+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 50 di 77

Berlusconi non riconosce la sconfitta

Ultimo Messaggio di 777 il:
  1. #1
    User Attivo L'avatar di ArkaneFactors
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Antipodi
    Messaggi
    1,483

    Berlusconi non riconosce la sconfitta

    Povero Silvio.

    Non si rassegna ad accettare la sconfitta (e, conoscendolo, è comprensibile), perciò si rifiuta di riconoscere la vittoria agli avversari (nemmeno una telefonata a Prodi!), e fa una coneferenza stampa [ecco il video] nella quale afferma con la consueta arroganza che "Nessuno può ancora dirsi vincitore" [prego??], e blatera frasi incomprensibili a proposito di errori di comunicazione, schede contestate e voti nulli (che sono stati il 60% in meno delle scorse elezioni, secondo il suo ministro Pisanu). Ma poi viene il bello. Ecco la trascrizione testuale della parte più esilarante del suo discorso:

    Noi facciamo appello al popolo delle libertà [eh?] affinché rinsaldi e rilanci una grande casa popolare dei cittadini liberi [di che cosa sta parlando???] e consenta così di andare avanti sulla strada della libertà, di una vera giustizia, di una pacificazione degli animi [da che pulpito!!!] che trovi fondamento nei grandi valori della nostra civiltà, laica, liberale e cristiana [olé!].
    Subito dopo fa la voce grossa e dice:
    Chi avesse in animo di escludere dal giuoco democratico la me-tà del Pae-se e una maggioranza as-so-lu-ta dei votanti farebbe un calcolo di bottega assolutamente irresponsabile e ne pagherebbe le conseguenze. [cos'è, una minaccia?]
    Dopodiché afferma che sul voto degli italiani all'estero risultato decisivo per il senato "esistono moltissime ir-re-go-la-ri-tà quindi è possibile veramente che questo voto non sia un voto su cui possiamo affermare che sia un voto valido [wow, che sintassi!]", infine critica Prodi e Fassino per aver gioito quando l'esito delle elezioni era ormai noto, dicendo testualmente: "ci saremmo francamente aspettati [da Prodi] che ci fosse stato un atteggiamento molto più responsabile di dire [sic] sediamoci intorno a un tavolo e parliamo insieme dei problemi del paese [ma certo, perché no? siamo convinti che lui avrebbe fatto lo stesso, non è vero?]".

    Conclude con "naturalmente noi continuiamo a governare [sic!] in modo... moderato, liberale, serio verso tutti gli italiani che abbiamo [sic] votato fino a qui, però non crediamo che ci sia qualcuno oggi che possa dichiararsi vincitore allo stato di questi numeri che presentano molti, molti, molti lati oscuri; direi troppo, oscuri".

    Vi prego, qualcuno lo svegli, e gli dica che è finita.

  2. #2
    User Attivo L'avatar di must
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Gozo, Malta
    Messaggi
    4,347
    Segui must su Twitter Aggiungi must su Google+ Aggiungi must su Facebook Aggiungi must su Linkedin
    inutile inseguirlo sul terreno delle farneticazioni.

    constato solo che afferma, a quanto riporti, questa falsitá:

    una maggioranza as-so-lu-ta dei votanti
    chiunque abbia avuto a che fare almeno mezz'ora nella propria vita con gli "insiemi" (ergo, tutti) sa benissimo che la camera rappresenta il 100% dell'elettorato, mentre coloro che votano al senato sono un grande insieme incluso all'interno dell'insieme "elettori della camera" (includendo, com'é noto, questa gli elettori tra i 18 e i 25 anni).

    ergo, per sapere per chi ha votato la maggioranza dei votanti in Italia, bisogna guardare chi ha avuto piú voti alla camera.

  3. #3
    User Attivo L'avatar di ArkaneFactors
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Antipodi
    Messaggi
    1,483
    Citazione Originariamente Scritto da must
    ergo, per sapere per chi ha votato la maggioranza dei votanti in Italia, bisogna guardare chi ha avuto piú voti alla camera.
    Eh ma vedi, caro Must, il fatto è che anche la matematica per il nostro ex-presidente del consiglio è qualcosa che si può manipolare a proprio piacimento, come s'è visto anche nel caso del reddito medio degli italiani che dal 2001 al 2006 sarebbe aumentato di circa 2.500... dollari (glie li avrà fatti Tremonti, i calcoli?).
    Comunque ti ringrazio per aver fatto notare l'ennesima mistificazione, ossia come una maggioranza assoluta (>50%) di voti al senato possa diventare magicamente "una maggioranza as-so-lu-ta dei votanti" in una conferenza stampa. Complimenti.

  4. #4
    User Attivo L'avatar di gero
    Data Registrazione
    May 2005
    Località
    Sicilia, Naro & Campobello di Licata
    Messaggi
    2,139
    ci vuole un ritorno alla dignità,
    ammettere di aver perso...
    nonostante una legge elettorale fatta ad hoc, il controllo assoluto dell'informazione e le *spavalderie* del tipo aboliremo l'ICI, ecc..

  5. #5
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    44,403
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Citazione Originariamente Scritto da must
    chiunque abbia avuto a che fare almeno mezz'ora nella propria vita con gli "insiemi" (ergo, tutti) sa benissimo che la camera rappresenta il 100% dell'elettorato, mentre coloro che votano al senato sono un grande insieme incluso all'interno dell'insieme "elettori della camera" (includendo, com'é noto, questa gli elettori tra i 18 e i 25 anni).
    Citazione Originariamente Scritto da ArkaneFactors
    Ma veramente è proprio questa la campagna fatta da Silvio in questi anni, con tante bugie.

    Io mi ricordo quando se disse "abbiamo diminuito gli scippi in Italia", ed invece aveva cambiato la legge sulla classificazione dello scippo.

    Citazione Originariamente Scritto da gero
    ci vuole un ritorno alla dignità,
    ammettere di aver perso...
    nonostante una legge elettorale fatta ad hoc, il controllo assoluto dell'informazione e le *spavalderie* del tipo aboliremo l'ICI, ecc..
    Qualcuno aveva previsto l'arresto di Provenzano.

    E' andata bene perchè altrimenti avrebbe strumentalizzato anche quello dopo la Cina, le Torri gemelle, la Chiesa e tutto il comunismo.

    Ma di fatti, pochi!
    Condividiamo insieme quel poco che sappiamo, tramite un forum, per lasciare traccia del sapere a chi vuole imparare!

  6. #6
    Moderatore L'avatar di paolino
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    San Cipriano Beach
    Messaggi
    5,059
    è ovvio che non si voglia rassegnare, come fa notare Beppe Grillo aveva preparato pure la trappola dello scrutinio elettronico, che alla fine gli è andato di traverso

    però mi sorge un dubbio...ma a che serve inserire i dati dello spoglio manuale in un sistema elettronico? capirei se al posto delle schede ci fossero stati dei touchscreen dove uno pigia col ditino e il computer registra il voto, ma così è uno spreco incredibile.....

  7. #7
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    La nostra normativa non concede nulla a Berlusconi, infatti è la corte dei conti comunque incaricata della verifica dei conteggi (obbligatoria), che Berlusconi lo voglia o no. Quindi ad esito di quella verifica davvero si potrà/dovrà prendere atto dei risultati elettorali.

    Io penso che Berlusconi abbia dato dimostrazione di furbizia politica rimandando alla "grande coalizione" di stampo tedesco.
    Seppure io sia assolutamente contrario a tali pastrocchi irriverenti della volontà popolare.... sarà facile gioco del capo dell'opposizione (Berlusconi) criticare l'eventuale futura crisi del Governo dotato di una risicata maggioranza al senato.... una sorta di "avete visto che irresponsabili.... io gli avevo reso la mia disponibilità ad aiutarli al governo.... hanno fatto di testa loro ed ora si palesa la crisi".

  8. #8
    User Attivo L'avatar di ArkaneFactors
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Antipodi
    Messaggi
    1,483
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    Io penso che Berlusconi abbia dato dimostrazione di furbizia politica rimandando alla "grande coalizione" di stampo tedesco.
    Seppure io sia assolutamente contrario a tali pastrocchi irriverenti della volontà popolare.... sarà facile gioco del capo dell'opposizione (Berlusconi) criticare l'eventuale futura crisi del Governo dotato di una risicata maggioranza al senato.... una sorta di "avete visto che irresponsabili.... io gli avevo reso la mia disponibilità ad aiutarli al governo.... hanno fatto di testa loro ed ora si palesa la crisi".
    Più che "furbizia politica", diciamo pure che è l'unica strategia che gli rimane, a questo punto. Comunque Prodi per primo s'è detto disponibile a incontrare il futuro capo dell'opposizione e discutere insieme del futuro dell'Italia (dichiarazioni rese ieri da Prodi). Il problema è che il premier uscente si rifiuta di riconoscere il risultato delle elezioni, tant'è che non ha ancora telefonato a Prodi come usa fare in qualsiasi paese democratico. E questo a mio avviso è gravissimo.

  9. #9
    User Attivo L'avatar di Gio84
    Data Registrazione
    Feb 2005
    Messaggi
    1,278
    allora non ricordi le elezioni negli Stati Uniti, quando prima di avere un risultato definitivo ci vollero diversi giorni per riconteggiare e ricontrollare tutti i dati, con uno scarto così minimo é normale che venga controllato tutto come d'altronde la margherita fece nel 2001.

    Non ci vedo nulla di male nella non telefonata, quando si avranno i dati definitivi berlusconi come ha detto non solo telefonerà a prodi, ma si incontreranno per il passaggio di consegne, capire cosa c'è da rispettare degli impegni presi dal vecchio governo etc...

  10. #10
    User Attivo L'avatar di ArkaneFactors
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Antipodi
    Messaggi
    1,483
    Citazione Originariamente Scritto da Atletico Gio
    allora non ricordi le elezioni negli Stati Uniti
    Ho detto "paese democratico".

  11. #11
    User Attivo L'avatar di Gio84
    Data Registrazione
    Feb 2005
    Messaggi
    1,278
    Citazione Originariamente Scritto da ArkaneFactors
    Ho detto "paese democratico".
    va beh se siamo a questi livelli allora é inutile discutere...

  12. #12
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Citazione Originariamente Scritto da ArkaneFactors
    Ho detto "paese democratico".
    Quoto atletico gio, se non si riconosce che è un paese democratico.... che ha leggi per cui il ricalcolo è definito e c'è un organo superiore deputato a questo..... e beh allora si capisce che qualcuno ha una visuale leggermente distorta:

    Ci sono le elezioni,
    ci i sono i risultati,
    c'è il ricalcolo e controllo,
    ci sono i risultati definitivi.

    A quel punto Berlusconi, come fece Gore, telefonerà al vincitore.... se sarà così.

  13. #13
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    44,403
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Se non sbaglio il ricalcolo è contro la legge

    Se non sbaglio possono fare solo il ricontrollo delle schede ritenute nulle.

    Non vorrei però dire una cavolata, ho leggo di sfuggita.
    Condividiamo insieme quel poco che sappiamo, tramite un forum, per lasciare traccia del sapere a chi vuole imparare!

  14. #14
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Si Giorgio è quello e ci pensa la corte dei conti..... non per niente "conti"!!!

  15. #15
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    44,403
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    Si Giorgio è quello e ci pensa la corte dei conti..... non per niente "conti"!!!
    Ecco, non ne ho sparata una

    Quindi, se i conti sono giusti, su 72 milioni di voti ci sono 70.000 schede contestate (Paolo è diverso da nulle? Se si mi sa che ho sparato una cavolata).

    Bè, le legge dice che controlleranno solo quelle di cui 27.000 al Senato e 43.000 alla Camera.

    Contando che la coalizione ha il vantaggio di 25.000 voti alla Camera ci si aspetta il controllo.


    Condividiamo insieme quel poco che sappiamo, tramite un forum, per lasciare traccia del sapere a chi vuole imparare!

  16. #16
    User Attivo L'avatar di Gio84
    Data Registrazione
    Feb 2005
    Messaggi
    1,278
    si ci son schede nulle, contestate e bianche, quelle che vengono controllate sono le 43000 contestate

  17. #17
    User Attivo
    Data Registrazione
    Dec 2004
    Località
    abito sulla luna e ogni volta che mi telefono è un'interrurbana
    Messaggi
    2,414
    il corriere di oggi riporta circa 40.000 schede da ricontrollare (non ho voglia di riprendere il giornare e cercare l'articolo).

    Vista la risicata percentuale che ha dato la maggioranza alla sinistra è proprio il caso di andare a verificare anche il singolo voto.

    Se la sinistra avesse vinto con una strabordante maggioranza anche il ricontrollo delle schede sarebbe stato inutile ma vista la realtà dei fatti mi sembra quanto meno doveroso.

  18. #18
    User Attivo L'avatar di ArkaneFactors
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Antipodi
    Messaggi
    1,483
    Citazione Originariamente Scritto da Atletico Gio
    va beh se siamo a questi livelli allora é inutile discutere...
    Vogliamo parlare delle ultime elezioni USA, e di quello che è successo in Florida? Meglio di no, valà.

  19. #19
    User
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Messaggi
    129
    Le schede cd. contestate, alla Camera, sono 43.000. Il vantaggio dell'Unione è di 25.000. Anche se solo la metà di queste schede contestate fossero effettivamente non imputabili ad uno schieramento o all'altro, allora il discorso cadrebbe. In pratica, affinchè si ribalti il risultato dovrebbe darsi il caso che, su 43.000 schede, ci sia una maggioranza di più di 19.000 in favore del centro destra. Berlusconi sa che non è possibile. E rimesta nel torbido. Parlando volutamente di schede nulle. Che nn c'entrano nulla con le i voti contestati. E che non possono essere riconteggiati. Prende tempo, sperando in extremis in una qualche sponda che consenta di rimescolare le carte, ed arrivare alla grande coalizione. Speriamo che questa volta non ci caschi nessuno. Il centro sinistra ha i numero per governare. 2 o 20 senatori non fa una grandissima differenza, sembrerà una provocazione, ma se ci riflettete... Berlusconi esce di scena, con l'onore delle armi, è vero, ma esce di scena. E' ora di approvare una legge sul conflitto di interessi, una legge antitrust... è ora di creare una vera linea di demarcazione tra passato e futuro, ed impedire che nuove concentrazioni di potere così manifeste occupino nuovamente la scena pubblica.

  20. #20
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Citazione Originariamente Scritto da borgorosso
    E' ora di approvare una legge sul conflitto di interessi, una legge antitrust... è ora di creare una vera linea di demarcazione tra passato e futuro, ed impedire che nuove concentrazioni di potere così manifeste occupino nuovamente la scena pubblica.
    Mi chiedo cosa abbia fermato la sinistra del governo precedente a quello Berlusconi dall'approvare la legge sul conflitto d'interesse che più gli aggradasse..... medito, medito ma mi viene solo la risposta che il presunto conflitto di Berlusconi gli faceva comodo per la sua battaglia di demonizzazione.

  21. #21
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    44,403
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Troppe leggi create da questo Governo sono state criticate e messe a discussione come leggi ad personam...

    Mi sembra che ci sono le condizioni per affermare che ce ne sono più di una.

    La legge deve essere uguale per tutti e non essere cambiata a proprio piacimento.


    Condividiamo insieme quel poco che sappiamo, tramite un forum, per lasciare traccia del sapere a chi vuole imparare!

  22. #22
    User
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Messaggi
    129
    Mi permetto di risponderti un pò seccamente, spero che tu non te ne abbia a male. Questa non è la tua risposta. La risposta te l'hanno confezionata negli anni passati, ed adesso me la porgi gentilmente.

    In realtà la legge sul conflitto di interessi non è stata fatta in primis per favorire il dialogo in bicamerale. Quando tutto è andato a donnine di facili costumi, e solo allora, si è pensato a realizzare una legge. Ma il timore che l'atto potesse essere interpretato come vendicativo, e che il fuoco di fila delle TV berlusconiane affondasse ancora di più l'Ulivo hanno fatto desistere dall'idea. Sbagliando, chiaramente.

    Io nn ho bisogno di demonizzare Berlusconi. Io sono un liberale. Di sinistra, ma un liberale. E quindi, nel momento in cui vedo un'anomala concentrazione di poteri mi indigno. Dovrebbe accadere per ogni vero liberale.

  23. #23
    User Attivo L'avatar di ArkaneFactors
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Antipodi
    Messaggi
    1,483
    Citazione Originariamente Scritto da borgorosso
    Io nn ho bisogno di demonizzare Berlusconi. Io sono un liberale. Di sinistra, ma un liberale. E quindi, nel momento in cui vedo un'anomala concentrazione di poteri mi indigno. Dovrebbe accadere per ogni vero liberale.
    Grande!

  24. #24

  25. #25
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Citazione Originariamente Scritto da borgorosso
    Mi permetto di risponderti un pò seccamente, spero che tu non te ne abbia a male. Questa non è la tua risposta. La risposta te l'hanno confezionata negli anni passati, ed adesso me la porgi gentilmente.
    Non mi serve che qualcuno mi confezioni qualcosa.
    E' semplicemente il mio pensiero e tu mi ha confermato la supposizione che facesse comodo dicendo quanto hai detto a proposito del timore dell'ulivo di fare una brutta figura mediaticamente-penalizzante.... quindi ha fatto comodo alla sinistra.

    Io mi definisco un Darwiniano, Berlusconi è stato più bravo di tutti, ha realizzato un impero mediatico..... è un cittadino come gli altri con elettorato attivo e passivo.... per questo non lo penalizzerei.

    PS un liberale di sinistra mi sembra proprio una contraddizione in termini.

    Paolo

  26. #26
    User
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Messaggi
    129
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    E' semplicemente il mio pensiero e tu mi ha confermato la supposizione che facesse comodo dicendo quanto hai detto a proposito del timore dell'ulivo di fare una brutta figura mediaticamente-penalizzante.... quindi ha fatto comodo alla sinistra.
    Puoi certamente interpretare le mie parole come meglio credi. Posso darti l'interpretazione che in giurisprudenza viene detta "autentica". L'impero mediatico di Berlusconi è talmente organico a lui ed alla sua politica che non sarebbe stato possibile approvare una legge sul conflitto di interessi senza che le reti Mediaset riattuassero quella politica vittimista così cara alle reti berlusconiane fin dal lontano e celeberrimo intervento del pretore...

    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    Io mi definisco un Darwiniano, Berlusconi è stato più bravo di tutti, ha realizzato un impero mediatico..... è un cittadino come gli altri con elettorato attivo e passivo.... per questo non lo penalizzerei.
    Sul fatto che Berlusconi sia stato il + bravo di tutti potremmo discutere per ore. Potrei dirti che è stato il più bravo a coltivare amicizie. Se ne hai tempo, dai un'occhiata alla legge Mammì... Quello che vorrei invece contestari è il fatto che una società civile debba affidarsi al darwinismo di stampo familista/mafioso e non alla meritocrazia.

    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    PS un liberale di sinistra mi sembra proprio una contraddizione in termini.
    Spiegami perchè.

  27. #27
    User Attivo L'avatar di ArkaneFactors
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Antipodi
    Messaggi
    1,483
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    PS un liberale di sinistra mi sembra proprio una contraddizione in termini.
    Sintomatico della tua apertura mentale...

  28. #28
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    Citazione Originariamente Scritto da ArkaneFactors
    Sintomatico della tua apertura mentale...
    Io sono un comunista di destra, ma una volta ero un no-global che lavorava al McDonalds. Quando ho perso il lavoro che era a tempo indeterminato e invece io lo volevo precario e mi hanno licenziato, ho passato un periodo a mangiare salumi in moschea dopodiché ho preferito farmi prete cattolico e sposarmi. Tuttavia essendo contrario al divorzio, ho divorziato e da buon interista che tifa Milan, sono andato a Genova nelle sede del club rossoblù vestito blucerchiato. La storia finisce con il mio sostegno all'Iran per la produzione di energia atomica a scopi pacifici e cioè per risparmiare denaro con le centrali nucleari e così avere i soldi per costruire le bombe sporche che riciclano efficacemente le scorie dei reattori.

    Un'ultima cosa, io non dico mai bugie e sono assolutamente coerente, si è capito, no?
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  29. #29
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Semplicemnete perchè l'aggettivo liberale fonda le sue radici e derivazioni nella parola libertà.... che non è sicuramente, a mio giudizio, il valore fondante ed intoccabile delle sinistre italiane.... non lo è stato storicamente e non lo è ora, in particolare per quelle (solo alcune a dire il vero) ancora ammiccanti alle proprie, orgogliosamente ostentate, radici comuniste.

    Non sono certo io il primo a far notare l'antitesi tra il comunismo e la libertà.... non lo è stato Berlusconi (del cui pensiero ben poco mi interessa).... ma sono stati altri, ben più grandi di me e di voi.... non ultimo l'amato Papa scomparso lo scorso anno.

    Caro arakne.... è vero scusa sei aperto solo tu di mente.... non volevo urtare la tua sensibilità, sai io sono "ignorantemente" "in coma" chiuso nelle "mie formulette degli interessi" visto che non la penso come te, gradisci le mi scuse..... in fondo anche tu sei liberale quando denigri villanamente il pensiero altrui.

    Paolo

  30. #30
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    Citazione Originariamente Scritto da Giorgiotave
    Troppe leggi create da questo Governo sono state criticate e messe a discussione come leggi ad personam...

    Mi sembra che ci sono le condizioni per affermare che ce ne sono più di una.

    La legge deve essere uguale per tutti e non essere cambiata a proprio piacimento.


    Hehehe, guardiamo quante e come le cambiano....
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  31. #31
    Utente Premium L'avatar di Nicola
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Lecce
    Messaggi
    885
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    PS un liberale di sinistra mi sembra proprio una contraddizione in termini.
    e infatti...

    "Sono un liberale di sinistra...". E' la definizione usata da Silvio Berlusconi durante il programma 'L'Incudine'. Il presidente del Consiglio, facendo riferimento agli Stati Uniti, dice di trovarsi piu' vicino per molti aspetti "al partito democratico piuttosto che al partito repubblicano".

  32. #32
    User
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    416
    Nelle scorse elezioni politiche oltre 7000 voti furono sottratti solo alla Lega, quindi con questo risultato è quantomeno doveroso il riconteggio...

    Per quanto riguarda il conflitto di interessi, mi pare emblematico della politica della sinistra: nei loro anni di governo non hanno fatto nessuna legge che regolasse il conflitto di interessi e subito dopo hanno preteso che fosse il governo Berlusconi a farla a loro modo.
    Questo discorso lo si può ripetere per gran parte delle leggi/riforme realizzate in questi anni...

  33. #33
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Citazione Originariamente Scritto da Nicola
    i2m4y ha scritto:
    PS un liberale di sinistra mi sembra proprio una contraddizione in termini.


    e infatti...

    Citazione:
    "Sono un liberale di sinistra...". E' la definizione usata da Silvio Berlusconi durante il programma 'L'Incudine'. Il presidente del Consiglio, facendo riferimento agli Stati Uniti, dice di trovarsi piu' vicino per molti aspetti "al partito democratico piuttosto che al partito repubblicano".
    E infatti cosa ?! Ho forse citato Berlusconi?! Ho detto forse che lui è privo di contraddizioni?! Ho forse detto che ciò che dice lui è la verità?!
    No ho solo espresso il mio personale pensiero.

  34. #34
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    Disse anche che era un presidente operaio, ma questi sono slogan.

    Il ragazzo che ha detto di essere un liberale di sinistra può sempre precisare che non si trattava di una precisa descrizione della sua ideologia politica, ma di uno slogan, oppure anche ammettere l'uso improprio o quantomeno poco ortodosso della lingua italiana.

    Oppure ci dice per chi ha votato e si capisce meglio, ma questo è più un consiglio che una richiesta...

    Essere di sx non garantisce il diritto di riscrivere l'Italiano, mentre conoscerlo sarebbe di grande propedeuticità ad un dibattito privo di fraintendimenti.
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  35. #35
    Utente Premium L'avatar di Nicola
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Lecce
    Messaggi
    885
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    E infatti cosa ?! Ho forse citato Berlusconi?! Ho detto forse che lui è privo di contraddizioni?! Ho forse detto che ciò che dice lui è la verità?!
    No ho solo espresso il mio personale pensiero.
    (se ti quoto vedo un messaggio diverso da quello visualizzato )

    Comunque ti stavo (implicitamente) dando ragione: se lui stesso si e' definito tale deve essere per forza una contraddizione in termini

  36. #36
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Infatti, non è nè santo, nè eroe, nè tantomeno la persona che viaggia più in linea retta della terra !

  37. #37
    User
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Messaggi
    129
    Citazione Originariamente Scritto da 777
    Il ragazzo che ha detto di essere un liberale di sinistra
    C'è un pò di supponenza nel tuo intervento, ma può darsi che mi stia sbagliando. Il "ragazzo" è un laureando in Scienze Politiche all'università di Roma Tre. Non sarà la Bocconi, ma alla fin fine se leggi Montesquieu o Tocqueville non è l'Università a fare la differenza, ma la tua intelligenza e la tua capacità di comprensione. Con questo non voglio dire che il mio pensiero sia superiore al tuo o a quello di qualsiasi altro. Ma posso permettermi di dire che si tratta di un pensiero strutturato. Ovvero non sparo slogan, e non faccio affermazioni che in scienza politica vengono definiti ad cazzum .

    Ciò detto, a parte la qualitativamente scarsa dicotomia comunismo italiano / libertà, non mi pare siano state fatte affermazioni tali da poter anche minimamente scalfire la mia attestazione di identità politica.
    Qual'è l'aspetto che elide l'associazione tra sinistra e liberale?
    Sono di sinistra perché credo in valori come la solidarietà sociale, credo nella correzione in senso inclusivo del mercato, ritengo che il lavoro non debba essere sfruttamento dell'uomo sull'uomo, che uno Stato realmente civile debba fare quanto in suo potere per rendere sempre più simili le famose condizioni di partenza ed affermare come principio la meritocrazia. Sono un liberale in senso politico, perché credo profondamente nella laicità dello Stato, credo nella divisione dei poteri nel funzionamento democratico, credo nella forza e nell'indipendenza dei corpi intermedi. Sono liberalista (declinazione economica del pensiero liberale) in ambito economico. Un liberalista vero, non da operetta come il Presidente del Consiglio. Mai sentito parlare di USA? Beh, andate a vedere cosa significa liberalismo. Non vuol dire solo selvaggio darwinismo sociale, piega del liberalismo che io aborro, ma anche formulazione di regole ben precise. Due casi interessanti sono quelli della AT&T e della Enron.

    Saluti

  38. #38
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    44,403
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Citazione Originariamente Scritto da 777

    Hehehe, guardiamo quante e come le cambiano....
    Io spero che quelle che si è fatto per lui le cambiano. Ti riporto quelle che il pubblico critica.

    La depenalizzazione del falso in bilancio (legge n. 61/2002)

    L'introduzione dell'impunità (divieto di sottoposizione a processo) delle cinque più alte cariche dello Stato tra le quali il presidente del Consiglio ("Lodo Schifani", 140/2003)

    La riduzione della prescrizione (che cancella gran parte dei fatti oggetto di contestazione nel processo sui diritti TV verso il Premier) ("Legge Cirielli", 251/2005)

    L'estensione del condono edilizio alle zone protette (legge delega 308/2004) (comprensiva la villa "La Certosa" di proprietà del Premier)

    Il ricorso del governo contro la legge della regione Sardegna al divieto di costruire a meno di due chilometri dalle coste (ricorso n. 15/2005 alla legge regionale 8/2004) (che blocca, tra l'altro, l'edificazione di "Costa Turchese", insediamento di 250.000 metri cubi della Edilizia Alta Italia di Marina Berlusconi)

    La modifica del PAI (Piano di assetto idrogeologico) dell'Autorità di bacino del fiume Po che permette la permanenza de "la Cascinazza" (estensione di oltre 500.000 metri quadrati) di proprietà della IEI di Paolo Berlusconi (PAI del 2001)

    L'introduzione dell'inappellabilità da parte del pubblico ministero per le sentenze di proscioglimento (DL n. 3600)

    La legge Gasparri sul riordino del sistema radiotelevisivo e delle comunicazioni (Legge 112/2004)

    Prese da WIkipedia.

    Sarebbe interessante che chi sostenesse che Wikipedia non è Corretta o che le cose che dico sono false portasse almeno delle critiche costruttive con fatti

    Condividiamo insieme quel poco che sappiamo, tramite un forum, per lasciare traccia del sapere a chi vuole imparare!

  39. #39
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Che tu credi in quello che hai affermato ci credo, lo rispetto e mi è piaciuta e condivido l'analisi condotta sui tuoi pensieri. Complimenti sinceri (nessuna ironia).

    Non condivido che sia qualitativamente scarso il confronto tra la radice di quella parola e la radice di parte della sinistra italiana.... volendo allargabile però anche a quella più moderata, che coalizzandosi con la parte nostalgica... ha in pratica accettato un richiamo a qualcosa che di liberale (anche come lo hai inteso tu) non ha proprio nulla.

    Sottolineo fermamente che identiche affermazioni potrebbero essere compiute sul centrodestra di queste elezioni.

    Paolo

  40. #40
    User
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Messaggi
    129
    Infatti Paolo, ritengo che un gran problema di questo Paese sia la mancanza di una vera e propria corrente "liberale" nella declinazione di dx e sx. In entrambi gli schieramenti manca un baluardo di questo tipo. La differenza maggiore, e qui entriamo nell'ordine dei pensieri personale, è che da una parte c'è Berlusconi che è come storia personale e condizione la negazione fatta uomo del concetto di liberale. Ci sono molte cose da fare. Ma Berlusconi era (é?) l'ostacolo principale: andava democraticamente rimosso.

  41. #41
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Purtroppo seppur condivida le tue affermazioni in tema di liberalismo politico (tranne l'ultra laicismo o presunto tale di alcuni esponenti attuali dello stesso), io sono un po' più spinto su determinati temi di quello economico... mentre non condivido gli elementi che tu hai portato per essere di sinistra e per questo mi colloco da altre parti.... anche se colloco non mi piace come parola.

    Paolo

  42. #42
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    C'è un pò di supponenza nel tuo intervento, ma può darsi che mi stia sbagliando. Il "ragazzo" è un laureando in Scienze Politiche all'università di Roma Tre. Non sarà la Bocconi, ma alla fin fine se leggi Montesquieu o Tocqueville non è l'Università a fare la differenza, ma la tua intelligenza e la tua capacità di comprensione. Con questo non voglio dire che il mio pensiero sia superiore al tuo o a quello di qualsiasi altro. Ma posso permettermi di dire che si tratta di un pensiero strutturato. Ovvero non sparo slogan, e non faccio affermazioni che in scienza politica vengono definiti ad cazzum Very Happy.

    Ciò detto, a parte la qualitativamente scarsa dicotomia comunismo italiano / libertà, non mi pare siano state fatte affermazioni tali da poter anche minimamente scalfire la mia attestazione di identità politica.
    Qual'è l'aspetto che elide l'associazione tra sinistra e liberale?
    Sono di sinistra perché credo in valori come la solidarietà sociale, credo nella correzione in senso inclusivo del mercato, ritengo che il lavoro non debba essere sfruttamento dell'uomo sull'uomo, che uno Stato realmente civile debba fare quanto in suo potere per rendere sempre più simili le famose condizioni di partenza ed affermare come principio la meritocrazia. Sono un liberale in senso politico, perché credo profondamente nella laicità dello Stato, credo nella divisione dei poteri nel funzionamento democratico, credo nella forza e nell'indipendenza dei corpi intermedi. Sono liberalista (declinazione economica del pensiero liberale) in ambito economico. Un liberalista vero, non da operetta come il Presidente del Consiglio. Mai sentito parlare di USA? Beh, andate a vedere cosa significa liberalismo. Non vuol dire solo selvaggio darwinismo sociale, piega del liberalismo che io aborro, ma anche formulazione di regole ben precise. Due casi interessanti sono quelli della AT&T e della Enron.

    Saluti
    Evviva la supponenza se serve a sollecitare un intervento decisamente più costruttivo.

    Cmq ho detto "ragazzo" perché non mi ricordavo chi l'aveva detto, nient'altro.

    Tuttavia, visto che fai scienze politiche, facoltà in cui ho sostenuto e con profitto alcuni esami che ho potuto inserire nel mio programma universitario a Pisa, sarai appassionato abbastanza per impegnarti a capire che storicamente il liberalismo è connaturato a uno spirito più vicino alla destra che alla sinistra, dove al massimo posso notare spinte che in USA, cha hai preso ad esempio, sono definite "libertarian".

    Ma già che ci siamo, come coniughi e coordini solidarietà sociale e non volontaria con la libertà nel campo economico?

    Temo che la nozione di sinistra liberale tendi a ricomprendere il 90% della popolazione e che quindi come categorizzazione serva a poco...

    Infine, io sono per uno stato leggero che indirizzi l'economia con meno regole possibili, spesso più nefaste dei supposti benefici. Per chiarire...
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  43. #43
    User
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Messaggi
    129
    Citazione Originariamente Scritto da 777
    Ma già che ci siamo, come coniughi e coordini solidarietà sociale e non volontaria con la libertà nel campo economico?
    Altrimenti sarei un liberale, di destra . Credo che coniugare solidarietà e libertà in ambito economico sia difficile, ma non impossibile. Occorre intendersi sul significato di solidarietà, tutt'altro che univoco. Solidarietà non è offrire un salario minimo a chi tutto il giorno altro non fa che strare in panciolle. Le regole assumono un ruolo fondamentale. Occorre stabilire dei criteri. Nell'esempio che ho fatto si potrebbe, come proposto da Brunetta di Forza Italia, adottare un sistema per cui se vieni chiamato 3 volte dall'ufficio di collocamento... etc. Credo ricordiate tutti il meccanismo e la polemica che si è innescata quindi non mi dilungo. L'idea è quella che, a fronte di una diminuzione dei diritti del lavoratore, si aumentino gli ammortizzatori sociali. E' doveroso dare una mano alle imprese, ma lo è anche garantire il lavoro. E questo è solo un esempio. Perché per solidarietà sociale intendo anche scuola rigorosamente pubblica ed ospedali pubblici. Ma pubblico non può e non deve voler dire spreco. L'etica nella gestione della cosa non è cosa che riguardi solo Berlusconi, ma deve essere una responsabilità di tutti coloro i quali gestiscono il denaro dello Stato e quindi dei contribuenti.
    Solidarietà sociale, per parlare dell'aspetto economico e non dei servizi, significa, dal mio punto di vista, aiutare il merito a discapito della rendita di posizione. Quindi aiuti a chi parte da condizioni svantaggiate.

    Citazione Originariamente Scritto da 777
    Infine, io sono per uno stato leggero che indirizzi l'economia con meno regole possibili, spesso più nefaste dei supposti benefici. Per chiarire...
    Siamo quasi d'accordo. Poche regole, non pochissime. Ma rigidamente rispettate. Bilanci falsi? 25 anni di galera. Dov'è successo?

  44. #44
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Quote Borgorosso:

    Bilanci falsi? 25 anni di galera.


    MA SEI FUORI ?!?!?!?!?

    Io faccio il lavoro che sapete, per ora non mi è mai successo, ma se un giorno dovessi invertire una cifra per pura svista?!?!?!?!? 25 anni?!?!?!? Borgorosso stai pur sicuro che in un modo o nell'altro ti coinvolgerei ... poi ne discutiamo assieme in galera... che di tempo ne avremmo !!!!

  45. #45
    User
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Messaggi
    129
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    Quote Borgorosso:
    Io faccio il lavoro che sapete, per ora non mi è mai successo, ma se un giorno dovessi invertire una cifra per pura svista?!?!?!?!?
    Speriamo almeno tu lo faccia nella giusta direzione e che ci guadagni, altrimeni cornuto&mazziato

    Chiaramente mi riferisco a questo http://www.ilportaledelsud.org/worldcom.htm

  46. #46
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    25 anni di galera per falso in bilancio?

    E per spaccio di droga?

    Per violenza sessuale?

    Per atti di libidine?

    Per truffa?

    Va bè, dai, diciamo che hai un tantinello esagerato per provocazione, ma alllora potevi dire ergastolo!




    Ragazzi, ma alla società, fa più male un falso in bilancio (peraltro da sanzionare, questo è certo), o uno scippo o una rapina? Un furto o un'aggressione?
    Secondo voi fa più paura incontrare per strada con i propri figli o la propria fidanzata un condannato per falso in bilancio o per aggressione e violenza?

    Dai, ragioniamo in concreto e non eccediamo nell'astio, la coerenza è fondamentale per la giustizia!
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  47. #47
    User
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Messaggi
    129
    777, vuoi il liberalismo... e poi nn vuoi le regole? Hai letto del caso Enron? Solo in un regime regolamentato poco, ma bene, si può procedere. Altrimenti è far west, e dove nn batte il sole sono sempre gli stessi a prenderlo. Il sole, si intende.

  48. #48
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    Citazione Originariamente Scritto da borgorosso
    777, vuoi il liberalismo... e poi nn vuoi le regole? Hai letto del caso Enron? Solo in un regime regolamentato poco, ma bene, si può procedere. Altrimenti è far west, e dove nn batte il sole sono sempre gli stessi a prenderlo. Il sole, si intende.
    Regole giuste e ragionevoli, ma soprattutto coerenti con lo spirito delle regole stesse come pilastro dell'ordinamento giuridico della società.

    Allora? Perché non l'ergastolo per falso in bilancio?

    Ma quant'è adesso che non lo so visto che non l'ho mai fatto?
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

  49. #49
    User
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Messaggi
    129
    Citazione Originariamente Scritto da 777
    Ma quant'è adesso che non lo so visto che non l'ho mai fatto?
    Praticamente gratis. Venghino siori, venghino...

  50. #50
    777
    777 è offline
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Località
    Boston (Toscana)
    Messaggi
    1,722
    Citazione Originariamente Scritto da borgorosso

    Praticamente gratis. Venghino siori, venghino...
    OK, allora che il governo e la nuova maggioranza si diano da fare, o vi deluderanno e potreste non rieleggerli!

    E seguiamo con interesse il dibattito al riguardo.

    Mi chiedo se penseranno a questo prima o dopo alla questione del conflitto di interessi e le altre questioni...
    Cosmic FM by DJ Noisy su contattoradio.it

+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.