Discussione Chiusa
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 51 a 99 di 99

Meglio fascista che frocio!

Ultimo Messaggio di Andrez il:
  1. #51
    User L'avatar di Vernade
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    143
    Citazione Originariamente Scritto da Vampiretta Visualizza Messaggio
    Cmq state tranquilli che l'omosessualità non è contagiosa!
    :mani:

    guarda caso ... mi era venuta la stessa battuta :-)

    sul serio, da dove tutta questa paura degli omosessuali? questi 'ribrezzi', il bisogno di 'proteggere' i bambini dalla vista di due maschi che si baciano per strada, di concederli i loro diritti sì, ma di nascondersi per favore in casa..

    omosessualità non è contagiosa.... un bambino che vede baciarsi due persone dello stesso sesso non diventerà omosessuale per questo. semmai cresce liberamente, come la persona che è, e nel caso che sia omosessuale come la persona che vuole essere, senza soffrirne per questo. d'altronde, facendo finta che l'omosessualità non esiste (e di nient'altro si tratta se si dice: 'per me possono fare quello che vogliono.. ma lo facessero in casa'..) il numero delle persone che amano lo stesso sesso non diminuisce, per quanto sembra che molte persone lo sperano. semmai aumanta il numero delle persone che soffrono. e con questo intendo anche tutte le persone intorno, la moglie che viene sposata solo per costrizione e facciata e che viene dopo anni a sapere che viene tradita..con un maschio, i figli della coppia ecc.

    quanta ipocrisia nel mondo!

    penso che la società ha molti problemi più importanti che delle persone che vogliono stare insieme e che rivendicano gli stessi diritti di persone cosidette "normali".

    un'altra domanda sarebbe... perchè quando si parla di omosessualità, si parla sempre automaticamente di due maschi............? non ho mai sentito dire... vedere due donne che si baciano mi fa venire un ribrezzo :inso:
    e perchè sono in maggioranza maschi ad accanirsi tanto contro gli omosessuali? a nessuno della discussione è mai venuto l'idea di prendere un'esempio feminile.

    la mia teoria è...fanno meno paura. confrontarsi con dei maschi omosessuali vuol dire confrontarsi -forse- con una parte nascosta della propria sessualità di cui non si vuole proprio sapere niente. senza che per questo mi riferisco a persone in particolare


    [edit] ..non avevo visto la risposta di micky..eheh, come si sol dire in tedesco...due scemi, un pensiero
    Ultima modifica di Vernade; 12-06-07 alle 01:19

  2. #52
    Utente Premium L'avatar di Vampiretta
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,631
    Bhe cari micky e Vernade caso mai anche 3 scemi, mi avete tolto le parole di bocca.

    @ webdirectory: io non penso proprio che i bambini restano sconvolti da due uomini o donne (voglio sperare tu abbia lo stesso ribrezzo) in pubblico. E per bacio intendo bacio non pomicia (che ho già detto mi da fastidio sia etero che omo), le parole non a caso hanno un signicato . Certo è che se un bambino chiede come mai due maschi o femmine si baciano e uno risponde "perchè sono contro natura, perchè fanno schifo, non li guardare" è ovvio che il bambino si traumatizza. Se gli rispondi "sono due persone che si vogliono bene" il bambino non gliele può fregare di meno. Non è dove si vive e cresce a far diventare omosessuali, mi sembra talmente palese. Ogni omosessuale è nato da due etero (almeno fino a qualche anno fa) dunque gli omosessuali non dovrebbero esistere e invece esistono.

    Contronatura è chi ammazza i bambini, chi stupra le donne, chi tortura, chi diffonde il terrore, chi commette atti di razzismo... etc...etc...etc... non due omosessuali che si baciano. Ok il loro atto sessuale non porta alla procreazione, ma a te che te ne frega? E per altro... non vorrei affrontare temi troppo scottanti, ma hai mai sentito parlare di sodomia tra una coppia etero??? Lo sai che anche quello è contro natura??? Ora mi dirai che non la pratichi, ok, ma molti etero la praticano e poi rompono con gli omosessuali che sono contronatura.

    @ gio: ma perchè ogni volta che uno dice qualcosa contro gli omosessuali dovete dirgli che lo è lui stesso??? Non se ne esceeee piùùùùù!!! Ma possibile che proprio non lo capite!

    Per altro quoto tutto il topic di Vernade, sopratutto quando dice che spesso gli uomini non vogliono fare i conti con una loro parte di sessualità, che non vuol dire avere una latente omosessualità repressa come dice gio, ma solo imparare a conoscere lati della propsia sessualità che per anni e anni sono stati accantonati proprio dalla morale comune.

    Circa la morale comune, mi viene da ammazzarmi dalle risate. Se pensiamo che fino a qualche hanno fa non era morale, il divorzio, non era morale che le donne portassero gonne più corte di sotto il ginocchio, non era morale baciarsi in pubblico (compresi gli etero)... Allora mettiamoci daccordo, o la morale comune è sempre NEI SECOLI FEDELE uguale per tutti... o non lo è per nessuno.

    In ultimo sapete cosa mi sembra quando "concedete" i diritti agli omosessuali ma solo a certe condizioni? Mi sembra di rivedere i bianchi che concedevano ai NEGRI di salire sull'autobus ma solo nei posti in fondo e solo in quelli a loro "dedicati"!!

  3. #53
    Esperto L'avatar di Tiago
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    nella bassa bergamasca
    Messaggi
    638
    Esprimo il mio pensiero in poche parole.
    Io non sono contro gay e lesbiche, ma a mio parere i matrimoni tra gay non dovrebbero esistere. Perchè una famiglia è formata da papà, mamma e figli. Non da papà1, papà2 e figli o mamma1, mamma2 e figli.
    Se vogliono convivere sono liberi di farlo, ma un bambino ha bisogno di una mamma e di un papà. Punto.
    E su questo spero che siate d'accordo..
    Riguardo alla frase della Mussolini credo che si commenti da sola..

  4. #54
    Banned
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    275
    Citazione Originariamente Scritto da Tiago Visualizza Messaggio
    Esprimo il mio pensiero in poche parole.
    Io non sono contro gay e lesbiche, ma a mio parere i matrimoni tra gay non dovrebbero esistere. Perchè una famiglia è formata da papà, mamma e figli. Non da papà1, papà2 e figli o mamma1, mamma2 e figli.
    Se vogliono convivere sono liberi di farlo, ma un bambino ha bisogno di una mamma e di un papà. Punto.
    E su questo spero che siate d'accordo..
    Riguardo alla frase della Mussolini credo che si commenti da sola..
    Quoto in pieno Tiago; nel mio discorso volevo arrivare proprio a questo punto; il contro natura da me definito era basato sul discorso procreazione ma ovviamente doveva essere affrontato per quanto riguarda la famiglia; contro natua è avere una famiglia di due donne o due uomini.

    Comunque rispondo a vampiretta e l'altro utente sul discorso lesbiche; mi fa ribbrezzo vedere anche loro che si baciano.

  5. #55
    Utente Premium L'avatar di Vampiretta
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,631
    Citazione Originariamente Scritto da Tiago Visualizza Messaggio
    Esprimo il mio pensiero in poche parole.
    Io non sono contro gay e lesbiche, ma a mio parere i matrimoni tra gay non dovrebbero esistere. Perchè una famiglia è formata da papà, mamma e figli. Non da papà1, papà2 e figli o mamma1, mamma2 e figli.
    Se vogliono convivere sono liberi di farlo, ma un bambino ha bisogno di una mamma e di un papà. Punto.
    E su questo spero che siate d'accordo..
    Riguardo alla frase della Mussolini credo che si commenti da sola..
    Ma che dirti io non credo che ne tu, ne io, ne chi non è competente in materia possa arrogarsi il diritto di decidere se un bambino non possa avere due papà o due mamme.

    Credo che questa risposta può darla, solo chi studia la psiche, la crescita e l'educazione dei minori.

    Non voglio fare la facilona, ma vorrei farvi capire che non è sempre tutto bianco e nero. Mi piacerebbe che ogni tanto guardaste quello che c'è nel mondo, davanti a tutta la me*da che il mondo ci mette davanti trovo assurdo continuare a parlare di discusto per un bacio gay, di vera famiglia formata solo da mamma/papà. Io non credo che ai bambini in orfanotrofio o bambini che vivino in strada nella povertà e disperazione gli cambi molto se a matterli a letto con un bacino, a raccontargli una storia, a tenerli in braccio, ad accudirli e aiutarli nella loro crescita fisica e emotiva siano due mamma, due papà o una e un papà.

    Esistono famiglie dove l'uomo è assente e bambini che crescono con la mamma e la nonna, e li allora non ce lo poniamo il problema?

    Io credo nella famiglia, e sono fortunata ad averne una stabile. Ma credo anche che la famiglia sia oltre a un legame di sangue (e non sempre indispensabile, vedi le adozioni), le persone che ti amano, che ti sostengono nei momenti difficili, che gioiscono con te delle tue vittorie. Si biologicamente sono un uomo e una donna a creare un figlio, ma questo vuol dire sempre creare una famiglia? Direi proprio di no! Se oggi i ragazzi non hanno più valori (non tutti perfortuna) non è certo colpa degli omosessuali, ma della famiglia (e non solo ovviamente) e ovviamente della famiglia eterosessuale visto che in Italia al momento solo quella c'è. Allora perchè non porsi qualche domanda, non dico cambiare opinione, ognuno ha la sua percarità, ma almeno qualche domandina bisognerebbe porsela. No?

    Peraltro io non sono neanche daccordo che una famiglia sia solo dove c'è un figlio. Allora una coppia etero che non vuole o non può averne non è famiglia??? Altrochè se lo è! Dunque per me lo è anche una coppia omosessuale che si ama.

    Però credo fermamente in una cosa, che ad oggi l'Italia non è in grado di accettare che gli omosessuali possano farsi una famiglia con dei figli perchè l'Italia è una Paese provinciale e bigotto. Dunque non si possono fare le rivoluzioni sociali sulla pelle dei bambini. Pertanto credo che non sia possibile che gli omosessuali ad oggi possano avere figli.

  6. #56
    Utente Premium L'avatar di Vampiretta
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,631
    però misà che siamo in clamoroso OT! Mi scuso!

  7. #57
    Esperto L'avatar di Tiago
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    nella bassa bergamasca
    Messaggi
    638
    Citazione Originariamente Scritto da Vampiretta Visualizza Messaggio
    Ma che dirti io non credo che ne tu, ne io, ne chi non è competente in materia possa arrogarsi il diritto di decidere se un bambino non possa avere due papà o due mamme.

    Credo che questa risposta può darla, solo chi studia la psiche, la crescita e l'educazione dei minori.
    Rispetto il tuo punto di vista ma non lo condivido.

    Citazione Originariamente Scritto da Vampiretta Visualizza Messaggio
    però misà che siamo in clamoroso OT! Mi scuso!
    Finchè parliamo serenamente non credo ci siano problemi. E poi si parlava già di omosessualità.

  8. #58
    Banned
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    275
    Citazione Originariamente Scritto da Tiago Visualizza Messaggio
    Rispetto il tuo punto di vista ma non lo condivido.


    Finchè parliamo serenamente non credo ci siano problemi. E poi si parlava già di omosessualità.
    Quoto nuovamente Tiago; non sono assolutamente d'accordo con il punto di vista di vampiretta. Purtroppo le famiglie che restano solo con mamma e nonna o con papà o altro non credo siano per scelta ma purtroppo per un eventualità di cose che sicuramente non volevano che accadessero o almeno in uno dei due.
    E purtroppo al bambino in questo caso viene a mancare l'affetto e l'educazione di uno dei due componenti della famiglia, fondamentale per la crescita del bambino;
    Ora si cerca di rimediare a questo problema con aiuti sociali, centri per orfani solo di padre o madri, studi psicologici ecc. e ci mettiamo di nostra volontà l'adozione gay? Secondo me è fuori da ogni realtà e spero non si arriverà mai a questo punto altrimenti avremo una società distorta dove non si capirà più il ruolo di un uomo, di una donna, e dell'uomo e della donna nei confronti di un bambino.

    Già l'adozione in se stesso significa scegliere al posto del bambino e non è una cosa giusta; ma in molti casi riescono a dare una famiglia anche a quel bambino abbandonato o rimasto orfano o altro quindi ci potrebbe stare. Ma farlo adottare da una coppia gay in modo che quando cresca abbiamo solo l'educazione e l'affetto di due papà o di due mamme fa seguire al bambino le stesse orme. Magari quel bambino geneticamente parlando non era gay. In questo caso hai applicato una violenza a quel bambino facendolo adottare da due gay contro la sua volontà e contro il suo gene naturale e magari lo hai fatto diventare gay pur non essendolo in natura (mi insegnate che la persona gay è quando subisce un cambiamento di ormoni che passano per la maggioranza dal maschile al femminile o viceversa). Scusami non mi venite a raccontare che i due genitori gay non la educano in modo che cresca gay.

    E meno male che si parlava di lottare contro qualsiasi tipo di violenza ai bambini; beh anche questo è un tipo di violenza, Vampiretta. Mi dispiace ma la penso così.

    Non c'è da opinionare sulla natura umana; se la combinazione tra uomo e donna fa procreare, la famiglia deve essere composta da un uomo una donna e i suoi figli. Questa è la natura non la stiamo inventando noi e decidendo che sia veramente così. Se le prime persone sulla terra erano due maschi o due femmine e potevano procreare la natura era gay. Ma purtroppo non è così quindi non possiamo andargli contro. Non possiamo decidere noi cosa la natura di suo fa. Anche questo significa essere fascisti con la natura umana.

    Ovviamente tutto il rispetto per la tua opinione in opposizione alla mia.
    Ultima modifica di webdirectory; 13-06-07 alle 13:45

  9. #59
    User L'avatar di Hotshot
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    700
    Io credo nella libertà e nell'ugualianza di ogni persona,
    è per questo che odio il razzismo sugli omosessuali.
    E quindi, no al fascismo!!!mai!

    Detto cio', penso che un bambino debba crescere all'interno di una famiglia con un padre e una madre.

    Perchè?
    - perchè con i tempi che corrono, un bambino in una coppia di omosessuali, crescerebbo disattato(umiliato deriso ecc......)
    - perchè un uomo e una donna, sono essenziali(a livello psicologico durante la crescita....) per il benessere di un bambino

    Detto cio', non rinnego assolutamente che una coppia omossessuale, sia in grado di dar tantissimo amore, affetto e sostegno ad un bambino.

    Ola'''

  10. #60
    Esperto L'avatar di Tiago
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    nella bassa bergamasca
    Messaggi
    638
    Citazione Originariamente Scritto da Hotshot Visualizza Messaggio
    Io credo nella libertà e nell'ugualianza di ogni persona,
    è per questo che odio il razzismo sugli omosessuali.
    E quindi, no al fascismo!!!mai!

    Detto cio', penso che un bambino debba crescere all'interno di una famiglia con un padre e una madre.

    Perchè?
    - perchè con i tempi che corrono, un bambino in una coppia di omosessuali, crescerebbo disattato(umiliato deriso ecc......)
    - perchè un uomo e una donna, sono essenziali(a livello psicologico durante la crescita....) per il benessere di un bambino

    Detto cio', non rinnego assolutamente che una coppia omossessuale, sia in grado di dar tantissimo amore, affetto e sostegno ad un bambino.

    Ola'''
    Preciso. Straquoto.

  11. #61
    User L'avatar di Vernade
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    143
    Citazione Originariamente Scritto da Tiago Visualizza Messaggio
    Io non sono contro gay e lesbiche, ma a mio parere i matrimoni tra gay non dovrebbero esistere. Perchè una famiglia è formata da papà, mamma e figli. Non da papà1, papà2 e figli o mamma1, mamma2 e figli.
    Se vogliono convivere sono liberi di farlo, ma un bambino ha bisogno di una mamma e di un papà. Punto.
    vorrei soffermarmi su quest'affermazione che ricorre spesso nell'argomentazione contro le coppie/famiglie gay.
    solitamente si associa il concetto di "natura" a "famiglia formato da papà, mamma e figli" e qualsiasi ordine, che non rispetta questa costellazione viene definita "contronatura".
    vorrei farvi riflettere che in altre culture della nostra, la famiglia non è assolutamente formata nello stesso modo. in altre parti del mondo, si trova facilmente anche mamma1, mamma2, papa e figli..o mamma, papa1, papa2 e figli, oppure mamma, figli, tante altre mamme e figli in una grande casa e papa lontano nella sua grande casa con gli altri uominie tante altre forme ancora :-)..allora che cos'è..contro natura?
    i bambini soffrono di confusione di ruoli? si traumatizzono?
    non sarebbe più facile presumere che la formazione di un nucleo familiare sia piuttosto un fatto culturale piuttosto che "natura"?
    penso del retso che la parola chiave "natura" sia abbastanza abusata in certe discussioni. anzi, proprio se si argomenta in chiave di "natura", la famiglia nel senso tradizionale occidentale sembra una forzatura enorme, considerando che l'impostazione naturale del genere umano è piuttosto poligame, no? ;-)

    questo a proposito di famiglia-natura.
    per quanto riguarda il pensiero che le relazioni omosessuali sono contro natura in quanto non producono naturalmente figli... potrebbe essere un punto, ma allora mi chiedo.. perché vengono tanto venerato i preti, monaci, monache che, per scelta di voto non procreano? non sono innaturali, sulla base di questa argomentazione? non è una scelta completamente contro natura?
    e, come osserva vampiretta (che del resto straquoto in tutto ) le coppie sterili..le dobbiamo emarginare per lo stesso motivo?

    @ webdirectory:
    Ma farlo adottare da una coppia gay in modo che quando cresca abbiamo solo l'educazione e l'affetto di due papà o di due mamme fa seguire al bambino le stesse orme. Magari quel bambino geneticamente parlando non era gay. In questo caso hai applicato una violenza a quel bambino facendolo adottare da due gay contro la sua volontà e contro il suo gene naturale e magari lo hai fatto diventare gay pur non essendolo in natura (mi insegnate che la persona gay è quando subisce un cambiamento di ormoni che passano per la maggioranza dal maschile al femminile o viceversa).
    innanzittutto... non capisco quel tuo concetto del cambiamento dell'ormone che porta a essere gay...ma dove hai preso questa teoria o forse ho capito male..
    per il resto dell'affermazione: se fosse così che un bimbo prende l'orientamento sessuale dall'educazione e dall'esempio dei genitori..allora i gay non esisterebbero (mica sono nati da coppie gay........). su questo esistono anche studi scientifici abbastanza illuminanti.

  12. #62
    Banned
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    275
    Scusa ma stai a cambiare anche la scienza oltre alla natura... fammi capire...

    Scientificamente chi ha un dislivello ormonale diventa gay... gli ormoni maschili prevalgono su quelli femminili o viceversa e quindi si prova attrazione verso lo stesso sesso proprio per questo dislivello ormonale... Dico questa è scienza dimostrata da specialisti... altri specialisti invece dimostrano che sia un problema psichico ma che implica sempre una scelta ormonale...mica me le sto inventando io queste dimostrazioni e ricerche... Oppure scusa forse tu sei uno dei primi specialisti nel mondo nel campo degli ormoni e hai una teoria dimostrata in proposito? Illuminaci... sono pronto ad ascoltare qualsiasi teoria e tesi oltre a quella che hai fatto sulla natura e civiltà che onestamente non c'entrava, secondo me, nulla con il discorso.
    Se tu vivi in arabia o pakistan o altro hai la cultura di avere tante mogli ecc. Se vivi in non so che stato dove la famiglia è anche quella gay ok. Ma tu vivi in italia, paese occidentale per tua informazione dove la famiglia è formata da papà mamma e figli come dice anche la costituzione italiana (se vai a leggere l'articolo te ne rendi conto). Questo per quanto riguarda l'argomento "civile".

    Quindi per costituzione la famiglia naturale e quella formata da un uomo e da una donna e io in quell'articolo non vedo scritto da due uomini o da due donne. Quindi se stai in Italia e parli di civiltà devi leggere il codice civile italiano e nonchè la costituzione italiana. Poi se non sei d'accordo puoi anche espatriare tranquillamente in afganistain o in arabia o in spagna o non so; nessuno ti costringe ad essere cittadino italiano.

    Per quanto riguarda la natura ripeto il figlio viene procreato dall'unione della donna con l'uomo o forse hai qualche altra teoria pure su questo? Ti ascolto... se mi dimostri che due gay riescono a procreare naturalmente un figlio non posso che sposare la tua opinione.... mi sembra alquanto difficile.
    Ultima modifica di webdirectory; 13-06-07 alle 20:07

  13. #63
    Utente Premium L'avatar di micky
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    di fronte al pc
    Messaggi
    4,106
    Citazione Originariamente Scritto da webdirectory
    Se le prime persone sulla terra erano due maschi o due femmine e potevano procreare la natura era gay. Ma purtroppo non è così...
    Minchia mi sa che gio aveva ragione: potresti essere un gay latente

    Sto solo scherzando naturalmente, non te la prendere . Ti faccio comunque notare che la natura ha solo "detto" che un uomo ed una donna possono procreare non che la prole che da questi deriva debba vivere in una stessa casa fino al 18 esimo anno di età, debba prendere la patente a 18 anni, frequentare la scuola dell'obbligo o cose del genere. Questo ti e ci è imposto dalla società "civile" e dalla costituzione che a te è tanto cara, e che anche nel Medioevo aveva le sue leggi e fortunatamente sono state cambiate proprio grazie a coloro che non accettano per partito preso ciò che lo Stato impone alle pecore che governa ma che preferisono usare la testa e lottare per far cambiare le cose che ritengono debbano essere cambiate .

  14. #64
    Banned
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    275
    hahahauhauhauha il "purtroppo" era riferito ai gay... tranquillo non me la prendo; sono troppo fin troppo etero per prendermela

    Veramente scusami se ti riprendo ma la natura non ha solo detto... la natura ha FATTO un uomo e una donna in modo che procreassero bambini; senza ciò tu non saresti neanche in vita o forse lo hai dimenticato? Spero di no eh altrimenti tua madre si incazzerebbe assai ....

    Battute a parte; stiamo mischiando le due cose; se la natura ha fatto l'uomo e la donna per procreare un figlio, il figlio deve avere una madre e un padre ... quindi il discorso adozione per i gay è completamente fuori natura al 100%..

    Riguardo invece il civile, io sono d'accordo, e l'ho detto anche in altri post, a dare i diritti ai gay perchè altrimenti avremo come hai detto tu uno stato di regime a cui sono completmaente contrario.

    Giustamente si può cambiare anche la costituzione perchè molti non accettano ciò che viene imposto... ma bisogna vedere se il cambiamento è accettato dalla maggioranza e non da un 2% (mi sembra sia tanta la percentuale che vuole la famiglia gay) non credi? E come hai detto tu siccome siamo in una democrazia libera e non in un regime decide la maggioranza. Mi sembra che il discorso quadri.

    Ovviamente sei d'accordo con me che quel 2% non può imporre a quel 98% che la famiglia sia anche gay e che possa adottare bambini... giusto?
    Ultima modifica di webdirectory; 13-06-07 alle 20:40

  15. #65
    Utente Premium L'avatar di Vampiretta
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,631
    Quanto avete scritto, mamma mia!

    Mi scuso da principio per la lunghezza del mio topic, ma avete messo tanta carne al fuoco!!

    Allora cominciamo... intanto preciso che non sto affermando che a priori una coppia gay sia perfetta per adottare un bambino o per averne di propri, dico solo che forse ci si potrebbe fermare a riflettere un po' di più e cominciare a porsi almeno il dubbio. E essere decisamente meno intransigenti verso l'evolversi della società che da sempre a subito dei grandi mutanti che magari in quel determinato periodo storico nessuno si sarebbe aspettato.

    @ Tiago: so che non lo condividi e va bene così! Mi fa cmq piacere che leggi anche idee diverse dalle tue come sto provando a fare io e che rispondi senza spocchia.

    @ webdirectory: io credo che tu fai un sacco di confusione in base a ciò che senti di tanto in tanto in giro, un po' qui un po' li, come hai fatto per la storia della scomunica. Io non ho mai sentito che l'omosessualità è data dalla maggiore presenza di ormoni femminili, perchè per esempio ci sono gravi forme di squilibrio ormonale in alcune donne che hanno altissimi tassi di testerone e che non sono assolutamente e in nessun modo lesbiche. Mi farebbe molto piacere se tu facessi una ricerca e mi mostrassi dove hai letto queste cose, sarei contenta di leggere tali ricerche, e non sto ironizzando.

    Per altro affermare che una coppia gay fa PER FORZA crescere un bambino gay è altresì incomprensibile, perchè come diceva Vernade se così fosse allora i gay non esisterebbero, visto che sono cresciuti tutti da eterossesuali. Neanche gli psicologi hanno certezze su ciò e non si capisce come possa averne tu. In america dove hanno accettato che coppie gay possano adottare bambini, tali bambini da ragazzi non hanno avuto tendenze omosessuali. Li starebbe all'intelligenza dei geniri, che non dovrebbero imporre le loro scelte. Ma spesso anche le famiglie eterosessuali IMPONGONO e con forza la loro scelta, pensa già solo alla scelta della religione che ti viene data con il battesimo a pochissimi mesi. Tu trovi giusto che in una famiglia etero il figlio gay venga discriminato, convinto a non esserlo, cacciato, mandato in "centri di recupero"? Perchè capita molto più spesso questo che due gay che "attaccano" l'omosessualità a un bambino.

    Mi parli di ruoli di uomo e donna rispetto a un bambino... posso darti ragione quando si tratta di bambini che nascono tramite inseminazione artificiale e li mancherebbe anche il supporto fisico di una madre che per esempio provveda all'allattamento. E dunque in questo senso la natura ha la sua priorità e la sua importanza. Ma davvero credi che ad oggi l'uomo e la donna hanno un ruolo morale univoco verso il bambino? Dunque vediamo, il papà fa quello severo e la mamma quella che ti accontenta? Sai quante sono le ragazze che parlano di cose personali e intime con il proprio padre perchè con la madre non hanno dialogo, o quanti sono i papà che "puoi rigirarti" e mamme assolutamente intransigenti? E ripeto non sto parlando di ruolo biologico.

    Ma quello che cerco di dire insieme agli altri, è che anche in Italia la "famiglia" ha avuto dei profondi mutamenti. Si è passato da famiglie allargate, dove si viveva in 15 in una casa (fratelli, sorelle, cugini, nonni), fino ad arrivare ai giorni d'oggi dove una mamma/papà e il suo bambino formano una famiglia. Se pensi a molti anni addietro, le ragazze madri erano trattate come appestate e nessuno pensava di chiamare famiglia una donna nubile e il suo bambino.

    Questo per dire che la società cresce, si evolve, perchè l'uomo scopre nuove cose, perchè il tasso di alfabetizzazione aumenta, perchè si prende coscienza di nuove realtà vicine e lontane da noi e perchè si abbattano i tabù imposti molto spesso dalla religione (qualunque essa sia, ovviamente in Italia è quella cattolica) o da un'ideologia politica.

    In ultimo, sapete quante volte avete fatto sesso contro natura visto che non siete intenzionati a procreare??? E perchè se vogliamo poi essere sinceri fino in fondo non si può fare che le cose valgano sempre e solo in un senso. E se percaso avete praticato la sodomia sapete di essere esseri immorali quanto i gay?... Tanto per parlare di morale comune! Sai come è...

    Poi è ovvio siamo in Italia e il popolo è sovrano, ma infatti non vedo a che serva specificarlo, non mi sembra certo che omosessuali o laici siano scesi in piazza con i fucili per convincere qualcuno delle proprie idee. Ma credo sia assolutamente legittimo che se per qualcuno le cose così non vanno, provi tramite il dialogo e iniziative di difusione di informazioni a far cambiare lo stato delle cose. Si è fatto per il diritto al voto alle donne, per l'aborto, per i divorzi, e per altro (specifico che le ultime due cose sono a favore degli etero), se poi piano piano il paese cambierà idea benvenga, altrimenti ci tocca starcene così. Ma mi sembrava talmente scontato!

    Infine... un leone maschio e un leone femmina si accoppiamo e procreano 4 cuccioli... sono una famiglia anche loro?! Vabbhè è provocatorio, ma concordo con micky la "famiglia" non è solo ciò che viene fuori dal mero accoppiamento sessuale ma tutta quella parte di legami psico-affettivi tra le parti in causa.

  16. #66
    User L'avatar di Vernade
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    143
    @ webdirectory:
    Scientificamente chi ha un dislivello ormonale diventa gay... gli ormoni maschili prevalgono su quelli femminili o viceversa e quindi si prova attrazione verso lo stesso sesso proprio per questo dislivello ormonale... Dico questa è scienza dimostrata da specialisti...
    che io sappia non ci sono ancora studi che 'dimostrano' le cause della omosessualità. è anche abbastanza empirico che le cause non possono essere così banali come la vedi tu, altrimenti le ricerche sull'argomento si sarebbero già fermate nel secolo scorso,alle prime ricerche endocrinologiche ;-)
    ci sono tanti studi che dipendono anche fortemente dall'atteggiamanto degli scienziati e da tesi iniziali che si vogliono essere confermate. c'è tanto lavoro lobbyistico in questo campo,come è ovvio..

    se ti riferisci al famoso sperimento della università di oregon sui montoni gay, sappia che tratta piuttosto la formazione del cervello che si cerca di influenzare con degli ormoni che un dislivello ormonale che causa omosessualità...c'è stata un po' di confusione nella stampa oltre al fatto che disinformatamente ha entusiasmato coloro che non si sono mai rassegnati al fatto che l'omosessualità non viene più considerata una malattia che si possa curare.

    altri specialisti invece dimostrano che sia un problema psichico ma che implica sempre una scelta ormonale...mica me le sto inventando io queste dimostrazioni e ricerche...
    questo non lo so. so solo che l'omosessualità sia stata tolta dal DSM (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders) nel 1974. Penso che nessuno confuti l'autorevoleza del manuale... se non basta .. è stato tolto anche dalla classificazione internazionale delle malattie ICD della WHO nel 92.

    al resto del tuo post rispondo più tardi... ora non basta il tempo..
    Ultima modifica di Vernade; 14-06-07 alle 13:58

  17. #67
    Moderatore L'avatar di paolino
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    San Cipriano Beach
    Messaggi
    5,059
    calma calma, su moderiamo i toni.....

    webdirectory cerca di non attaccare ad personam.....

    riguardo le cause dell'omosessualità ognuno dice la sua, ma nessuna conosce la verità......

    io ho un amico che da etero è passato a gay per ridiventare etero, adesso è normalmente fidanzato con una donna.....in questo caso non so quante teorie possano spiegare un comportamento simile

    riguardo la Natura, beh avrebbe fatto meglio a non farci lo scherzo di farci nascere femmine e poi trasformarci intorno al 4°-5° mese in maschi......sono colpi bassi

    per quanto riguarda il Codice Civile, le Costituzioni e quant'altro, sono hominum ad hominem proportio, il che vuol dire che sono fatte dall'uomo per l'uomo.....

    quindi non stiamo parlando di Sacra Scrittura bensì di norme che possono e anzi vanno cambiate in una società in continua evoluzione....inalberarsi su concetti vecchi è inutile e controproducente....guardate l'Italia, inalberata da secoli su modelli oligarchici, risultato? stiamo quasi alla bancarotta

    riguardo l'adozione è una faccenda complessa, andrebbe studiata l'influenza della famiglia sulla crescita dei bambini e quindi le eventuali differenziazioni che ne derivano.....un bambino cresciuto in una famiglia gay potrebbe essere indotto a pensare che l'eterosessualità è una croce da evitare....

    il dibattito di certo è molto acceso, a mio avviso l'unica che dovrebbe tirarsene fuori è la Chiesa, in fondo a loro spetta la cura dell'anima, mi pare l'omosessualità riguardi il corpo.....

    dulcis in fundo, se fossi al posto di Prodi proporrei un bel referendum, strumento molto utile ma poco usato per ovvie ragioni che tutti conosciamo....di questo passo si può solo rischiare di generare conflitti, non vorrei vedere l'Italia spaccata in due Stati, uno gay e l'altro etero

  18. #68
    Banned
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    275
    Oltre a quella citata da te ci sono altre tesi dimostrate sul fatto che l'omosessualità venga dalla psiche ma sempre legato ad una disfunzione ormonale (basta fare una ricerca su google non voglio fare spam qui); comunque io non ho mai detto che un gay è malato e non so perchè me lo state mettendo in bocca; credo vampiretta che sei un pò prevenuta quando dialoghi con persone che la pensano in modo opposto a te e vai a mettere in bocca cose che non si sono mai dette per fare andare l'interlocutare dove vuoi tu per poi attaccarle.... molto banale e da persone deboli. Qui stiamo solo esprimendo delle opinioni personali e non imponendo cosa sia giusto o non giusto attaccando come fai tu; comunque non voglio andare a discutere ad personam come detto dal moderatore per carità; voglio solo esprimere la mia opinione a riguardo.
    Comunque ripeto per me un gay non è un malato; è una persona normalissima. Poi ci sono varie teorie e tesi dimostrate in america che l'omosessualità potrebbe derivare da dislivelli ormanali o come detto su dalla psiche. Ma mica un iperteso o una persona grassa o non so la definiamo malata? Quindi il termine "malato" io non l'ho mai usato e non so come lo avete messo in circolo voi.

    Per quanto riguarda la natura, sono d'accordo che la procreazione artificiale sia innaturale; mentre per gli etero che fanno l'amore con la protezione, beh questa scusami ma cosa c'entra con il discorso? Quella è una protezione inventata per non avere procreazioni indesiderate; potrebbe, anche se secondo me non è così, considerarsi contro natura ma non innaturale che è ben diverso. L'adozione dei bambini da parte dei gay è innaturale in quanto il bambino come detto su deve essere frutto dell'amore della mamma e del papà e non vorrei spiegare qui come avviene la procreazione in quanto non mi sembra il luogo adatto. Quindi già l'adozione non sarebbe tanto giusta anche se ripeto da la possibilità ad un bambino orfano o altro di avere una famiglia; ma quella gay senza che il bambino abbia la possibilità di scelta mi sembra una violenza gratuita al bambino; una forma diversa ma sempre violenza è.

    Per quanto riguarda la famiglia come detto su la percentuale che vuole anche la famiglia gay è sul 2% mentre l'altro 98% non la vuole, almeno in Italia. Siccome viviamo in un paese democratico decide la maggioranza.

  19. #69
    User L'avatar di Vernade
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    143
    per quanto riguarda il resto del post...
    mi appoggio a vampiretta che ha già detto tante delle cose che avrei detto io..

    webdirectory, mi dispiace che tu non abbia capito il mio discorso sulla cultura.
    in breve, voleva far riflettere se contronatura non vuol dire semplicemente "controcultura".e se noi ci siamo organizzati in un certo modo (padre madre figli) non è perchè ci è dettato dalla natura, ma dalla cultura. e culture si evolvono, sempre.la mia domanda da avvocatessa del diavolo era semplicemente: perché, in teoria, non dovrebbe funzionare anche una costellazione formata ad esempio da (madre madre figli), visto che nel mondo di costellazioni ce ne sono tante diverse che comunque funzionano, anche se a noi sembrano innaturali?
    l'argomento del difetto della procreazione l'ho messo poi dopo...è vero che manca questo, ma man anche in altre costellazioni sociali che però non vengono considerati per questo 'deviati', ad esempio il monachesimo.
    meglio cosi? :-)

    del resto queste sono considerazioni piuttosto teoriche in quanto, per il momento la vedo difficile che una coppia gay cresca dei figli adottivi. per questo sono d'accordo con quello che diceva hotshot..per i bambini sarebbe una continua vessazione dall'esterno. la società non riconosce ancora i diritti dei gay, figuriamoci il diritto di famiglia.
    ma penso che potrebbe cambiare nel futuro. in altri paesi europei l'accettazione è molto maggiore, e anche questo è un processo che ha chiesto tempo e che ancora evolve in sempre maggior accettazione.
    sono processi culturali che, una volta messi in moto, non si fermano più.

    per questo è anche debole quello che dici sulla costituzione, codice civile, che ne so:anche questi sono dettati da una cultura, e si evolvono di consequenza. hai presente il diritto dei bambini nati fuori dal matrimonio? e solo un esempio come un cambiamento nella società cambia le leggi.

    Poi se non sei d'accordo puoi anche espatriare tranquillamente in afganistain o in arabia o in spagna o non so; nessuno ti costringe ad essere cittadino italiano.
    holla..qua per favore... non mi piace il tono anche se non mi tange minimamente perche........non sono cittadino italiano
    per chi mi hai preso..un' italiana sgrammaticata??!!

    oki..chiudiamo qui

    Citazione Originariamente Scritto da paolino
    io ho un amico che da etero è passato a gay per ridiventare etero, adesso è normalmente fidanzato con una donna.....in questo caso non so quante teorie possano spiegare un comportamento simile
    hm..effetivamente... soprattutto le teorie del differente azionamento delle aree cerebrali nei etero e gay la vede male, molto male...come si fa acambiare cervello?

    riguardo la Natura, beh avrebbe fatto meglio a non farci lo scherzo di farci nascere femmine e poi trasformarci intorno al 4°-5° mese in maschi......sono colpi bassi
    secondo me è la dimostrazione inconfutabile che i maschi non sono nientr'altro che femmine deviati
    ;-)
    Ultima modifica di Vernade; 14-06-07 alle 15:09

  20. #70
    Banned
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    275
    Vernade non volevo offenderti per carità... se l'ho fatto ti chiedo scusa... ma la mia affermazione era generalista non rivolta ad personam; volevo semplicemtne dire che se a qualcuno non piace la cultura di un paese non cerca di cambiarla ma toglie il disturbo andando a cerca una comunità più consona a lui: Era generalista non mirata a tee se ha dato questa impressione ripeto ti chiedo scusa.

  21. #71
    Esperto L'avatar di Andrez
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Sull'isola del giorno prima
    Messaggi
    8,801
    Ottimo dibattito

    Webdirectory, il tuo ultimo post senz'altro mostra la tua buona fede, e sono certo che gli argomenti che porti in questa discussione siano una risorsa per il forum.

    Tuttavia ...
    ti prego di nuovo, cerca di evitare di definire l'opinione altrui, quando non la condividi, molto banale e da persone deboli.

    Ti ho fatto quest'ultimo esempio ma ve ne sono parecchi nei tuoi post.

    Sono argomenti delicatissimi questi, ognuno ha la propria visione soggettiva, è giusto che sia così e l'esprimerla è una risorsa per il forum... ma guai ridicolizzarla o attaccare la persona che le esprime.

  22. #72
    Banned
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    275
    Giusto andrez però anche l'attacco di vampiretta "dici le cose solo epr sentito dire" beh c'è da riprenderla come su altro anche.... io cerco di dibattere esprimendo la mia opinione ma se mi attaccono rispondo e certe volte aimè ti do ragione anche in maniera pesante... Comunque con Vernade mi sono scusato perchè in effetti il tono che doveva essere generalista è stato espresso in modo che si capisse in ad personam e rileggendo ho chiesto scusa ... Da persona civile quale mi ritengo.

    Ti ringrazio per la buona fede; spero di poter dare un contributo in questo forum oltre ovviamente alle sezioni tecniche a cui vorrei dedicarmi di più

    Per questo post passo e chiudo ciao a tutti .)
    Ultima modifica di webdirectory; 14-06-07 alle 16:08

  23. #73
    Esperto L'avatar di Andrez
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Sull'isola del giorno prima
    Messaggi
    8,801
    "dici le cose solo per sentito dire"
    Questo è un aspetto che sottolineamo tutti ed in ogni forum; documentare le affermazioni, riportare le fonti ecc.

    Considero le tue opinioni una risorsa come quelle di tutti, ma non v'è dubbio che nell'esprimerle ti sei più volte riferito a concetti che, se non ben supportati da riferimenti alle fonti, possono dar adito ad essere ritenuti ... approssimativi.

    Ti faccio un esempio:
    Non mi piacciono le mele.
    Le mele sono cattive.
    La cattiveria delle mele è nota, e ribadita da specialisti.




    Comprenderai che se non ti piacciono le mele,...è un tuo gusto, ed è sacrosanto, sia il gusto che il sostenerlo.

    Se sostieni che sono cattive (quindi indurre altri a convenire il tuo gusto personale)... tocca motivarlo con qualcosa che appaia esplicitamente aldisopra dei tuoi gusti-opinioni.

    Se arrivi a dichiarare che detta cattiveria delle mele sia nota, e pure ribadita da specialisti... comprenderai che chi ama le mele, per accettare la tua tesi voglia conoscere questi specialisti, chi siano e cos'hanno detto-scritto nella realtà.

    Se poi al posto delle mele sostituiamo qualcosa di più importante, come un ideale, un valore o una concezione di vita, è arduo immaginare che chiunque possa rinunciare al proprio pensiero così, ... sulla parola, e se si omette di riportare adeguati riferimenti poi l'interlocutore ha tutto il diritto di non dare sufficiente credibilità all'enunciato finendo col ritenerlo solo una cosa ... sentita dire.
    Ultima modifica di Andrez; 15-06-07 alle 16:38

  24. #74
    Utente Premium L'avatar di Vampiretta
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,631
    webdirectory se ti sei sentito offeso da me me ne scuso, ma io riscriverei ogni singola frase perchè mi sembra di essermi espressa con calma e moderazione e mi pare che gli altri sulle accuse che mi poni hanno risposto 1000 volte meglio di come avrei fatto io.

    Ma continuo a restare basita circa questa tua affermazione:
    Citazione Originariamente Scritto da webdirectory Visualizza Messaggio
    volevo semplicemtne dire che se a qualcuno non piace la cultura di un paese non cerca di cambiarla ma toglie il disturbo andando a cerca una comunità più consona a lui:
    Intanto io credo di avere il diritto senza usare violenza alcuna, con il solo dialogo e facendo informazione di poter dare un contributo a cambiare delle cose che personalmente non approvo (omosessualità parte, parto anche in senso generale). Se poi non trovo terreno fertile, la storia finisce li, nessuno mi seguirà, ti pare?

    Hai ribadito che in Italia vige la maggioranza... e perchè ho mai scritto il contrario? Ho mai attentato alla democrazia? Sto scrivendo in un forum, mica sono andata a mettere bombe da qualche parte.

    Ma sopratutto mi domando tu ritieni che il diritto al voto alle donne sia una cosa giusta? Che la possibilità di divorziare sia una cosa giusta? La possibilità di scegliere la propria religione o di essere atei sia una cosa giusta? Il fatto che sia scompraso (almeno giuridicamente) il "delitto d'onore" per il quale una donna violentata era costretta a sposare il suo stupratore ti sembra giusto? Oppure che nelle scuole non esistano più pene severe corporali per i bambini ti sembra giusto? E poi continuare ad oltranza. Io sono certa che proprio per la tua buona fede, tu risponderai di si a tutto.

    Ma queste sono conquiste che gli italiani hanno ottenuto nel tempo battendosi per i diritti altrui, se avessero fatto tutti come tu dici nel tuo interevento che sto quotando saremmo rimasti al medievo dove bruciavano le streghe sul rogo. Non credi?

    Io amo l'Italia e secondo la mia visione delle cose vorrei poterla migliorare non lasciarla al palo. L'importante è farlo nel rispetto altrui e senza violenza alcuna.

    Circa la violenza sui bambini se cresciuti da famiglie gay, io in nessun modo approvo, ma è una mia opinione.

  25. #75
    Utente Premium L'avatar di Vampiretta
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,631
    Citazione Originariamente Scritto da paolino Visualizza Messaggio
    riguardo l'adozione è una faccenda complessa, andrebbe studiata l'influenza della famiglia sulla crescita dei bambini e quindi le eventuali differenziazioni che ne derivano.....un bambino cresciuto in una famiglia gay potrebbe essere indotto a pensare che l'eterosessualità è una croce da evitare....
    Per esempio io questo l'ho scritto all'inizio del mio lunghissimo post, ma il problema è che in Italia non c'è voglia neanche di porsela la domanda di capire se una coppia gay può crescere un figlio. Così come in senato non si può parlare di eutanasia etc etc... E io non lo trovo giusto.

    Invece circa il fatto che l'eterosessualità, potrebbe essere vista come una croce da evitare nell'educazione impartita dagli omosessuali io non condivido. Non ho prove scentifiche non le hanno neanche gli scienziati. Ma ad oggi io vedo che è solo l'omosessualità la croce da dover evitare secondo l'educazione eterosessuale. Ci sono ragazzi che vivino una vita tristissima perchè convinti dalle famiglie etero a essere etero anche loro, devono lottare contro tutto e tutti e contro se stessi perchè per anni non sono stati accettati neanche dalle loro famiglie. Uomini e donne che si scoprono omosessuali dopo anni, dopo aver anche creato una famiglia, ma che in quor loro hanno sempre saputo di essere omo ma non vi era modo di tirare fuori questa cosa.

    Io credo che dipenda dalle persone e non dalla sessualità l'educazione che vuoi impartire a tuo figlio. La libertà che gli lascerai di essere e esprimere se stesso. Si potrebbe anche invece pensare che proprio perchè nella famiglia omo c'è una forma di diversità rispetto al resto della società, un figlio etero crescerà etero e un figlio omo si sentirà libero di crescere omo. Mai pensato a questo?

    Ripeto io vorrei solo si provasse a pensare con una visione più ampia di tutta la questione e non a fare sempre figli e figliastri. Noi (etero) buoni perfetti genitori persone per bene, loro (gay) genitori che infliggono una sessualità, persone deviate o malate, gente immorale. Forse qui non lo stiamo esprimendo così, ma nella società questo si pensa. O non ci sarebbero ragazzini che si gettano dal balcone per il solo fatto di essere additati come omosessuali. Poi magari sbaglio io, ma io il dubbio me lo pongo!

    Un ultima cosa... no alle adozioni omo, no all'inseminazione per coppie omo... ma se una donna lesbica fa sesso con uomo e mette al mondo un bambino, glielo togliamo???

  26. #76
    Esperto L'avatar di Andrez
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Sull'isola del giorno prima
    Messaggi
    8,801
    ... se una donna lesbica fa sesso con uomo e mette al mondo un bambino, glielo togliamo??? ??:
    Beh no, ...
    non credo si possa.


    Casomai tocca perfezionare la legge in modo tale che trovi strumenti adeguati per impedire alle lesbiche tale delitto.

    ...che so, cinture di castità o iniezioni sterilizzanti, oppure la pratica della cucitura delle grandi labbra che, come l'infibulazione, è così diffusa in Africa e riscontrata davvero efficace per prevenire penetrazioni.

  27. #77
    Utente Premium L'avatar di Vampiretta
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,631
    Citazione Originariamente Scritto da Andrez Visualizza Messaggio
    Beh no, ...
    non credo si possa.


    Casomai tocca perfezionare la legge in modo tale che trovi strumenti adeguati per impedire alle lesbiche tale delitto.

    ...che so, cinture di castità o iniezioni sterilizzanti, oppure la pratica della cucitura delle grandi labbra che, come l'infibulazione, è così diffusa in Africa e riscontrata davvero efficace per prevenire penetrazioni.
    Andrez... mi hai fatto morire... leggendo di corsa non ho capito subito che stavi ironizzando! Per poco non collassavo!

    Vi ricordo però che le faccine sono gratis...

    Io ormai non do più niente per scontato purtroppo!

  28. #78
    Esperto L'avatar di Andrez
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Sull'isola del giorno prima
    Messaggi
    8,801

  29. #79
    Utente Premium L'avatar di Vampiretta
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,631
    Citazione Originariamente Scritto da Andrez Visualizza Messaggio
    La pagherai... ricordatelo!

  30. #80
    User Attivo L'avatar di Flep
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Undisclosed city of South America
    Messaggi
    5,747
    Dico la mia... Andrez stai pronto col click su ' cancella '

    scherzo...

    Io credo che dovremmo difendere i pochi valori umani e sani che la vita ha rimasto.
    Uno di questi è la famiglia.
    Una famiglia sana sarebbe chiedere troppo ? Ma in che mondo viviamo ?!?

    -L'acqua serve a spegnere il fuoco e a far crescere le piante.
    -La terra serve per essere coltivata.
    -L' aria che respiriamo dovrebbe rimanere pulita.
    -Il pane viene fatto con acqua e farina.
    -L' uomo ama la donna e viceversa.
    -La famiglia è madre padre e figli ( aggiungiamoci i divorzi che ci stanno )
    -un tossicodipendente è un malato
    -un alcolista è un malato
    -una gay è un malato
    -un diabetico è un malato
    -l'amicizia è un bene
    -l'amore è un bene
    -l'odio è un male
    -la guerra è un male
    -il terrorismo è un male
    -Prodi di economia non ne sa una cicca
    -Berlusconi è un pregiudicato ( par condicio )
    -i pesci vivono nell' acqua
    -gli uccelli volano, altri servono per concepire figli e fare sesso
    -l'onestà è un valore sano
    -la delinquenza è un valore malsano
    -mangiare salutare è un valore sano
    -mangiare della cacca è un valore malsano
    -uccidere è male
    -far nascere un bambino è sano

    ecc ecc ecc...........

    Alcuni valori sono innegabili, sono delle verità assolute

    Il gay è un malato ed un debole come lo è l' alcolista o il tossicodipendente.
    Di certo non causa i danni che causano le altre due categorie ma non per questo gli si può affidare un bambino.

    Vuole vivere il sesso come meglio crede ? vuole viversi un amore deviato ? Che lo faccia ! Ma che non vada oltre chiedendo i diritti di una persona non malata.

  31. #81
    Esperto L'avatar di Andrez
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Sull'isola del giorno prima
    Messaggi
    8,801

    Il gay è un malato ed un debole come lo è l' alcolista o il tossicodipendente.
    Sappiamo che su questa tesi in parecchi dissentono.
    E più diligentemente di te, ora magari verrano qui a postare altre tesi (o antitesi) che dimostrano il contrario documentandole, non come hai fatto te che presenti per certa una tua personalissima opinione! :P


    Per quanto riguarda la famiglia, personalmente condivido il tuo sentimento e la sento come uno dei valori e delle radici più forti.
    Da difendere eccome ed anzi da salvaguardare.

    Diverso è imporla.

    Il sentire come sacrosanta una cosa non è Imho sufficiente per arrogarsi il diritto di imporla ad altri, specialmente se essi considerano sacrosanto altro.

    Non credo proprio che siano malati i gay.
    Come non lo è chi alle lasagne preferisce tortellini.
    Che i gusti son gusti insomma.

    Penso che assolutamente una Società Civile debba saper garantire pari dignità e diritti a tutti i suoi cittadini, qualsiasi siano i loro gusti ed abitudini.

    Bene ha fatto per questo imho il Governo ad appoggiare la manifestazione semicarnevalesca di Roma; che le diversità vanno riconosciute comunque, anche se ci appaiono ridicole.

    Personalmente non lo so se sia giusto concedere a coppie di omosessuali di adottare figli.

    Senza dubbio per ottenere questo i gay dovranno convincere ed ottenere il consenso della maggioranza dei cittadini, ceti medi e cattolici incluso.

    ...non mi sembrano sulla strada giusta

  32. #82
    Utente Premium L'avatar di Vampiretta
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,631
    Io ho già detto la mia abbondantemente.

    Mi da solo tanta tristezza leggere ciò. Davvero tanta.

    Citazione Originariamente Scritto da Flep Visualizza Messaggio
    Il gay è un malato ed un debole come lo è l' alcolista o il tossicodipendente.
    Di certo non causa i danni che causano le altre due categorie ma non per questo gli si può affidare un bambino.

    Vuole vivere il sesso come meglio crede ? vuole viversi un amore deviato ? Che lo faccia ! Ma che non vada oltre chiedendo i diritti di una persona non malata.

  33. #83
    User Attivo L'avatar di Flep
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Undisclosed city of South America
    Messaggi
    5,747
    Preso dal sito arcigay Milano:
    Arcigay ha aderito all'appello e si è fatta promotrice per l'Italia attraverso una Commissione appositamente istituita all'ultimo Consiglio Nazionale per la celebrazione di una Giornata Mondiale Contro l'Omofobia da celebrarsi ogni anno il 17 maggio, giorno in cui, nel 1990 l'Assemblea generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità cancellava l'omosessualità dalla lista delle malattie mentali
    Fino al 1990 era considerata una malattia... ora non lo è più.

    Questo non significa che il parere di molti non possa considerarla ancora una malattia.

  34. #84
    Utente Premium L'avatar di Vampiretta
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,631
    Citazione Originariamente Scritto da Flep Visualizza Messaggio
    Preso dal sito arcigay Milano:


    Fino al 1990 era considerata una malattia... ora non lo è più.

    Questo non significa che il parere di molti non possa considerarla ancora una malattia.
    Più che altro quello che è importante è che è stato stabilito da degli esperti e non dalla prevenzione o ignoranza in materia di noi profani o dei molti come dici tu.

  35. #85
    User Attivo L'avatar di Flep
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Undisclosed city of South America
    Messaggi
    5,747
    Citazione Originariamente Scritto da Vampiretta Visualizza Messaggio
    Più che altro quello che è importante è che è stato stabilito da degli esperti e non dalla prevenzione o ignoranza in materia di noi profani o dei molti come dici tu.
    Esperti ? Chi sarebbero gli esperti ? Una decina di medici che approvano / negano, semplicemente manipolati dalle multinazionali farmaceutiche ?

  36. #86
    Utente Premium L'avatar di Vampiretta
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,631
    Citazione Originariamente Scritto da Flep Visualizza Messaggio
    Esperti ? Chi sarebbero gli esperti ? Una decina di medici che approvano / negano, semplicemente manipolati dalle multinazionali farmaceutiche ?
    Oh come ci fanno comodo ora le multinazionali farmaceutiche!

  37. #87
    User Attivo L'avatar di Flep
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Undisclosed city of South America
    Messaggi
    5,747
    Citazione Originariamente Scritto da Vampiretta Visualizza Messaggio
    Oh come ci fanno comodo ora le multinazionali farmaceutiche!
    Eh si...

  38. #88
    User Attivo L'avatar di Flep
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Undisclosed city of South America
    Messaggi
    5,747
    Scusami cara Vampiretta, facciamo un' ipotesi:
    ogni uomo su questa terra diventa gay... ( che obrobrio, sto male al solo pensiero )
    chi fa figli ? Chi soddisfa quel 90 % di donne ( per fortuna ancora tante ) che hanno voglia di una sana STRAPAZZATA ?

  39. #89
    Esperto L'avatar di Andrez
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Sull'isola del giorno prima
    Messaggi
    8,801
    Piano ragazzi;
    evitiamo dialoghi a 2 e documentiamo le affermazioni.

    (Flep, ti ho splittato il post dell'Arci; interessantissimo ma capitolo a parte )

    Esperti ? Chi sarebbero gli esperti ?
    E lo chiedi qui?

    Fai la tua bella ricerca, trovali e postali te qui.



    Una volta, once upon a time, c'era un tizio in un forum lontano che sosteneva che per ottenere un migliore posizionamento dei siti occorresse upparli ogni giorno dispari, di pomeriggio.

    Poi indicò anche l'up, che consisteva nel togliere una 0 o una 1 da un pseudo codice binario inserito all'uopo; 0100011010011

    Toglierne uno ogni pomeriggio di giorno dispari.

    Poi qualcun'altro aggiunse di compiere l'azione a finestre chiuse.
    Altri ancora indicarono che però assolutamente la porta del frigo doveva essere tenuta aperta durante l'operazione.

    (.. è tutto vero eh )

    Fintanto che qualcuno arrivò e disse che o le tesi si dimostravano o si lincavano eventuali fonti autorevoli di questi concetti oppure di frescaccia si trattava (macumbe e galli neri) e di saltimbanco imbonitore chi le presentava.


    Ecco caro Flep, il Forum GT è nato su questo concetto; niente saltimbanchi imbonitori, nada tesi semimagiche fai da tè e per sentito dire, ma riportare e studiare dati certi.

    In Posizionamento come in Flash, in Marketing come in Html.


    ... e saper distinguere tra i 3 concetti:

    * Flash non mi piace.
    * Flash è una schifezza.
    * Flash deve essere abolito.


    Tornando in tema; i gay slinguanti che giustamente dimostrano la loro diversità in modo carnevalesco a Roma con le chiappe al vento, sono sulla buona strada per convincere benpensanti e casalinghe ad accettare una eventuale legge che consenta loro di adottare bambini ?
    Ultima modifica di Andrez; 17-06-07 alle 17:41

  40. #90
    Esperto L'avatar di osvi
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Siena
    Messaggi
    1,077
    2007, per carità ognuno deve essere libero di pensare quello che vuole..
    ..ma insomma, continuare a pensare che i gay sono malati, deviati, ecc ecc


    poi si leggono storie come questa


    piuttosto..
    sabato son stato al gay pride di roma, regalavano magliette "meglio frocio che fascista"
    potevo prenderne una per 777
    Firefox browser

  41. #91
    Esperto L'avatar di osvi
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Siena
    Messaggi
    1,077
    Citazione Originariamente Scritto da Andrez Visualizza Messaggio
    Tornando in tema; i gay slinguanti che giustamente dimostrano la loro diversità in modo carnevalesco a Roma con le chiappe al vento, sono sulla buona strada per convincere benpensanti e casalinghe ad accettare una eventuale legge che consenta loro di adottare bambini ?
    ottima domanda
    qui il buon whitefox ha provato a rispondere
    io come osvi, non saprei che dire
    Firefox browser

  42. #92
    Utente Premium L'avatar di Vampiretta
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,631
    Io non credo che qui si stia parlando di ogni uomo sulla terra che diventi gay. Che centra? Io non credo che se tu dai diritti ai gay allora tutti ci diventano, ne che siano malati ma ho già espresso largamente la mia idea su tutto ciò.

    Circa invece l'Organizzazione Mondiale della Sanità, bisognerebbe mettersi daccordo: o pensiamo che ha un suo valore e accogliamo ciò che dice (anche con le ingerenze delle case farmaceutiche) riguardo le malattie tutte sia quelle che diventano malattie sia quelle che vengono depennate oppure non le diamo alcun valore ma allora bisogna anche fare un esame e chiunque può saltare fuori e dire "talemalattia per me non è una malattia". Se pensiamo che in Italia fino a qualche annetto fa la dislessia era considerata malattia mentale e le persone veniva rinchiuse in manicomio...
    E cmq io ribadisco, come facciamo noi a decidere se sono malati se non conosciamo niente di medicina, psicanalisi, etc etc... bho! Anche qualora ci fosse il dubbio non credo si possa dire a una persona diversa da noi "tu sei malato"!

    Citazione Originariamente Scritto da Andrez Visualizza Messaggio
    Tornando in tema; i gay slinguanti che giustamente dimostrano la loro diversità in modo carnevalesco a Roma con le chiappe al vento, sono sulla buona strada per convincere benpensanti e casalinghe ad accettare una eventuale legge che consenta loro di adottare bambini ?
    Io concordo che ci siano degli eccessi nella manifestazione che fanno allontanare chi è radicato sulla sua idea dei gay. Però io credo sempre che bisogna anche chiedersi perchè ritengono di dover agire in questo modo per farsi accettare. Visto proprio che sembrerebbe controproducente, non credo lo facciano perchè sono "cretini"! L'idea che mi sono fatta è che proprio perchè la società gli richiede di non far notare la propria omosessualità, lo abbiamo detto anche durante questa disccussione "facciamo quel che vogliono purchè non si capisca che sono omo", di rimando in quel giorno si comportano nella maniera opposta e eccessiva. Come a dire, "mi devi accettare anche così". Poi magari sbaglio e le motivazioni sono altre, ma io non sono gay e non posso sapere che significa essere discriminati sulla mia pelle.

  43. #93
    Utente Premium L'avatar di Vampiretta
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,631
    Ho passato la notte a cercare un sito che spiegasse la teoria che l'origine dell'omosessualità è uno squilibrio ormonale, o cmq una causa ad oggi accertata e non ho trovato nulla.

    In tutti i siti che ho trovato si dice che per un periodo si è battuta la strada degli ormoni, ma che non ha portato a nulla che per ora non si viene a capo di come abbia origine l'omosessualità ne che si possa definire una malattia.

    Insomma tante ipotesi diverse, nessuna accertata.

    Dunque invito chiunque abbia trovato qualcosa di diverso a postarlo, io personalmente vorrei saperne di più e credo farebbe bene anche alla discussione. Coraggio!

    Le mie chiavi di ricerca sono state:
    omosessualità disfunzione ormonale
    omosessualità malattia
    omosessualità ormonale
    omosessualità ormoni
    ormoni omosessualità
    ormoni gay

  44. #94
    Esperto L'avatar di Andrez
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Sull'isola del giorno prima
    Messaggi
    8,801
    Wiki?

  45. #95
    Utente Premium L'avatar di Vampiretta
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,631
    Bhe dal momento che si dava per CERTO che l'omosessualità fosse data dagli ormoni io ho fatto un ricerca per cercare fonti autorevoli che appoggiassero questa idea.

    E ripeto ciò che ho trovato è stato che gli ormoni sono stati un'ipotesi, così come moltre altre teorie battute ma mai concretizzate.

    Insomma ad oggi non si sa niente di certo.

  46. #96
    Utente Premium L'avatar di Vampiretta
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,631
    Circa il fatto che l'omosessualità sia contro natura vi alscio intanto questo articolo molto interessante.


    Sessualità animale, non chiamatela bestialità
    Saverio Aversa
    Liberazione 7 settembre 2005

    Al recente Meeting di Comunione e Liberazione, Giulio Andreotti, criticando la legge spagnola che riconosce il matrimonio fra persone dello stesso sesso, ha detto: «Ma insomma, dobbiamo fare l'elogio degli invertiti? Se lo fossero tutti si estinguerebbe la razza umana». Una perla di omofobia con aggiunta del vecchio termine "invertito" che presuppone l'eterosessualità sia la via diritta, corretta, mentre chi non la percorre attua un'inversione di rotta. Discorsi vecchi, reazionari, basati sulla necessità di dare valore soltanto alla sessualità riproduttiva considerata "naturale", quindi da salvaguardare dai comportamenti "contro natura".

    Un film documentario, proiettato qualche sera fa al Gay Village di Roma, Out in nature di Menendez, Alexandresco e Loyer, già visto su canali televisivi tematici come il National Geographic, dimostra come molte specie animali hanno attività sessuali, eterosessuali e omosessuali, non finalizzate alla riproduzione. Una serie suggestiva di immagini, commentate da esperti etologi e biologi, ci mostrano la vita sessuale degli elefanti, dei delfini, delle scimmie, dei pinguini, dei polpi, di varie specie di volatili, delle gazzelle. Tutti esseri viventi che godono nel corteggiarsi, nel toccarsi, nell'accoppiarsi senza la necessità di farlo per mettere al mondo nuove creature. «Generalmente si crede che il sesso abbia un singolo scopo: la riproduzione» avverte il documentario e subito dopo ci mostra come tra i delfini le coppie composte da due esemplari maschi siano diffusissime.

    Le "delfine" stimolano con il becco i genitali delle altre femmine. I delfini maculati sono anche esempio di coppie stabili nel tempo poiché si conoscono unioni gay che durano da almeno sedici anni. Gli autori sono andati fino in fondo all'oceano per riprendere il rapporto sessuale tra due polpi maschi. Le scimmie bonobo sono sicuramente pansessuali e cioè eterosessuali, omosessuali, bisessuali e i loro comportamenti non compromettono in alcun modo la loro sopravvivenza. Questi primati attraverso il sesso abbattono le barriere sociali poiché si riscontra che un individuo più giovane o gerarchicamente inferiore può dominare sessualmente un individuo più adulto e di grado più elevato.

    Tra le oche selvatiche si registrano molte coppie composte da due maschi che coinvolgono nel loro rapporto una femmina che depone le uova mentre i partner difendono il nido da eventuali predatori e procurano il cibo. Questo colloca la femmina ad un livello sociale più alto, le consente di prendersi cura dei piccoli e aumenta le possibilità di sopravvivenza. Le coppie lesbiche sono molto comuni tra le rondini rosate che si avvalgono della collaborazione di un maschio soltanto per far fecondare le uova. Allo zoo di Boston una coppia affiatata di cigni continuava a deporre le uova, a covarle ma senza dare alla luce i pulcini. Accurati controlli hanno dimostrato che si trattava di due femmine lesbiche. Anche molte orse dopo essere rimaste incinte liquidano il maschio inseminatore e scelgono come partner un'altra orsa.

    Ma l'omosessualità è anche affettività e gli animali non si sottraggono a questo aspetto: coppie di leonesse si dedicano amorevolmente alla cura dei cuccioli come dei perfetti genitori ma non necessariamente le "mamme" fanno sesso fra di loro e quindi ci troviamo davanti ad un'unione prevalentemente omoaffettiva. Gli scienziati hanno studiato i comportamenti omosessuali o bisessuali di oltre 470 specie, dimostrando come gli accoppiamenti tra individui dello stesso sesso non sono circoscritti a particolari condizioni ambientali ma che quando gli animali hanno soddisfatto il bisogno primario di cibo si dedicano spesso e volentieri ai piaceri del sesso.

    Giovanni Dall'Orto, storico e giornalista che da sempre si occupa di omosessualità ha scritto: «Mentre da un lato si è detto per tanto tempo che gli animali, che sono "naturali", non conoscono l'omosessualità che è dunque "contro natura", dall'altro si è sostenuto che se anche gli animali sono omosessuali come tali sono un esempio di comportamento "bestiale" che quindi non va imitato. Per colpa di questi pregiudizi gli studiosi hanno spesso censurato le loro ricerche e se notavano comportamenti omosessuali fingevano di non vederli e se li osservavano in gabbia li paragonavano agli essere umani in carcere che per sfogarsi era disposti a tutto». Lo stato di cattività degli animali non causa omosessualità poiché la stessa è stata riscontrata molto più frequentemente fra gli individui allo stato libero. E' falso che l'omosessualità fra gli animali esista perché favorisce la bisessualità e quindi i nuclei "misti" di almeno tre partner che riescono a difendersi meglio dagli aggressori. Se così fosse l'evoluzione avrebbe favorito solo la bisessualità mentre in molte specie si osservano soltanto atti e comportamenti omosessuali o eterosessuali.

    Naturalmente anche la transessualità è presente tra gli animali. Un esempio significativo è quello riscontrato tra i cervi americani dove alcuni maschi si caratterizzano per un aspetto fisico simile a quello delle femmine. Concludiamo con le parole dei registi di Out in nature: «Soltanto quando osserveremo il comportamento omosessuale nel regno animale con occhi aperti e menti sgombre potremo cominciare a chiederci: cosa significa per noi tutto questo?».

    Info sul documentario Out in Nature: Homosexual Behaviour in the Animal Kingdom!

    In più vi lascio il riferimento della Wiki su Omosessualità Animale!
    Ultima modifica di Vampiretta; 19-06-07 alle 05:10

  47. #97
    Utente Premium L'avatar di Vampiretta
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,631
    Ora ci sono molti studi in proposito e da tempi immemori, non certo da questo documentario, scienziati e studiosi degli animali hanno riscontrato comportamenti omosessuali in natura.

    Specie in cui gli individio sono eterosessuali ed alcuni solo omosessuali, specie in cui gli individuo sono sia eterosessuali che omosessuali. Specie in cui la cura dei cuccioli è affidata solo a un unico sesso (maschio o femmina) che spesso si uni in gruppi dove poi l'omosessualità può esserci o pure no.

    Come facciamo duqnue a continuare a dire che gli omosessuali sono contro natura?

    Non procreano, ok, certo, lo sappiamo tutti. Ma cosa centra? Anche due eterosessuali possono non procreare.

    E come si è evinto da molti studi il fatto che gli animali abbiano atteggiamenti omosessuali, non implica l'estinzione della specie.

    Inoltre mi chiedo, se davvero gli omosessuali fossero contro natura, fossero una minaccia per la specie umana (o animale), la natura che tutti definiamo così sacra e perfetta non avrebbe fatto in modo che gli individi omosessuali non potessero in nessun modo riprodursi?

    Perchè ricordo a tutti che gli omosessuali, avendo rapporti etero possono riprodursi, non sono ne sterili, ne impotenti (per quanto riguarda i maschi ovviamente). La natura è conosciutissima per selezionare e eliminare gli anelli deboli e tutto ciò che può mettere a rischio la specie. E visto che non siamo certo agli albori della vita sulla Terra, a rigor di logica non dovrebbero esistere omosessuali ne in natura ne tra gli uomini.

    Ma così non è!!

    Ps: la butto li, ma vista la piega della discussione, non si potrebbe cambiare il titolo del Topic? Che alla fine è ormai abbastanza fuorviante rispetto agli argomenti trattati.
    Ultima modifica di Vampiretta; 19-06-07 alle 05:08

  48. #98
    User Attivo L'avatar di Flep
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Undisclosed city of South America
    Messaggi
    5,747
    Sono daccordo con Giulio Andreotti.

  49. #99
    Esperto L'avatar di Andrez
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Sull'isola del giorno prima
    Messaggi
    8,801
    Ps: la butto li, ma vista la piega della discussione, non si potrebbe cambiare il titolo del Topic? Che alla fine è ormai abbastanza fuorviante rispetto agli argomenti trattati.
    Sono d'accordo.
    L'argomento iniziale è stato ampiamente sviluppato ed ha generato diverse discussioni attinenti in altrettanti topic.

    ...continuiamo là

Discussione Chiusa
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.