+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 10 di 10

e-commerce verso paesi esteri

Ultimo Messaggio di dieffeprojects il:
  1. #1
    User Newbie
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    9

    e-commerce verso paesi esteri

    Salve,

    sono nuovo del forum e gradirei avere un primo chiarimento. Vorrei iniziare un'attività di e-commerce verso paesi extraeuropei come USA, Canada, Australia, etc.

    Come devo organizzare la ditta? Partita iva (ditta individuale) ma posso usufruire di qualche regime fiscale di vantaggio?

    Grazie mille.

  2. #2
    User Attivo L'avatar di studionicola
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,300
    Segui studionicola su Twitter Aggiungi studionicola su Facebook
    In caso di cessioni all'esportazione non potrà optare per il regime dei "minimi".
    Potrebbe, comunque, optare per il forfettino (art. 13 legge 388-2000), è un regime agevolativo che prevede unica imposta sul reddito al 10%, iva tradizionale, ma volume limite di ricavi più alto (praticamente il doppio).
    L'apertura della partita iva configurerà una ditta individuale da iscrivere poi al registro imprese ed inps (gestione commercianti).
    Iadicicco Fiscal Consulting
    www.iadiciccofiscalconsulting.com

  3. #3
    User Newbie
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    9

    attivita' non principale.

    Grazie mille per la risposta sintetica ma estremamente chiara.

    Questa attivita' si configura come seconda attivita' non principale perche' sono un lavoratore dipendente a tempo indeterminato. Posso tralasciare l'iscrizione INPS alla gestione separata commercianti?

    Ancora grazie in anticipo.

  4. #4
    User L'avatar di Studio_Emmi
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Catania
    Messaggi
    827
    Segui Studio_Emmi su Twitter Aggiungi Studio_Emmi su Google+ Aggiungi Studio_Emmi su Facebook
    Se il lavoro è a tempo pieno si può richiedere la non iscrivibilità nel modulo AC dell Comunicazione Unica, indicando la matricola INPS e il codice fiscale/partita iva dell'impresa presso cui si è dipendenti. Saluti

  5. #5
    User Newbie
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    9
    Ringrazio infinitamente tutti i professionisti che dedicano tempo alle mie domande.

    Le idee sti stanno schiarendo leggendo le vs risposte.

    Ulteriore domanda:
    Il mio principale lavoro e' un tempo pieno.
    Per non avere problemi con la mia azienda madre, devo fare delle comunicazioni alla direzione aziendale se utilizzo il codice INPS e codice fiscale/partita iva della ditta?

    grazie mille.

  6. #6
    User Attivo L'avatar di studionicola
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,300
    Segui studionicola su Twitter Aggiungi studionicola su Facebook
    Se l'azienda privata per cui si lavora come dipendente effettua la medesima attività, occorre un nulla osta da parte del datore di lavoro altrimenti verrebbe infranto il divieto di concorrenza.
    Negli altri casi non c'è bisogno di nessuna comunicazione/autorizzazione aziendale.
    Iadicicco Fiscal Consulting
    www.iadiciccofiscalconsulting.com

  7. #7
    User Newbie
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    9
    grazie mille.

    La ditta principale fa tutt'altro quindi non si configura concorrenza.

    Io mi riferivo fondamentalmente all'utilizzo per fini privati del codice INPS della ditta.

    grazie ancora

  8. #8
    User L'avatar di Studio_Emmi
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Catania
    Messaggi
    827
    Segui Studio_Emmi su Twitter Aggiungi Studio_Emmi su Google+ Aggiungi Studio_Emmi su Facebook
    La matricola INPS è la tua (personale), il codice fiscale dell'azienda è un dato pubblico se iscritta presso la CCIAA come presumo che sia. Saluti
    Postato via Mobile

  9. #9
    User Newbie
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    9

    conto bancario.

    Spero di non apparire come un piantagrane ma ora ho un'altra domanda:

    Dovrei aprire un nuovo c.c. bancario intestato alla ditta individuale oppure posso effettuare pagamenti sia di fornitori sia fiscali con il mio conto personale?

    grazie ancora.

  10. #10
    User Newbie
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    Napoli
    Messaggi
    9

    Chiarimento circa la partita IVA

    Salve,

    Aggiungo ancora una domanda per un chiarimento:

    La partita IVA che apriro' potra' essere utilizzata per il solo e-commerce o potro' utilizzarla anche per delle consulenze varie sempre di genere informatico?

    grazie mille e spero di non tediarvi con le mie domande.

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.