico esercizio provarci.

  40. #40
    Lkv
    Lkv è offline
    Esperto L'avatar di Lkv
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Sardinia, IT
    Messaggi
    1,711
    Si corre il rischio di non avere due centri (centrosinistra e centrodestra), ma un unico mostruoso partito di centro, in Italia abbiamo avuto per 40 anni un Governo di centro, la DC, e' un'esperienza che non permette l'alternanza di governo, una situazione cardine della democrazia di uno Stato.

    Le alternative sono poche:

    - fissare una soglia di sbarramento alta (5-6%) per non far neppure andare al Parlamento i mini-partiti;
    - primarie per le coalizioni per trovare un lader condiviso dagli elettori e non scelto dai partiti per comodo, interessi o altre tresche simili;
    - altre cosettine legate alla legalita'.

    Oppure andare a caso come e' in Germania sperando che i partiti eletti si coalizzino per formare un Governo di larghe intese, ma col clima d'odio che c'e' in Italia che fa si che i voti una coalizione non perche' ha un buon programma e si crede fara' bene al Paese, ma per evitare che governi l'altra coalizione (come ha giustamente evidenziato Paolo: "pensavo non si dovesse fare un governo per evitarne un altro, ma solo per amministrare bene il Paese") la vedo una improbabile soluzione.

    Faccio notare inoltre che le coalizioni (entrambe) non sono fatte per durare a lungo, sono entrambi colossi che accorpano cosi' differenti pensieri da non permettere una buona governabilita', l'abbiamo visto col centrodestra che a causa di molti di FI e della LN e pochi di AN e UDC non hanno potuto fare molte cose buone che molti di UDC e AN volevano fare. E lo vediamo oggi, col centrosinistra che si vede bloccare o ridimensionare molte buone iniziative a causa di una parte dei DS (Mussi in testa), RC, Verdi e CI.
    Insomma, troppi partiti e idee diverse non concludono nulla (o quasi), si rischia la paralisi, si rischia di azzerare ogni riforma, si crea una coalizione fatta di partiti che vogliono riforme, ma che nel loro insieme diventano conservatori.

    Si deve cambiare? Soprattutto, si puo' cambiare? E se si, come?
    Non e' per nulla semplice rispondere, in politica non esistono soluzioni facili perche' le parti sono troppe.


    Il web e' un organismo vivente, la solidarieta' e' la sua anima!

  41. #41
    User L'avatar di robot_dika
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    710
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y Visualizza Messaggio
    Boh, pensavo non si dovesse fare un governo per evitarne un altro, ma solo per amministrare bene il Paese.

    Paolo

    hai ragione Paolo..

    qui sembra proprio che non si voglia andare avanti...stiamo girando in un cerchio....

  42. #42
    User
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Edolo
    Messaggi
    600
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y Visualizza Messaggio
    Boh, pensavo non si dovesse fare un governo per evitarne un altro, ma solo per amministrare bene il Paese.

    Paolo
    ma no, paolo, che ingenuo: i governi si fanno per evitare che "gli altri" prendano il potere, le maggioranze devono essere coese per "non fare favori a berlusconi".
    cosi' sembra funzionare in italia, non per qualcosa ma sempre contro qualcosa (a volte anche contro se stessi)

  43. #43
    Utente Premium L'avatar di SpiderPanoz
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,922
    condivido paolo.... temo solo un ritorno al proporzionale.... lento ma inesorabile..

  44. #44
    User
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Edolo
    Messaggi
    600
    Citazione Originariamente Scritto da SpiderPanoz Visualizza Messaggio
    condivido paolo.... temo solo un ritorno al proporzionale.... lento ma inesorabile..
    forse nemmeno cosi' lento !

  45. #45
    Lkv
    Lkv è offline
    Esperto L'avatar di Lkv
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Sardinia, IT
    Messaggi
    1,711
    Citazione Originariamente Scritto da directprice_ Visualizza Messaggio
    forse nemmeno cosi' lento !
    La mia opinione e' che avrebbero dovuto lasciare il sistema elettorale fatto dalla legge Mattarella. Nel 1994, anno in cui e' stata usata per la prima volta non ha dato buoni frutti (per l'ampia dispersione dei voti), ma man mano che entrava in rodaggio, man mano che gli elettori si abituavano ha cominciato a dare buoni frutti. Se lasciata ancora avrebbe potuto portare anche ad un cambiamento nel numero di partiti alla lunga. Cambiare una legge elettorale significa ripartire da 0 anche con l'educazione a quel sistema. Gli elettori ci impiegano un po' prima di entrare in confidenza con un sistema elettorale, cambiarlo ad ogni elezione significa tenere le negativita' del precedente e non sfruttare le positivita' del nuovo. Ogni sistema elettorale ha i suoi lati positivi e i suoi lati negativi. In Italia abbiamo sempre avuto sistemi misti ultimamente, un pizzico di proporzionale qui, un po' di maggioritario la, soglia di sbarramento, quote, ecc. Un minestrone che non ha dato modo di valutare l'impatto ne' di un sistema ne' dell'altro. Quindi la mia opinione e' che stando cosi' le cose non e' possibile dire quali dei due sistemi sia preferibile.



    Ho suddiviso la discussione, la parte sui media, le bugie o le verita' nascoste ecc., le trovate qui: http://www.giorgiotave.it/forum/soci...si-perche.html

    Ultima modifica di Lkv; 10-03-07 alle 13:34

    Il web e' un organismo vivente, la solidarieta' e' la sua anima!

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.