+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 2 di 2

Quale tipologia ditta individuale/sociètà/altro converrebbe creare?

Ultimo Messaggio di fab75 il:
  1. #1
    User Newbie
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    8

    Quale tipologia ditta individuale/sociètà/altro converrebbe creare?

    Salve a tutti, io ed un mio amico vorremo aprire una ditta pubblicitaria (che preveda la possibilità di fare pubblicità a 360 gradi, sotto ogni sua forma) cominciando inizialmente con lavori che non prevedano forti investimenti (es. volantinaggio o cose del genere), e man mano se gli affari dovessero andare per il verso giusto cominciare ad investire in macchinari per la stampa e altro.
    Il dubbio che ci assale è il seguente:
    Premesso che io sono uno dei 3 soci accomandatari di una società, e lui è titolare di una ditta di software.
    Premesso che ognuno di noi paga già i contributi INPS e le tasse con le rispettive società/ditta,
    e premesso che vorremo rischiare il meno possibile nel caso in cui la nuova attività non desse i frutti sperati

    1) che tipo di ditta ci conviene fare?
    a) una società? se si che tipo di società? (vorremo evitare atti notarili se possibile e se conviene)
    b) una ditta individuale, con uno di noi che s'intestati la ditta e l'altro assunto?
    2) Quali tasse è contributi ci possiamo risparmiare restando ognuno di noi titolare della propria attività? e se sempre no chiedo troppo è possibile stabilire orientativamente (molto orientativamente, solo per avere un'idea) a quanto potrebbero ammontare le tasse e contributi fissi, cioè non dipendenti dal fatturato?

    ringrazio anticipatamente coloro i quali volessero aiutarmi.

  2. #2
    User Attivo L'avatar di fab75
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    Modigliana / Venezia
    Messaggi
    2,334
    Ciao,
    il consiglio è rivolgervi ad i vostri commercialisti per trovare una soluzione ottimale rispetto alle vostre singole attività.
    In linea generale per rischiare poco dovreste aprire una SRL per cui però necessità l'atto notarile costo circa 2.500 euro.
    I contributi fissi all'INPS li versate già per le altre attività, quindi pagherete solo in percentuale al reddito prodotto dalla nuova attività.

    Fabrizio

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.