Giorgiotave.it

Condividiamo idee e conoscenza dal 2003...
...dopo 17 anni una Nuova Storia sta per nascere
Scopri di più
+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 50 di 72

Da 6 a 20 anni per uno spinello

Ultimo Messaggio di KING_Hack il:
  1. #1
    Esperto L'avatar di Andrez
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Sull'isola del giorno prima
    Messaggi
    8,801

    Da 6 a 20 anni per uno spinello

    Mi sa che siam messi male.

    IMHO ritengo che socialmente e soggettivamente uno spinello non sia un problema e non produca danni, come non li produca un bicchier di vino. :brindisi:
    Sono convinto che l'abuso di cannabis non sia più deleterio dell'abuso di alcool e come per l'alcool mi sembra assurdo perseguirlo.

    Personalmente non amo andare oltre il bicchiere di vino e l'ultimo mio tiro di spinello credo risalga ad una decina d'anni fa.
    Tra l'altro neppure fumo... solo a volte sui forum
    Sono convinto che l'abuso di cannabis non sia più deleterio dell'abuso di alcool e tabacco e come per l'alcool ed il tabacco mi sembra assurdo perseguirlo.


    Rispetto tuttavia chi invece non la pensa così, chi vede cioè anche nella cannabis come nell'alcool un dramma sociale da contenere [lo inviterei però a documentarsi].

    Ma da lì ad inserire con un colpo di mano [e chiedendo la fiducia, senza alcun dibattito] nel controllo antidoping per le olimpiadi, l'imposizione di una visione autoritaria che infligga da 6 a 20 anni per chi fuma uno spinello mi sembra davvero fuori dal mondo.

    Mi sembra un atto per contrastare le tossicodipendenze assolutamente inadeguato ed anche osteggiato dalla stragrande maggioranza degli operatori e delle comunità di recupero.

  2. #2
    Esperto L'avatar di claudioweb
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Salento
    Messaggi
    3,754

    Re: Da 6 a 20 anni per uno spinello

    Citazione Originariamente Scritto da [email protected]
    Rispetto tuttavia chi invece non la pensa così, chi vede cioè anche nella cannabis come nell'alcool un dramma sociale da contenere [lo inviterei però a documentarsi].

    Ma da lì ad inserire con un colpo di mano [e chiedendo la fiducia, senza alcun dibattito] nel controllo antidoping per le olimpiadi, l'imposizione di una visione autoritaria che infligga da 6 a 20 anni per chi fuma uno spinello mi sembra davvero fuori dal mondo.
    Sono sicuro tu lo sappia Il carcere non è previsto per chi ne fa uso personale.
    Se poi vogliamo fare demagogia... potevi anche scrivere pena di morte per uno spinello...

    pene da 6 a 20 anni se si «importa, esporta, acquista, riceve o detiene» una sostanza stupefacente per un uso «non esclusivamente personale».

    In caso contrario, sanzioni amministrative.

    In pratica si prevede che sia sempre punibile «con la reclusione da 6 a 20 anni e con la multa da 26 mila a 260 mila euro» chi «coltiva, produce, fabbrica, estrae, raffina, vende, offre o mette in vendita, cede, distribuisce, commercia, trasporta, procura ad altri, invia, passa o spedisce in transito, consegna per qualunque scopo sostanze psicotrope»
    Chi invece detiene un quantitativo per il quale sia provato l'uso personale, potrà essere sottoposto a una serie di sanzioni amministrative. Ossia, «sospensione della patente di guida o divieto di conseguirla», «sospensione della licenza di porto d'armi o divieto di conseguirla», «sospensione del passaporto e di ogni altro documento equipollente o divieto di conseguirli» o ancora «sospensione del permesso di soggiorno per motivi di turismo o divieto di conseguirlo se cittadino extracomunitario». Se tuttavia, anche in questo secondo caso, si configurasse una condotta da cui «possa derivare pericolo per la sicurezza pubblica» l'interessato può essere sottoposto, per la durata massima di due anni, a uno o più delle seguenti misure: obbligo di presentarsi almeno due volte a settimana presso il locale ufficio della Polizia di Stato o presso il comando dell'Arma dei carabinieri territorialmente competente, obbligo di rientrare nella propria abitazione o in altro luogo di privata dimora entro una determinata ora e di non uscirne prima di altra ora prefissata, divieto di frequentare determinati locali pubblici, divieto di allontanarsi dal comune di residenza, obbligo di comparire in un ufficio o comando di polizia specificamente indicato, negli orari di entrata e uscita dagli istituti scolastici, divieto di condurre qualsiasi veicolo a motore.
    Nulla in contrario a chi si fa le canne. Però mi piace come legge, soprattuto riguardo alla novità della sospensione della patente.

    I malati che prendono per necessità un medicinale che inibisce l'attenzione non possono guidare, non vedo perchè chi si fa volontariamente una canna invece debba avere la possibilità di creare pericolo per sè e per gli altri.
    La libertà propria finisce dove inizia quella altrui.
    Si avvicina la Festa della Mamma.

  3. #3
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Don Gelmini ha ben accolto la novità (TV di ieri).

    La legge prevede che sia punito in sola via amministrativa chi si fuma uno spinello al pari di chi gira in moto senza casco, mentre sia gravemente punito chi esagera. La sanzione amministrativa prevederà anche l'avviso ai genitori che è giusto sappiano quello che fa un figlio minorenne.

    Sospendere la patente di una persona potenzialmente pericolosa alla guida è azione di cui condivido la validità preventiva. Mi sembra che uno spinello sia ben più di un bicchiere di vino quanto ad effetti.

    Mi sembra che cercare il divertimento artificale sia cosa da lasciare ad altri, per me c'è già quello reale ed è più che sufficiente.

    Poche cose che mi fanno dare un grande benvenuto alla nuova legge.
    E' da quando avevo 15 anni che la auspico.

    Paolo.

  4. #4
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    [email protected], dove li trovo quei documenti che hai letto e studiato e che ti hanno convinto che un bicchiere di vino e' come uno spinello?

    Cmq se come tutte le leggi in Italia si fanno ma non si fanno rispettare, allora prima farei una legge che obbliga lo stato a farle rispettare, paradossalmente...
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  5. #5
    Esperto L'avatar di claudioweb
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Salento
    Messaggi
    3,754
    Ho riletto il mio precendte post, e quando l'ho scritto non mi sono reso conto del tono che può essere male interpretato.

    Soprattutto visti alcuni precedenti dell'ultimo periodo, per evitare equivoci volevo chiarire che non c'è nulla di personale contro di te [email protected]

    Mi sono rivolto duramente verso il titolo del topic che per me era fuorviante, e non veritiero.

    Ora però ho notato che lo stesso è stato pari pari pubblicato su diversi quotidiani/siti.

    Perciò ritiro il complimento di demagogo...

    Ciao copione :P

    Si avvicina la Festa della Mamma.

  6. #6
    Esperto L'avatar di Andrez
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Sull'isola del giorno prima
    Messaggi
    8,801
    dove li trovo quei documenti che hai letto e studiato e che ti hanno convinto che un bicchiere di vino e' come uno spinello?
    Forse qui ?

    Ovviamente è possibile trovare anche saggi che dimostrano che la cannabis è un toccasana od altri che la demonizzano come il peggiore dei mali.

    Và poi sottolineato che io non sono un medico, ed ho esposto quanto sopra [e quanto segue] secondo la mia personale opinione.


    Ciò che vorrei mettere qui in discussione è:

    - una canna [sempre IMHO] non fa male, e dopo è possibile pure guidare ecc. come con un bicchiere di buon vino.
    - una delle cose più terribili che potrei temere per i miei figli è vederli completamente rincoglioniti e psicologicamente dipendenti dalla cannabis [sembra che la cannabis non dia assuefazione come l'alcool, il tabacco o l'ero, ma dipendenza psicologica si]
    - Un fattone, [colui che è psicologicamente dipendente dalla cannabis] è bene che non guidi, se lo fà è un pericolo per sè e gli altri e sarebbe opportuno ritirargli la patente.


    - un bicchiere di buon vino non fa male, e dopo è pure possibile guidare ecc. senza problemi.
    - l'alcolismo è una tragedia. Ogni anno muoiono alcune decine di migliaia di persone per problemi legati all'alcool.
    - Una persona ubriaca non deve guidare e se lo fà gli viene giustamente ritirata la patente.


    E' impensabile imporre sanzioni a chi detiene grappa perchè potrebbe berne troppa, togliergli la patente o cose del genere.

    Tutti abbiamo bottiglie di grappa ecc. in casa ma non è questo il motivo per il quale qualcuno finisce per alcoolizzarsi e con la cirrosi epatica o contro i platani di sera [ o peggio, contro noi stessi o i nostri cari].

    Esistono dunque i disagi sociali, e proibizioni, ammende e carceri non appaiono efficaci in questo caso.

    D'altronde, il fallimento delle leggi sul proibizionismo USA anni 30 ha insegnato qualcosa, spero

    Leggi pur discutibili ma con un loro valore ben preciso come quella che vieta il fumo nei locali pubblici, sono fondate sul concetto "chi fuma intossica anche te, digli di smettere" e non vietano-puniscono l'azione del singolo in sè, lasciandolo libero in definitiva il cittadino di procurarsi tranquillamente il cancro polmonare; solo cercano di salvaguardare gli altri, evitando detto cancro a chi stà vicino al fumodipendente.

    Il concetto in definitiva da discutere resterebbe [pongo il condizionale perchè è quanto apparirebbe a me, personalmente] il fatto che qualcuno a priori decida di imporre cosa il cittadino può o non può fare a se stesso, indipendentemente dai risvolti sociali insiti in quell'azione.

    Da discutere inoltre il fatto che questa imposizione [che interverrebbe dunque pesantemente sulla libertà individuale del cittadino] è stata fatta passare senza concedere discussioni in Parlamento, infilandola in un pacchetto che trattava altro [antidoping sportivo] e chiedendo la fiducia.


    Ecco cosa intendevo per siamo messi male



    Perciò ritiro il complimento di demagogo...
    Grazie Claudioweb, lo so che sei un bravo ragazzo

    Appena ci vediamo in Italia ti offro un bicchiere di quello buono.
    Ed un tiro alla mia canna

  7. #7
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Personalmente non sono d'accordo con te,

    il cittadino non può essere lasciato libero di decidere se la sua decisione sicuramente impatta sui terzi. Neppure può essere lasciata a lui la decisione se questa può creargli un danno evitabile se poi le conseguenze in qualche modo possono (anche solo eventualmente) impattare sulla società (ti potrei fare tanti esempi ma le forme previdenziali obbligatorie ed il casco in moto sono esempi illuminanti)

    Il fattone che deve ricorrere a cure mediche pubbliche per disintossicarsi (diciamo pure solo psicologiche) ha un costo per l'intera comunità, io faccio parte della comunità, e non ho la minima intenzione di pagare le sue cure..... si è fatto del male da solo e consapevolmente.
    I consumatori di sigarette e di alcol che altrettanto si fanno male, per cui si dovrebbero trovare forme più efficaci di prevenzione, in qualche modo contribuiscono economicamente alla loro cura….. vedi imposte sulle accise (produzione di alcol e tabacchi). Seppur sia moooooolto cinico è un dato di fatto.

    Che dopo una canna una persona abbia la stessa lucidità per guidare di una persona che non se l’è fatta…. non è corretto tant’è che la patente già prima veniva ritirata a chi guidava sotto l’effetto di droghe (e nessuno ha mai combattuto questo aspetto del codice della strada)…….. ora si è solo passati alla prevenzione (esattamente come per tanti altri problemi sociali).
    In Svizzera (qui si vedono anche i loro canali TV) dove pur esisteva una forma di liberalizzazione della vendita (Cannabis shop a 3km da casa mia) al contempo venivano mandati in onda spot appositi per “consigliare” di non mettersi alla guida dopo una canna (con tanto di statistiche che però non ricordo). In ogni caso ora hanno cambiato la legge: chiusi tutti gli shop.

    La cannabis ha dimostrato effetti positivi (anche altamente positivi) su alcune gravi malattie degenerative (es. glaucoma oculare, alcuni casi di anoressia, dolori di malati terminali)…. somministriamola quale farmaco sotto controllo medico……. esattamente come avviene in alcuni stati degli Stati Uniti dove è lo stato a somministrarlo ai cittadini che ne necessitino (addirittura in pacchetti simili a quelli di sigarette).

    Vedere i propri figli rincoglioniti dal “fumo” è davvero terribile…. la nuova legge da gli strumenti per avvisare le famiglie dei minorenni (quando i genitori hanno i paraocchi).

    Il tentare di non far passare alcune leggi dalla discussione parlamentare (cosa altamente discutibile) è cosa comune a tanti governi (questo ed i precedenti) …. non sai a quanti Decreti Legislativi (e non leggi) mi trovo di fronte lavorando quotidianamente.

    100% IMHO



    Paolo

  8. #8
    Esperta L'avatar di Mamilu
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Krabi Thailand - VE member
    Messaggi
    1,635
    Ciao ragazzi, e complimenti per il livello civilissimo della discussione.


    Aggiungerei solo un quesito così, giusto per fornire materiale da discutere.




    ... E' più grave, [dà più danno alla società] lo spinello o l'evasione fiscale?

    La mariuana o il falso in bilancio?



  9. #9
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Enterambi....

    Imho: l'uno è grave segno di inciviltà diretto (fisco/bilancio), l'altro è grave segno di inciviltà indiretto (marijuana).

  10. #10
    Esperta L'avatar di Mamilu
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Krabi Thailand - VE member
    Messaggi
    1,635
    Entrambi....
    Ah si ?

    ... e come mai per gli uni si rendono le pene così severe e per gli altri si depenalizza allegramente?

  11. #11
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Perchè non sono io a fare le leggi.......dovremmo costruire carceri, istituire lavori forzati....... meglio così per voi !!!!

  12. #12
    User
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Messaggi
    503
    Io fumo un pacchetto si sigarette al giorno e adoro il vino (il prezzo non mi consente una bottiglia al giorno). Sono un deficiente? Certo! Ma dubito che una canna al giorno mi farebbe più male.

    Questo è un esempio pretestuoso, però serve come esempio per far capire la differenza di trattamento che le droghe subiscono.

    Se mi ferma un carabiniere mentre passeggio per strada ubriaco non mi può ritiare la patente. Se mi trova fumato si. Non si possono, a mio avviso, punire i potenziali futuri comportamenti.

    Il fattone che deve ricorrere a cure mediche pubbliche per disintossicarsi (diciamo pure solo psicologiche) ha un costo per l'intera comunità, io faccio parte della comunità, e non ho la minima intenzione di pagare le sue cure..... si è fatto del male da solo e consapevolmente.
    se allarghiamo il discorso, a me potrebbe scocciare pagare le cure per chi ha il colesterolo alto perchè mangia troppi hamburger, o per chi ha il diabete alto e mangia troppi dolci, per chi fa snowboard e si rompe una gamba...

    Restando sulla legge cosa succede se un gruppo di ragazzi in vacanza si compra una cera quantità di fumo? Probabilmente questa quantità sarà superiore alla "dose personale" (a proposito quant'è?), quindi chi la porta in realtà rischia molto....

    La storia dimostra che il proibizionismo non porta da nessuna parte. Il problema è consentire ai giovani di fare le proprie esperienze (che qualcuno potrà anche giudicare negative, ma che possono far parte del processo di crescita) ma, al tempo stesso, fornirgli un futuro sicuro, un lavoro, una istruzione (vera) che gli consenta di capire dove finisce lo svago e iniziano i problemi.
    Insomma, riassumendo, se una persona cade nel tunnel della droga (<- mi sa che guardo troppa tv ) penso che il problema sia la società e la mancanza di un futuro, e non si risolve col proibizionismo

  13. #13
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    Non continuate a crearvi alibi paragonando l'alcool agli spinelli, perché il distacco dalla realtà avviene in modalità estremamente diverse, e comunque tali da fare la differenza.

    Non è l'abuso di droga ad essere un problema, ma l'uso.
    Non è il consumo di alcool ad essere un problema, ma l'abuso.

    Non vogliate inventarvi che lo spinello è un alimento come il vino e presente nella nostra cultura ultrasecolare...
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  14. #14
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    Il proibizionismo non funziona? Invece la libertà assoluta sì? Bè, se non ti dispiace il libero degrado e marcescenza di strati importanti della società come quello giovanile, con tutte le deleterie conseguenze posso darvi ragione...
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  15. #15
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    Infine:

    Mamilù! Come puoi paragonare uno spinello all'evasione fiscale? Sono comportamenti entrambi negativi, ma totalmente eterogenei e incomparabili se non da un punto di vista descrittivo e superficiale.

    Ad esempio:

    l'evasione fiscale non è in grado di causare direttamente pericolo all'incolumità e la sicurezza altrui, perché reca un danno solo economico e venale allo stato e alla collettività. Non per questo ritengo che non si debba fare quanto possibile per disincentivare questa attitudine che è tipicamente (anche) italiana, e in teoria non è neanche difficile.

    lo spinello per definizione opera il distacco dalla realtà, da qui l'utilità per i malati terminali e l'uso ricreativo, con le possibili conseguenze. Anche l'uso personale non confinato alla proprietà privata andrebbe stroncato, perché avremmo (e talvolta abbiamo) zombi per strada liberi di rapportarsi col restante pubblico, in modo peraltro imprevedibile.

    Non ditemi che uno spinello non "stona" perché questo è parzialmente vero solo per gli abituali che generalmente aumentano il carico (una delle conseguenze più gravi dell'uso delle sostanze psicotrope).



    Chissà forse si possono paragonare un milione di euro sottratti al fisco ad uno spinello? Bè no, per le ragioni di cui sopra, però sarebbe più corretto.
    Naturalmente questa è la mia opinione e non quella di tutti, pazienza, il mondo è bello perché è vario...
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  16. #16
    User
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Messaggi
    503
    Citazione Originariamente Scritto da 777
    Non è l'abuso di droga ad essere un problema, ma l'uso.
    Non è il consumo di alcool ad essere un problema, ma l'abuso.
    non sono assolutamente d'accordo. Farsi uno spinello una volta ogni tanto, quindi senza abusare, non costituisce un problema per nessuno.

    Citazione Originariamente Scritto da 777
    Il proibizionismo non funziona? Invece la libertà assoluta sì? Bè, se non ti dispiace il libero degrado e marcescenza di strati importanti della società come quello giovanile, con tutte le deleterie conseguenze posso darvi ragione...
    tu attribuisci il degrado dei giovani (anche se non generalizzarei così) agli spinelli? Questo è un alibi, e molto comodo.
    io lo attribuisco alla televisione, mancanza di lavoro, condizioni socio-economiche difficili e carenze culturali.

    Citazione Originariamente Scritto da 777
    Anche l'uso personale non confinato alla proprietà privata andrebbe stroncato, perché avremmo (e talvolta abbiamo) zombi per strada liberi di rapportarsi col restante pubblico, in modo peraltro imprevedibile.
    Dai, questa affermazione è veramente eccessiva.... e cmq potrebbe valere anche per l'alcol (anche se per te sono così diversi devi comunque ammettere che potrebbe avere lo stesso effetto). Tu credi che se si liberalizzassero le droghe leggere le strade si trasformerebbero in un luogo di incontro tra giovani zombi drogati?

  17. #17
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    non sono assolutamente d'accordo. Farsi uno spinello una volta ogni tanto, quindi senza abusare, non costituisce un problema per nessuno.
    La mia affermazione in teoria non puo' esser contraddetta se ben interpretata, pero' forse sono stato poco chiaro e siccome voglio che mi capisci e solo eventualmente che mi approvi, provo a chiarire:

    Se fumi uno spinello e non ti "stona", che lo fumi a fare? In realta' o ne fumerai di piu' oppure effettivamente ti stona. Questo significa staccarsi dalla realta' e quindi abuso secondo i miei criteri.
    Per lo stesso effetto con l'alcool, ce ne vuole di piu', cosa che e' ampiamente controllabile e di fatto da molti controllato. Perche'? Perche' il vino non e' solo alcool, ha un sapore, un profumo, si lega al cibo con cui (in teoria dovresti) lo bevi, ha una storia, una tradizione, c'e' una cultura dietro, etc. Un bevitore vero non si ubriaca mai.
    Ma uno spinello lo si fuma per gli stessi motivi? Non credo...

    Quindi fumando spinelli lo scopo e' proprio l'abuso, chiamalo come vuoi, e quindi sbagliato.

    Oh, non e' che ti gudico un cretino perche' fumi uno spinello, sia chiaro, si fa per discutere...


    tu attribuisci il degrado dei giovani (anche se non generalizzarei così) agli spinelli? Questo è un alibi, e molto comodo.
    io lo attribuisco alla televisione, mancanza di lavoro, condizioni socio-economiche difficili e carenze culturali
    Su questo hai ragione, infatti lo spinello e' soltanto uno dei motivi, c'e' di piu'. Tuttavia gioca un bel ruolo ed e' abbastanza simbolico. Giudizio: negativo.

    Tu credi che se si liberalizzassero le droghe leggere le strade si trasformerebbero in un luogo di incontro tra giovani zombi drogati?
    Tu credi che non ce ne sarebbero in giro? Forse giudichi te stesso capace di un uso responsabile, e per quel che vedo hai probabilmente ragione, ma pensi che siano tutti capaci di un comportamento di questo livello?

    OK, inizialmente non sarebbero tutti, ma non ci vorrebbe molto, se consentito, che lo diventerebbe, ci scommetterei. In fondo e' quello che ho visto altrove non solo per questione spinelli.
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  18. #18
    Esperto L'avatar di Andrez
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Sull'isola del giorno prima
    Messaggi
    8,801
    Premesso che è evidente che oltre a google questi thread sono spiderizzati (e indicizzati negli archivi segreti) anche da echelon, cia, mi5, mossad, kgb, sismi, wwf e ufficio della Polizia Segreta Repressiva di Fini...

    ...ma te mio carissimo Seven, non è ancora ora che ti fai una sana canna così almeno scopri che non ti fa una mazza nemmeno se trattieni il fiato, che drogarsi è un'altra cosa e la pianti una buona volta di dire frescacce in giro ?




    [fradefra style ON]
    ...rumore in sottofondo di [email protected] in fuga
    [fradefra style OF]

  19. #19
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    E' provato scientificamente che anche il solo uso, non smodato, possa incrementare stati ansiotici, depressivi e paranoici generando gravi disturbi (nei soggetti predisposti).

    Paolo

  20. #20
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    Citazione Originariamente Scritto da [email protected]
    Premesso che è evidente che oltre a google questi thread sono spiderizzati (e indicizzati negli archivi segreti) anche da echelon, cia, mi5, mossad, kgb, sismi, wwf e ufficio della Polizia Segreta Repressiva di Fini...

    ...ma te mio carissimo Seven, non è ancora ora che ti fai una sana canna così almeno scopri che non ti fa una mazza nemmeno se trattieni il fiato, che drogarsi è un'altra cosa e la pianti una buona volta di dire frescacce in giro ?




    [fradefra style ON]
    ...rumore in sottofondo di [email protected] in fuga
    [fradefra style OF]

    Nessun bisogno di fuggire, anzi, resta resta, che mi devi dire perche' dovrei farmi una canna.

    So perche' dovrei farmi un buon bicchiere di vino (anzi uno buono che 5 scarsi, che anche questo vuol dire), ma non perche' dovrei farmi uno spinello oppure ubriacarmi, che poi sono paragonabili.

    E' provato scientificamente che anche il solo uso, non smodato, possa incrementare stati ansiotici, depressivi e paranoici generando gravi disturbi (nei soggetti predisposti).
    Certo che ha effetti, se no perche' gli spinellomani se li farebbero? Come gia' detto, il vino, in quantita' normale ha mille altri aspetti che la droga (si' [email protected], leggera o pesante, l'erba e' droga).

    Il problema e' che e' difficile resistere alla tentazione, anche a me piacerebbe divertirmi "stonandomi". Una volta caduti in tentazione poi la propria attitudine psicologica e comportamentale cambia completamente.
    E la paura di un giudizio negativo della societa' e' un fardello pesante...

    Chi e' che firmerebbe la propria dichiarazione dei redditi preparata da Paolo i2m4y, commercialista doc e noto spinellomane prima, dopo e durante il lavoro?

    Mi immagino la scena, giacca, cravatta e spinello acceso, che ti dice: basta che firmi qui ed e' tutto a posto!
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  21. #21
    Esperto L'avatar di Andrez
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Sull'isola del giorno prima
    Messaggi
    8,801
    Nessun bisogno di fuggire, anzi, resta resta, che mi devi dire perche' dovrei farmi una canna.
    [fradefra style ON]
    ... fruscio in sottofondo di [email protected] che torna
    [fradefra style OF]


    Ciao Seven

    Penso come ho detto, che te dovresti farti una canna per il solo motivo di capire una volta per tutte di cosa stai veramente parlando.

    Perchè io sono convinto che NON sia vero che farti uno spinello oppure ubriacarti, siano paragonabili, e se provi, lo scoprirai da te .

    In questo thread ho già scritto più volte che il livello di allegria o... strodimento indotto da un buon bicchiere di vino è superiore a quello di uno spinello di modeste dimensioni.

    E' provato scientificamente che anche il solo uso, non smodato, possa incrementare stati ansiotici, depressivi e paranoici generando gravi disturbi (nei soggetti predisposti).
    Panzane .
    E anche di questo ho già accennato; essendoci una diattriba politica in corso, esiste una vasta gamma di opinioni scientifiche a riguardo ed ognuno sfoggia il suo professore preferito, quindi avrai terrore e morte al solo odore ed altri che ti garantiranno tutto il bene possibile nonostante abusi ecc.

    Che ti posso dire, se non di leggere con un minimo di avvedutezza e provare da te ...che mica sono un medico io.

    Il problema e' che e' difficile resistere alla tentazione, anche a me piacerebbe divertirmi "stonandomi". Una volta caduti in tentazione poi la propria attitudine psicologica e comportamentale cambia completamente.
    Seven ... ma che dici ... mi sembra di parlare con un marziano.

    Ripeto;
    - mi piace il buon vino, è una delle nostre tradizioni ed apprezzo l'allegria che mette specialmente in compagnia, ma non gradisco assolutamente il calo di lucidità che provoca il terzo bicchiere, quindi lo evito.

    - non amo cannabis e derivati, non sono parte delle nostre tradizioni [chi è stato in Egitto ad esempio, sa che invece là lo sono, specialmente tra gli anziani, e come non lo sia invece il vino]. La capacità introspettiva ed autoriflessiva che induce uno spinello NON è superiore quantitativamente a quella di un bicchiere di vino.

    La cannabis non dà assuefazione, l'alcool si.
    La cannabis in eccesso non provoca nessuna forma tumorale, l'alcool parecchie.

    Dalla dipendenza psicologica da cannabis è molto facile uscire, basta trovare condizioni di vita più adeguate, uscire dall'alcolismo è una tragedia.

    Non mi piace la cannabis.

    Ma considero intollerabile la limitazione alla libertà dell'individuo che si stà tentando di porre in essere.

    Vorrei averti di fronte caro Sevan, che un conto è scrivere sui forum, altro è scambiare opinioni profonde sulla vita e le droghe con un caro vecchio amico, ma tant'è.
    Sono certo però che mi avrai letto come fossimo seduti tranquillamente sulla spiaggia di Koh Hong, al tramonto, dopo aver messo sulla brace un gustoso barracuda sudato, fruscio del drago tra la jungla, magari con del buon vino e ... a rollarci su una bella canna.

  22. #22
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    Va be', io non conosco per esperienza l'effetto delle canne (e scusa se me ne vanto, se non altro un giorno posso decidere di farmene mentre tu non puoi decidere di non essertene fatte e percio' posso esser piu' libero nel mio ragionare, e qui mi aspetto il tuo contrattacco), pero' tu non conosci bene il vino.

    Io non sono un enologo ma so per certo che vivo il vino in modo diverso dal tuo, e solo percio' credo che ne parliamo in modo diverso.

    In pratica paragoni lo spinello e il suo consumo a quello eccessivo di vino.
    Secondo me e' una contraddizione in termini che se rimane irrisolta rende l'approfondimento prima ancora che il proseguimento dell'argomento (che poeta con queste rime) non proficuo.
    Partiamo da postulati diversi e contrastanti, ergo teoremi e corollari non possono non divergere.

    Quanto alle affermazioni tecniche, dubito che hai approfondito l'argomento, ma secondo me neanche lo vuoi approfondire, come reagirebbe la tua coscienza nel sapere che una canna e' una cosa negativa?
    Se fumi e non ti stordisce spiegami che fumi a fare. E cmq se fumi per motivi tuoi, gli spinelloni fumano per lo stordimento, quindi se non funziona, primo vuol dire che sono un po' assuefatti, secondo fumano di piu', che uno spinello non e' una quantita' definita ufficialmente, puo' esser tanta roba, puo' esser poca.
    L'assuefazione, e per cio' io intendo dipendenza, puo' essere fisica, psichica, ma anche psicologica pura. E con questa ci si puo' nascere perche' e' quasi piu' un aspetto della personalita' che una conseguenza di circostanze. Le canne danno soprattutto dipendenza psicologica, e spesso molto forte.

    Per la canna sulla spiaggia, io non ci sto, se te la fai tu, benissimo, io mi porto il vino, pero' se mi affumichi perche' sbuffi sopra vento, consentimi la scurrilita', consentitemela eccezionalmente, io mi metto in posizione di vantaggio e ti piscio addosso! (sai com'e', assumere liquidi ha anch'esso effetti collaterali...)
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  23. #23
    Esperto L'avatar di Andrez
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Sull'isola del giorno prima
    Messaggi
    8,801
    ...Quanto alle affermazioni tecniche, dubito che hai approfondito l'argomento, ma secondo me neanche lo vuoi approfondire,...
    Forse ci siamo

    In effetti non mi interessa tanto trovarti le affermazioni del Prof. PincoPallino, sufficientemente autorevole, che avallino le mie tesi.

    Non è questa la tesi che mi interessa avallare, è solo la mia convinzione ed a me basta.

    Ciò che mi disturba è che mi sia imposto per legge cosa devo o non devo fumare, al dilà che mi piaccia o meno.

    Attenzione, NON che mi si imponga di non intossicare gli altri, che questo principio è sacrosanto.

    Oggi mi impediscono questa cosa, passa un principio, un concetto, si crea un precedente, una scelta limitativa della mia libertà personale ed un passo [un'altro] verso il Regime.

    Dopodichè potranno impedire ciò che più gli garba, basterà trovare qualcuno che li sostenga nel dimostrare che fa male, o che è contro la società o se preferite amorale.


    Faccio una breve digressione che spero perdoniate.

    In molti abbiamo salutato la quasi romantica rivoluzione Cubana che portava libertà e civiltà ai cittadini che subivano il corrotto e spietato regime di Batista.

    Oggi non c'è certo da essere fieri di quel Regime e credo che più o meno possiamo condividere tutti questo concetto [che sarò comunque lieto di eventualmente approfondire in altro thread ]

    E cos'è che non ci garba di quel Regime se non l'imporre ai cittadini scelte limitative delle libertà personali ?

  24. #24
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Citazione Originariamente Scritto da [email protected]
    E' provato scientificamente che anche il solo uso, non smodato, possa incrementare stati ansiotici, depressivi e paranoici generando gravi disturbi (nei soggetti predisposti).
    Panzane .
    Devo andarlo a dire ai due amici che uno spinello dopo l'altro sono finiti, intorno ai 15 anni di età, in mano allo psicologo (o psichiatra) per riprendersi........ dovevi vedere che bello parlare loro quando ti rispondevano con cose che nulla centravano guardandoti come se fossi di un altro pianeta.
    Dopo un triennio di cure sono "tornati".

    Esisteranno risultati scientifici di qui e di là (sicuramente), ma allora ti ho portato quanto ho visto con i miei occhi circa 18 anni fa.

    Interagire con il THC non a tutti può non far male.

    Paolo

  25. #25
    Esperto L'avatar di Andrez
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Sull'isola del giorno prima
    Messaggi
    8,801
    Ciao Paolo
    Abbiamo postato assieme


    Così, tanto per andare avanti, mi quoto da un dei miei primi post:
    - una delle cose più terribili che potrei temere per i miei figli è vederli completamente rincoglioniti e psicologicamente dipendenti dalla cannabis [sembra che la cannabis non dia assuefazione come l'alcool, il tabacco o l'ero, ma dipendenza psicologica si]
    Abbiamo dunque sin dai primi post posizioni molto simili ma parafrasando Paolino, non è che debba essere per forza tutto o bianco o nero, che la maria faccia bene o sia il demonio.


    Come ho appena scritto su, il problema è secondo me un altro

  26. #26
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    Citazione Originariamente Scritto da [email protected]
    ...Quanto alle affermazioni tecniche, dubito che hai approfondito l'argomento, ma secondo me neanche lo vuoi approfondire,...
    Forse ci siamo

    In effetti non mi interessa tanto trovarti le affermazioni del Prof. PincoPallino, sufficientemente autorevole, che avallino le mie tesi.

    Non è questa la tesi che mi interessa avallare, è solo la mia convinzione ed a me basta.

    Ciò che mi disturba è che mi sia imposto per legge cosa devo o non devo fumare, al dilà che mi piaccia o meno.

    Attenzione, NON che mi si imponga di non intossicare gli altri, che questo principio è sacrosanto.

    Oggi mi impediscono questa cosa, passa un principio, un concetto, si crea un precedente, una scelta limitativa della mia libertà personale ed un passo [un'altro] verso il Regime.

    Dopodichè potranno impedire ciò che più gli garba, basterà trovare qualcuno che li sostenga nel dimostrare che fa male, o che è contro la società o se preferite amorale.


    Faccio una breve digressione che spero perdoniate.

    In molti abbiamo salutato la quasi romantica rivoluzione Cubana che portava libertà e civiltà ai cittadini che subivano il corrotto regime di Batista.

    Oggi non c'è certo da essere fieri di quel Regime e credo che più o meno possiamo condividere tutti questo concetto [che sarò comunque lieto di eventualmente approfondire in altro thread ]

    E cos'è che non ci garba di quel Regime se non l'imporre ai cittadini scelte limitative delle libertà personali ?
    OK.

    E capisco che le imposizioni siano estremamente frustranti.

    Ma se vuoi stare in un gruppo, una societa', ci devono essere regole o la societa' si sgretola.

    In pratica l'anarchia. E' questa che vuoi?

    Io sono il primo ad appoggiare uno stato che lascia fare quanto possibile piuttosto che iperregolamentare qualsiasi aspetto della vita privata e pubblica.

    Ma delle regole ci devono essere.

    Se si decide che lo spinello fa male alla societa' o all'individuo che ne fa parte, dev'esser vietato e la violazione sanzionata.

    Purtroppo non tutto puo' esser libero, pena, passo dopo passo, l'anarchia e la autodistruzione della societa'. E' vero anche quello che dici tu che regola dopo regola si puo' esagerare nell'altro senso. Ma mi pare un pericolo molto piu' remoto, soprattutto oggigiorno, quando ogni categoria e minoranza ha una voce, piu' o meno pesante, e gli accordi di massa sono piu' facili e frequenti, con una cultura media superiore a quella di un tempo.

    Non conosco il tuo pensiero sull'anarchia oggi, a questo punto sarebbe interessante.

    Apri un thread?

    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  27. #27
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    Ah, e siccome non vorrei che il thread finisse senza che l'abbia richiesto, mi segnalate poi il primo soggetto che, come da titolo, prende 20 anni per uno spinello?

    Poi naturalmente vi risparmio di verificare quanti ne fa dentro e quanti invece ne fa fuori...
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  28. #28
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    E' vero Andrea che non è detto che faccia male, ma vista questa potenzialità reputo corretto fare di tutto per evitarlo...... compreso punire amministrativamente chi fuma...... esattamente come chi gira senza casco in moto in quanto potenzialmente in pericolo.

  29. #29
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    E' vero Andrea che non è detto che faccia male, ma vista questa potenzialità reputo corretto fare di tutto per evitarlo...... compreso punire amministrativamente chi fuma...... esattamente come chi gira senza casco in moto in quanto potenzialmente in pericolo.
    Capisci Paolo che la prima cosa che ti dicono tipicamente i fumatori e' che allora dovrebbe essere punito anche l'uso di alcool. Qualcuno lo considera anche piu' pericoloso.

    Il paragone pretestuoso, come piu' volte ho denunciato, vuole giustificare un comportamento non condiviso dai piu'. Un tipico rilancio dialettico che alza la posta sperando di scoraggiarti privandoti senza fondamento di argomenti...
    Ovviamente l'uso normale di alcool non puo' essere vietato per mille e mille motivi...

    Un po' piu' originale paragonarlo all'evasione fiscale, anche se a questo punto lo paragonerei anche allo SPAM gia' che ci siamo e agli attacchi DDOS, ai fake sui forum, all'uso del maiuscolo nei thread e algi OT...

    Ribadisco di segnalarmi cortesemente la prima condanna a 20 anni per uno spinello...
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  30. #30
    Esperto L'avatar di Andrez
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Sull'isola del giorno prima
    Messaggi
    8,801
    Non conosco il tuo pensiero sull'anarchia oggi, a questo punto sarebbe interessante.
    Anarchia?
    Ma davvero posso sembrare anarchico?

    Naaaaaaaa !

    Un anarchico non scrive questo:
    la Giustizia per funzionare ha bisogno anche della Forza Pubblica.

    La Forza Pubblica per funzionare ha bisogno di strumenti [come autovelox o telecamere] che i malviventi, con vari stratagemmi, tentano di inficiare.

    La Forza Pubblica deve obbedire agli ordini, comunque, altrimenti non è Forza Pubblica ma un comitato di buontemponi del dopolavoro alla tombola.

    Gli ordini li danno i politici, che devono addestrare, comandare e controllare la Forza Pubblica.

    Quei politici che danno ordini e controllano la Forza Pubblica sono eletti dai cittadini.

    ...anche da d0main
    Per trovare questo post ho riletto alcuni thread recenti ed appare divertente come i commenti al Vietato bere cocacola ricordino molto questi degli spinelli
    Ecco dOmain, questo e' il punto, non la cocacola e nemmeno i diritti dei lavoratori colombiani.
    Grazie per esserci arrivato te.

    Il punto e' che qualcuno continua ad ipotizzare [ed a deliberare nei Consigli] che un gesto politico possa andare oltre al semplice [!!!] diritto di scegliere delle singole persone.

    Cosine da Joseph Stalin insomma.
    Credo di essere un Democratico, nel senso reale del termine, non un anarchico.

    Siete voi che siete una mandria di estremisti tutti lì a proibire, chi le canne perchè non stà bene ed è contro la morale comune e chi la cocacola per solidarietà ai lavoratori della Colombia. :P

  31. #31
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    Stiamo andando OT ma non ti credo un anarchico, ma mi chiedevo quanto lontano fossi dalle loro posizioni.

    Che mica vuoi dei no global che scorrazzino tra/dentro le tue piscine e barracuda vari, fumando spinelli e rischiando di incendiare il ristorante?

    Bene, son contento che prendi le distanze, sai, quando sento contestare una regola in quanto tale mi viene sempre la preoccupazione...

    Per chiarire, ribadisco che sono contrario alla sovraregolamentazione e sono accanito difensore della liberta'. Il problema e' che la liberta' va protetta da chi ne abusa.

    Come chiudiamo il discorso? Mi piace arrivare ad una conclusione qualunque essa sia...
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  32. #32
    Utente Premium L'avatar di KING_Hack
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Aquileia
    Messaggi
    1,723
    A quanto ne so (poco in merito) guardando la TV ieri sera sono incappato in una trasmissione in cui un politico (non faccio nomi visto che non so se si può ) accennava al fatto che cmq la legge che dovrebbe sanzionare e dare la pena dai 6 ai 20 anni di carcere deve essere ancora chiusa perchè stanno aspettando la sanità che dia un limite alla quantità di THC (principio attivo) una singola persona può avere addosso e di conseguenza ne calcolano il fumo come quantità ad uso personale, se superiore lo considerano spaccio.

    Quindi condanne a 20 anni per uno spinello non ce ne sono IMHO

    Portando poi la mia esperienza personale, non ho problemi a raccontarla, ho iniziato a fumare sigarette a 17/18 anni, fino a 2 annetti fa (ne ho 27 ora) per una media di 15 sigarette al giorno. C'e stato un breve periodo tra i 18 e i 19 anni che ho provato anche le canne: fortunatamente per la mia salute ho smesso.

    Ora sono felice perchè è 2 anni che ho smesso anche con le sigarette.

    Ma il mio lo reputo un caso a parte visto che dopo anni di fumatore una mattina mi sono svegliato e non sono andato più dal tabaccaio.

    Questo per dirvi che secondo me, anche se sembra una cosa scontatissima, la verità sta nel mezzo cioè la legge che dovrebbe dare dai 6 ai 20 anni per uno spinello mi sembra esagerata (chiaramente mi sfugge "la quantità" per avere tutti questi anni visto che per 1 spinello una pena del genere mi sembra ridicola ed assurda) dall' altra parte cioè quella di chi ne fa uso dovrebbe avere la "consapevolezza" di quel che sta facendo e capire quando fermarsi, cioè tanto per farmi capire, come quando si beve del vino e si comincia ad essere un po euforici in cui ci si può permettere anche di dire "non bevo più" per non ritrovarmi sbronzo e disteso per terra a non cpire più niente.

    Beh l' ultima frase è un po ridicola, ma tutto l' insieme è solo un pensiero di come la vedo io.


  33. #33
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    Bravo King, sei un esempio per chi deve ancora smettere!

    Si', 20 anni sono assurdi, ma infatti chi se li fara' mai 20 anni per uno spinello? (oddio, se fosse grosso come una mazza da baseball...)
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  34. #34
    Esperto L'avatar di Andrez
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Sull'isola del giorno prima
    Messaggi
    8,801
    la liberta' va protetta da chi ne abusa.
    Questa è notevole,
    di quelle da mettere in firma

    Mi sembrerebbe un buon epitaffio a questa pur bella discussione sul proibire cose a gente sbigottita da un Governo che si è depenalizzato di tutto e su misura con una spudoratezza stupefacente.




    Capite cari amici, questa affermazione non è come potrebbe sembrare contro la destra o contro il Berlusca, ma è solo una mortificante constatazione di come uomini armati di potere stiano abusando della loro libertà.

    Toccherebbe dargliela almeno vigilata.



    Dimenticavo:
    King! ... complimenti davvero!!
    NON è da tutti.

  35. #35
    User
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Messaggi
    503
    nessuno finirà in galera per una canna? spero, però, dovete sapere che chi si compra "un po di fumo" non ne compra per farsi una canna. Così come per le sigarette se ne prende un po, in modo che duri

    quindi il rischio che qualcuno ne abbia più della "quantità personale" non è poi così basso.

    Conosco gente (che ormai non è più così giovane quindi ha smesso) che 5 o 6 anni fa sarebbe stata molto a rischio (magari d'estate in vacanza), e queste persone non sono certo dei tossici, si (ci) siamo fatti qualche canna ma questo non ci ha trasformati in zombi o fardelli per la società.

    Potremmo stare ancora dei giorni qui a discutere se le canne facciano male, più o meno del vino, più o meno dei superalcolici, se riconglioniscano più o meno della tv, ma penso che il punto principale l'abbia toccato Andrea.

    Stiamo accettando, probabilmente per paura verso ciò che non conosciamo, delle limitazioni alle nostre libertà. Ci stiamo, secondo me, così legando al concetto di "ordine" e "sicurezza" che siamo disposti a anteporli a diritti che spesso non vengono neanche riconoscitui come tali.

    Ho l'impressione che ci sia uno strano metro di giudizio su quali siano i comportamenti scoretti, pericolosi o dannosi per la società

    Vi sembra normale che rischia più un ragazzo che si fa una canna (avendo in tasca la scorta per qualche mese) che un imprenditore che trucca un bilancio?

  36. #36
    Esperto L'avatar di claudioweb
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Salento
    Messaggi
    3,754
    Citazione Originariamente Scritto da riky78
    Vi sembra normale che rischia più un ragazzo che si fa una canna (avendo in tasca la scorta per qualche mese) che un imprenditore che trucca un bilancio?
    ()
    a) il ragazzo dove prende tanti soldi? Se è ricco ok, altrimenti l'equazione è semplice: o spaccia, o va a rubare;
    b) per chi ha figli bisogna prevedere anche la scorta famiglia fino a 10 Kg?
    c) sarebbe necessario fare leggi più dure contro gli evasori, ma questo non vuol dire che bisogna lasciare tutto il resto allo sbando; Comunque fino a prova contraria passa più guai l'imprenditore che trucca un bilancio rispetto a chi fuma una canna.

    Io, nel mio piccolo, ho avuto diverse esperienze in merito ai danni provocati dalle canne.
    Un mio amico per del fumo non buono ha avuto seri problemi ed è stato in cura da un neurologo, ha anche abbandonato l'Università.

    Altri miei conoscenti, per procurarsi l'erba hanno incominciato a spacciare, alcuni sono finiti galera.
    Tra l'altro un paio sono passati all'eroina, con conseguenze ancora più disastrose.

    Si avvicina la Festa della Mamma.

  37. #37
    User
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Messaggi
    503
    certo, sono tutte possibilità.

    evidentemente io sono stato più fortunato, ma non conosco nessuno che si è rovinato con le canne.
    In effetti ripensando qualcuno che ha avuto dei problemi e che si faceva le canne lo ho conosciuto....

    Però aveva anche i genitori disoccupati, alcolizzati e non ha lasciato la scuola in terza media... che sia forse per questo che ha avuto dei problemi?


    il ragazzo dove prende tanti soldi? Se è ricco ok, altrimenti l'equazione è semplice: o spaccia, o va a rubare;
    bhe complimenti per la tue certezze. Ora non conosco più i prezzi, però una canna quando ero giovane valeva quanto un pacchetto di sigarette...
    Se dico che fa la scorta per qualche mese intendo che magari ne prende per una decina di canne, mica 6 stecche!!!!

  38. #38
    User Attivo L'avatar di pieru
    Data Registrazione
    Dec 2004
    Località
    Monza
    Messaggi
    2,263
    Citazione Originariamente Scritto da riky78

    Ho l'impressione che ci sia uno strano metro di giudizio su quali siano i comportamenti scoretti, pericolosi o dannosi per la società
    A me invece sembra tutto chiarissimo: sono sempre i comportamenti degli altri a essere scorretti, pericolosi o dannosi ....

    siamo italiani mica per niente
    Contenuti gratis con Article Marketing

  39. #39
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    nessuno finirà in galera per una canna?
    Ma chi l'ha detto se qualcuno l'ha detto? Io per esempio ho detto che mai nessuno fara' quello che sembrerebbe previsto dalla legge di cui sopra, cioe' che stia fino addirittura a 20 anni in galera.

    spero, però, dovete sapere che chi si compra "un po di fumo" non ne compra per farsi una canna. Così come per le sigarette se ne prende un po, in modo che duri
    E qual e' il sistema piu' efficace e giusto per distiunguere chi spaccia da chi fa uso personale (che personalmente io non vorrei che i miei figli facessero, peraltro)?

    quindi il rischio che qualcuno ne abbia più della "quantità personale" non è poi così basso.
    E be'? Ma e' cosi' facile acquisire dipendenza che non si puo' fare a meno di comprarne una scorta per evitare di rimanere senza? Wow

    Conosco gente (che ormai non è più così giovane quindi ha smesso) che 5 o 6 anni fa sarebbe stata molto a rischio (magari d'estate in vacanza), e queste persone non sono certo dei tossici, si (ci) siamo fatti qualche canna ma questo non ci ha trasformati in zombi o fardelli per la società.
    Il fatto di non farlo piu' potrebbe essere un indizio di autocritica e conquistato senso di responsabilita', potrebbe...

    Cmq anche pochi casi come quelli indicati da i2m4y sono troppi per giustificare una difesa dell'uso libero degli spinelli (droga a tutti gli effetti)

    Senza contare che io analizzerei le statistiche dei tossici e farei attenzione a quanti sono arrivati alle droghe pesanti passando da quelle "leggere".

    Vi sembra normale che rischia più un ragazzo che si fa una canna (avendo in tasca la scorta per qualche mese) che un imprenditore che trucca un bilancio?
    Non so se hai letto bene tutti i post, ma ho gia' discusso di un tal paragone. Anzi, non ho ancora avuto risposte naturali a tal appunto.



    @ Pieru: benvenuto nella discussione, ma perche' non ti sbilanci che mi piacerebbe sentire la tua opinione? Non fare il diplomatico che non ti picchia nessuno, ne' spinellofili ne' bigotti moralisti conservatori reazionari (chi non vede bene gli spinelli e gli incentivi al loro uso)...
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  40. #40
    User
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Messaggi
    503
    Ma chi l'ha detto se qualcuno l'ha detto? Io per esempio ho detto che mai nessuno fara' quello che sembrerebbe previsto dalla legge di cui sopra, cioe' che stia fino addirittura a 20 anni in galera.
    quindi secondo te un annetto di galera andrebbe bene?

    E qual e' il sistema piu' efficace e giusto per distiunguere chi spaccia da chi fa uso personale (che personalmente io non vorrei che i miei figli facessero, peraltro)?
    il buon senso, com'era finora. Da quel che so, ma potrei anche sbagliare, adesso è il giudice che valuta e la cosa sembra molto più sensata che applicare una legge matematica per stabilirlo. Per quanto riguarda i figli, non ne ho ancora quindi non posso avere certezze, ma penso mi preoccuperei di più a vederli 8 ore al giorno davanti alla tv, piuttosto che sapere che ongi tanto si fanno una canna tra amici, per il semplice fatto che so, per esperienza, che non è una cosa che ti rovina la vita, e se succede, le cause vanno trovate altrove.


    E be'? Ma e' cosi' facile acquisire dipendenza che non si puo' fare a meno di comprarne una scorta per evitare di rimanere senza? Wow
    questo è pretestuoso. se vai a comprare dell'acqua ne compri una bottiglietta o una cassa? se devi comprare dei cd o dvd vergini, ne compri 1 o 20 ?
    Non arriviamo a conclusioni così immediate (tra l'altro uno spaccino neanche ti vende una canna sola ). io sto continuando a portare l'esempio del grupo di ragazzi che va in vacanza ed è ovvio che se decino di comprare del fumo ne prendono un po..


    Cmq anche pochi casi come quelli indicati da i2m4y sono troppi per giustificare una difesa dell'uso libero degli spinelli (droga a tutti gli effetti)

    Senza contare che io analizzerei le statistiche dei tossici e farei attenzione a quanti sono arrivati alle droghe pesanti passando da quelle "leggere".
    mi dispiace tornare ancora sullo stesso argomento, ma a questo punto ti chiedo se non hai mai sentito parlare di casi di alcolismo e se quegli alcolisti non sono forse partiti dalla birra

    Secondo me seven, sei soprattutto tu a dover decidere se è vero che tutte le droge sono uguali (perchè è questo che dice la nuova legge). Ma cos'è una droga? Se vogliamo semplificare possiamo dire che è tutto ciò che da assuefazione e dipendenza.

    Io non capisco come fai a negare che l'alcol non appartenga a questa categoria. La tua tesi è che visto che riesci a capire "quando fermarti" l'alcol sia meglio. Bene, però c'è gente che con l'alcol non sa quando fermarsi, così come c'è gente che sa quando fermarsi con le canne.

    cerca di chiarirmi questo punto, perchè per me, o si pensa che sia tutto uguale (e quindi si tratta anche l'alcol allo stesso modo), oppure si accettano le differenze tra le sostanze e si evita di fare di tutta l'erba un fascio

  41. #41
    Lkv
    Lkv è offline
    Esperto L'avatar di Lkv
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Sardinia, IT
    Messaggi
    1,719
    Premesso che credo fermamente nell'inutilita' di drogarsi visto che il nostro cervello ci dona gratuitamente sostanze che ci inducono in piacevoli stati di alterazione. Mi chiedo, cosa puo' essere definito droga?
    Sostanza che provoca alterazioni nella percezione della realta' e dipendenza.
    La dipendenza deve essere alla sostanza (in quel caso marijuana e hashish non sono droghe come non lo sarebbe l'alcool), o basta una dipendenza allo stato di alterazione?

    Ossia, chi fuma, beve, guarda la tv, beve il caffe', ecc. (l'elenco potrebbe essere infinito) perche' lo fa? Non per una dipendenza alla sostanza (come invece si ha con l'eroina ad esempio), ma per una dipendenza alle sensazioni che la sostanza da.
    Per cui non riescono a fare a meno delle sensazioni, e quando le sensazioni diventano deboli (perche' l'abitudine alla sensazione la rende meno "potente") allora magari cercano qualche cosa che dia loro una sensazione piu' forte.

    Quindi e' giusto punire l'abuso, o meglio l'uso non sporadico di sostanze alteranti, ma sarebbe meglio stabilire quali siano queste sostanze, perche' secondo me anche l'alcool dovrebbe essere regolamentato, e cosi' pure le "canne", ma se queste sono illegali, in mano alla malavita, come le si puo' regolamentare nella vendita e nell'uso? Non sto dicendo che l'unica soluzione sia la legalizzazione delle "cane", anche perche' viste le leggi italiane e come esse non sono fatte rispettare la soluzione potrebbe rivelarsi un male peggiore.
    Pero' bisogna trovarla una soluzione credo e non la si trova dicendo a ragazzi che si "spinellano" cosa vuoi fare, vuoi un processo o ti dichiari tossicodipendente? Perche' c'e' il rischio che un errore veniale fatto in gioventu' rovini la vita di poveri ragazzini.
    IMHO

    Il web e' un organismo vivente, la solidarieta' e' la sua anima!

  42. #42
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    quindi secondo te un annetto di galera andrebbe bene?
    Ti richiamo al titolo provocatorio del thread, da 6 a 20 anni per UNO spinello.
    Un annetto? Guarda, io il parassitismo dei reclusi non lo approvo, preferisco pene inferiori, SICURE, con obbligo di lavoro coem standard.
    Poi se mi chiarisci le circostanze specifiche di reato o presunto tale, ti posso anche dire a quanto condannerei.

    Resta in piedi il mio discorso, nessuno fara', allo stato attuale delle cose, 20 anni per UNO spinello (inteso come consumo di un normale spinello).

    Attendo riscontro...

    il buon senso
    ...grande metodo! Soprattutto obiettivo! La necessita' e' per regole chiare, applicate poi con buon senso che pero' non dev'essere un criterio primario perche' degenera sempre nel totale arbitrio, infatti spesso i magistrati riscrivono le leggi interpretandole un po' troppo allegramente, ma solo un criterio residuale che valga a colmare quelle aree non regolamentate ne' probabilmente disciplinabili in dettaglio.

    8 ore al giorno davanti alla tv, piuttosto che sapere che ongi tanto si fanno una canna tra amici
    E ridagli con i paragoni sbilanciati! Allora secondo te quanti spinelli occorrono per rendersi meno tollerabili di 8 ore alla tv? Non potrebbe essere che siano entrambe cose da evitare? Con differenze naturalmente abissali, tipo che l'eccesso di tv ( e cmq c'e' anche tv educativa, non solo spazzatura) e' questione domestica e familiare, ma lo spinello raramente viene consumato in casa e in famiglia, almeno da quel che vedo.

    Ma dimmi anche una cosa, perche' a fumare canne sono piu' i giovani che gli altri? Forse perche' e' il periodo tipico della superficialita', del conformismo, delle insicurezze, dell'irresponsabilita' in generale?

    La droga e' quella che la societa', in cui noi tutti scegliamo di vovere e percio' abbiamo il dovere di rispettare, considera tale, perche' non c'e' un taglio netto tra droga e farmaco, tra farmaco e integratore, tra integratore e alimento, etc.

    Ripeto, una cosa e' l'alcool e una cosa e' l'alcoolico, cerca di focalizzare su questa differenza perche' l'alcool puro non lo beve nessun bevitore normale, ma lo spinello puro (e per esempio, ma proprio tirato per i capelli, ben pochi cercano alimenti alla marijuana) e' invece la normalita' tra i fumatori.

    E' chiaro che se cerchi l'alcool puro per ubriacarti e' comparabile allo spino, con magari il gusto per il vino come scusa per giustificare il vero scopo, cioe' "stonarsi".

    Ah, e la mia tesi non e' quella che dici tu, ma quella di cui appena sopra.

    E poi attenzione, se l'alcool e gli alcoolici fossero uguali alle droghe, anche quelli dovrebbero essere regolamentati.

    In effetti un po' lo sono, non si puo' negare. Essendo meno pericolosi della droga lo sono anche molto meno, ovvio e logico.

    Mi piace come chiudi il post...
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  43. #43
    Esperta L'avatar di Mamilu
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Krabi Thailand - VE member
    Messaggi
    1,635
    E ridagli con i paragoni sbilanciati!
    Ciao Seven
    E ciao Riki, lkv, Pieru e Company


    Nonostante ci siano stati più tentativi, mi sembra che si tenda tutti a scivolare nel personale invece che discutere il tecnico.

    A qualcuno la marijuana non và e la considera pure pericolosa.
    Ad altri invece la cosa non crea problemi particolari.

    Sono due punti di vista altrettanto rispettabili direi.

    Mi sembra che non ci poniamo qui l'obiettivo di far cambiare parere all'altro, e quindi dovremmo rifuggire il considerare le varie posizioni giuste o sbagliate o sbilanciate.

    Alcool si alcool no, maria guai e psicofarmaci un pochettino.

    Ma sul fatto che si imponga per legge quale debba essere il comportamento di un cittadino relativamente a sè stesso non turba nessuno ?
    E badate che non è questo un concetto di sinistra o di destra, [email protected] ha provato di suggerirlo prima,... che imporre ai dipendenti di NON bere cocacola per scelta politica [di altri] è esattamente la stessa cosa


    E sappiamo tutti bene quanto la cocacola associata all'aspirina divenga DROGA da sballo supremo !




    PS:
    ...c'è scritto anche in internet!!

    Web Risultati 1 - 30 su circa 11.400 pagine in Italiano per coca cola aspirina.

    Tossicodipendenze
    Sicuramente la miscela coca-cola (ricca di caffeina) e l'aspirina puo' dare ...ELISA : COCA COLA E ASPIRINA (seguito) 19 anni - 16 gennaio 2000

    Salve, siamo tre amiche di quindici anni della provincia di Verona, che per divertirsi e per curiosità volevano provare qualcosa di allucinogeno.
    Avevamo sentito che bere l'aspirina nella coca cola dava sensazioni simili ad una droga. Voi cosa ne dite?
    Noi abbiamo provato più di una volta ma senza risultati apprezzabili; forse sbagliavamo la dose (1 compressa a testa)?
    Per favore rispondetemi, presto vi ringraziamo.

    -------------------------------------------------------------------------------

    ELISA : COCA-COLA E ASPIRINA, FA' MALE?
    19 anni - 12 gennaio 2000
    GENTILE DOTTORE,VORREI SAPERE SE E'VERO CHE LA COCA
    COLA CON L'ASPIRINA E'
    MOLTO PERICOLOSA,O UNA BOMBA,COME DICONO I MIEI AMICI
    PERCHE UNA VOLTA IN
    CUI STAVO MALE L'HO UN PO' MESCOLATA SENZA FARCI CASO E
    LA NOTTE HO AVUTO
    GLI INCUBI DIPENDE DA QUELLO?GRAZIE 1000.
    -----------------------------------------------------------------------------
    Sicuramente la miscela coca-cola (ricca di caffeina) e l'aspirina puo' dare
    problemi di questo tipo. Meglio evitare l'associazione. Ma come mai l'ha
    associata e assunta? L'aspetto.

    --------------------------------------------------------------------------------

    ELISA : COCA COLA E ASPIRINA (seguito)
    19 anni - 16 gennaio 2000
    CARO DOTTORE,SONO LA RAGAZZA CHE HA PRESO L'ASPIRINA
    DOPO LA COCA COLA. L'HO
    ASSOCIATA SENZA INTENZIONE. SOLO DOPO MI SONO RICORDATA
    CHE MI AVEVANO DETTO
    ESSERE PERICOLOSA LA AS SOCIAZIONE. ADESSO NON HO
    PROBLEMI. MA PUO' AVERMI
    NUOCIUTO IN MODO GRAVE? HO PAURA DI DANNI ALLA TESTA.
    GRAZIE PER LA
    GENTILEZZA. ELISA.

    ... acc. Seven, che si fà?
    Non mi dirai che fai uso abituale di quella roba eh ?
    Che lo sai che poi ti vengon i danni alla testa ()

    .. no, ma poi solo se ti vede qualcuno!
    E magari poi spiandoti ti vedono assumere anche una mentina che potrebbe assomigliare ad un'ASPIRINA!

    Dai, scriviamo subito al legislatore e gli rammentiamo questa terribile ed allucinante miscela che hanno negligentemente dimenticato!

    Ma non vi rendete conto che se non le si ferma in tempo queste son capaci di passare anche al chinotto associato alla dolce euchessina!!

  44. #44
    Esperto L'avatar di claudioweb
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Salento
    Messaggi
    3,754
    Citazione Originariamente Scritto da Mamilu
    Nonostante ci siano stati più tentativi, mi sembra che si tenda tutti a scivolare nel personale invece che discutere il tecnico.

    A qualcuno la marijuana non và e la considera pure pericolosa.
    Credo che se si prescindesse dalle opinioni, a livello tecnico la discussione finirebbe presto, a me ad esempio basta questo:

    Citazione Originariamente Scritto da aiuto-tossicodipendenza.it
    Hascisc e Marijuana:
    L'uso della marijuana e delle altre droghe “leggere” danneggia la concentrazione, le registrazioni mentali ed il ricordo di immagini mentali precedentemente registrate. Queste droghe possono far svanire il senso di timidezza, possono far sentire disinibita la persona inibita , far sentire forte la persona debole, soprattutto nei confronti del sesso.
    La persona che fa uso di queste droghe ha un radicale cambiamento di personalità e perde l'ambizione nella vita. La perdita di ambizioni è il punto di partenza: l'adolescente concentra tutta la sua attenzione a questi stati di “benessere” e rinuncia a qualsiasi altro interesse come lo sport, la lettura dei testi scolastici, i suoi hobbies. Uno degli effetti più ovvi del fumare la marijuana o hascisc è la stanchezza.
    Queste droghe dirigono verso l'interno o “interiorizzano” l'attenzione di una persona; il risultato è una persona che non ha più il controllo dell'ambiente e delle persone che la circondano, ma perennemente con “la testa fra le nuvole”.
    Senza una dovuta attenzione, una buona memoria non si sviluppa e diventa molto difficile ricordare ciò che è stato registrato precedentemente.
    Possiamo dire con sicurezza che l'uso di queste droghe può contribuire a causare nella persona stanchezza, pallore, problemi di memoria e cambiamenti di personalità.
    Ci sono 400 prodotti chimici nel fumo della marijuana. Tra questi è stato dimostrato che 60 causano il cancro. Questi prodotti chimici rimangono nel corpo per anni. La marijuana contiene THC, una neuro tossina, ossia un veleno che intacca cervello e nervi.
    [tratto da http://www.aiuto-tossicodipendenza.i...cisc_marijuana]

    Si avvicina la Festa della Mamma.

  45. #45
    Esperta L'avatar di Mamilu
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Krabi Thailand - VE member
    Messaggi
    1,635
    Vedo che non ci capiamo

    Provo a girartela

    Che ne diresti se le prossime elezioni fossero vinte dai sinistrosi, e pian piano il Bertinotta desse cenni di sclerosi canina galoppante e proponesse [ e quindi facesse passare infilandola in un altro pacchetto legge e chiedendo la fiducia] un... diciamo da 6 a 20 anni per chi non si fà una canna dopocena ?

    Canna obbligatoria per tutti insomma, come il casco e l'assicurazione.


    Naturalmente dopo aver reso pubblici [a reti unificate 24 ore al giorno per un mese]... [che nel frattempo ha cuccato pure il pieno controllo delle TV] i risultati scientifici di eminenti scienziati che dimostrano che la cannabis fa tanto bene che NON se ne può fare assolutamente, assolutamente a meno .

  46. #46
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    Data la citazione di Claudio, la cui fonte mi pare non confliggere con la realtà, non voglio aggiungere nulla per ora.

    Cmq vediamo da cosa è partito il thread;

    Da una legge che punirebbe (condizionale perché raramente sono eseguite come si dovrebbe) con reclusione da 6 a 20 anni l'uso di UNO spinello.

    La legge parlamentare è la formalizzazione dell'opinione giuridica di una massa rappresentata nelle sedi normative di camera e senato. Per interposta persona siamo noi che votiamo o decidiamo di non votare.

    E' cogente e va rispettata fin quando non venga modificata, abrogata, rinviata, etc.

    Gli apporti tecnici avvengono prima dell'approvazione della legge.

    Suppongo che siano quelli ad essere contestati.

    E torniamo alla citazione di Claudio.

    La droga stona, se no nessuno la utilizzerebbe. E' vero o no?

    Non faccio questioni di dx o sx, ma vediamo la questione dell'imposizione di una regola al singolo sul suo comportamento personale.

    1) lo spinello per uso personale è tollerabile ma dovrebbe essere confinato appunto alla sfera fisica personale, cioè a casa propria senza offrire lo spettacolo dello stonamento al pubblico. Quindi per me se proprio ve li volete fare, fatelo a casa vostra. E ogni violazione pesantemente sanzionata.

    2) Ci sono mille regole che regolano le scelte individuali, come l'uso delle cinture e del casco. meno pericolose per la società dal punto di vista della salute che l'uso di droghe. Per usare la tua tecnica, le sopprimiamo tutte? Quanti morti in più all'anno costerebbe questa ritrovata libertà? E se aboliamo le altre 998 regole?

    3) Coca cola e aspirina, colle, calzini, nel momento in cui creano direttamente sdoppiamenti della realtà in genere, si rendono illegali e immorali, mentre se utilizzate per lo scopo previsto sono più che accettabili. Quindi è l'uso sbagliato e non progettato che è da colpire, non quelle sostanze in particolare. Di nuovo un paragone che mi pare fuori luogo, infatti lo scopo primario per cui viene prodotta la marijuana non è né quella alimentare, né quello ornamentale, né per allontanare le zanzare, ma per farne uso "stupefacente".

    4) Fatto sta che evidentemente l'effetto dello spinello è più gradevole e pratico, perché altrimenti userebbero la coca cola e l'aspirina.

    A proposito, non so se avete mai provato, ma prendere un'aspirina e poi la pepsi cola non sembra provocare alcun effetto. Boh.

    In conclusione, cari Elena, [email protected], Riky, etc, capisco la frustrazione di vedersi limitare con una regola imposta dall'alto, ma purtroppo in una società queste regole sono inevitabili, pena lo sbando fino l'autodistruzione della stessa. E se dico che vi capisco dico sul serio, perché anch'io ho delle leggi che mi impediscono di fare quello che voglio e che mi stanno sull'anima. Bisogna metabolizzare.

    Si può sempre scegliere di vivere esternamente alla società civile, ma sono in pochi quelli che ne hanno il coraggio perché l'uomo per natura è un essere sociale. Infatti quelli sono tipicamente considerati anormali.
    Oppure ci si sposta in un braccio della società umana complessivamente intesa verso giurisdizioni compiacenti.

    Com'è la legge in Thailandia? E come viene applicata se c'è una regolamentazione? Casi concreti?
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  47. #47
    Utente Premium L'avatar di KING_Hack
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Aquileia
    Messaggi
    1,723
    Citazione Originariamente Scritto da Mamilu
    Canna obbligatoria per tutti insomma, come il casco e l'assicurazione.
    Forse ho afferrato male il tuo concetto Mamilu ma forse vuoi intendere l'attacco libertà sulle scelte personali di ognuno?

    Allora propongo un altro esempio che forse gli smanettoni, ing. informatici capiranno e provo ad esprimerlo come ho interpretato il tuo concetto.

    E' come il progetto palladium che aleggia come spada di Damocle sopra la testa degli sviluppatori di sofware opensource che, nel caso diventasse realtà andrebbe ad intaccare la libertà di "espressione" per mezzo del codice sorgente, essendo vincolato quest' ultimo dall' obbligo di trattarlo con determinati certificati.

    Personalmente la vedo cosi, sia la situazione del "fumo" sia quella del "Software Libero", un attacco alla libertà di scelta.

    Citazione Originariamente Scritto da Mamilu
    Ma sul fatto che si imponga per legge quale debba essere il comportamento di un cittadino relativamente a sè stesso non turba nessuno ?
    Ma quanto dici relativo alla maria mi sembra un po troppo, cioè sarei anche io propenso alla libertà nel concetto più ampio del termine ma a tutti gli effetti io come detto in un precedente post l'ho provata la canna ed ho saputo fermarmi, ma chi non ne fosse in grado? Per quello ribadisco la mia risposta cioè che la soluzione secondo me sta nel mezzo: si per una regolamentazione di legge, meno paranoie però da parte di quelli che l'hanno creata e magari un po più di VERA informazione ai gggiovani ma senza alcuna costrizione (1 canna = 6 drogato o robe simili)

    Magari sono andato un po fuori dalle righe con sta mia risposta ma questo è solo il mio pensiero IMHO

    PS: e come diceva un certo Claudio Bisio in una sua vecchia canzone FILTRO -> Fermiamo I Leccatori Di Tabacco Rotolato Ora

  48. #48
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    Dimenticavo una cosa:

    Nella troppa libertà c'è sempre chi ne abusa, digli di smettere...


    A volte la società deve sostituirsi ai genitori che non hanno impartito un'educazione adeguata al viver sociale in modo responsabile.

    Lo fa anch'essa con le regole, più o meno giuste e opportune.
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  49. #49
    Esperto L'avatar di claudioweb
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Salento
    Messaggi
    3,754
    Citazione Originariamente Scritto da Mamilu
    Vedo che non ci capiamo

    Provo a girartela

    Che ne diresti se le prossime elezioni fossero vinte dai sinistrosi, e pian piano il Bertinotta desse cenni di sclerosi canina galoppante e proponesse [ e quindi facesse passare infilandola in un altro pacchetto legge e chiedendo la fiducia] un... diciamo da 6 a 20 anni per chi non si fà una canna dopocena ?

    Canna obbligatoria per tutti insomma, come il casco e l'assicurazione.


    Naturalmente dopo aver reso pubblici [a reti unificate 24 ore al giorno per un mese]... [che nel frattempo ha cuccato pure il pieno controllo delle TV] i risultati scientifici di eminenti scienziati che dimostrano che la cannabis fa tanto bene che NON se ne può fare assolutamente, assolutamente a meno .
    Se vuoi criticare il metodo con cui è stata approvata questa legge, il fatto che sia nata poco prima delle elezioni e pubblicizzata etc. etc. capisco.

    Ma il resto no...

    Procedere con esempi paradossali non serve a molto.
    Vorresti forse dire che gli scienziati che affermano che le canne fanno male dicono il falso? Se così fosse, cioè che non fanno male, avresti pienamente ragione.

    Io e qualche altro però a quei medici ci crediamo... e quindi questa la legge ci pare ragionevole [ aldilà di come, dove, quando, sia nata ].


    Si avvicina la Festa della Mamma.

  50. #50
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    44,423
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    O ragazzi,

    i migliori medici affermano che l'alcool è la peggiore droga.

    Ma le leggi contro chi beve l'alcool ci sono?

    Non vorremmo mica dire che quei medici dicano il falso?

    Quindi, chi è che decide se io posso bere oggi un bicchiere di Vino oppure due?

    E perchè mai io non posso essere in grado di decidere della mia vita?

    Io non fumo, non bevo, ma....

    Okey, ogni tanto bevo qualche bicchiere di Vino, ma se i medici mi hanno detto che fa male, posso bermelo o tra sei mesi mi condanneranno per questo, visto che l'alcool è la peggiore droga in circolazione?
    Condividiamo insieme quel poco che sappiamo, tramite un forum, per lasciare traccia del sapere a chi vuole imparare!

+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.