+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 13 di 13

Fattura e pagamenti frazionati

Ultimo Messaggio di rere il:
  1. #1
    User
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    57

    Fattura e pagamenti frazionati

    Salve,
    sono un libero professionista in regime dei minimi.
    se con un mio cliente pattuisco una prestazione con un acconto del 40% e un saldo del 60%, come è meglio gestire il pagamento?

    A) Emetto due differenti fatture con le dovute indicazioni alle percentuali di acconto e di saldo dell' intero importo.

    B) Emetto una fattura unica del totale pattuito, indicando le modalità di pagamento con saldo/acconto facendo effettuare dei bonifici al cliente con la dicitura "acconto del 40% della fattura n. "

    La seconda opzione mi è ovviamente più comoda soprattuto per le situazioni in cui pattuisco dei pagamenti con due acconti e un saldo.

    Grazie,
    Giuseppe

  2. #2
    User Attivo
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Messina
    Messaggi
    2,950
    Buonasera

    La soluzione migliore è la A, a ricezione pagamento emetta una fattura per l'acconto ricevuto e al ricevimento del saldo emetta la fattura a saldo.

    Per le prestazioni di servizi la fattura va emessa alla ricezione del pagamento (anche se nessuno le vieta di emetterla prima).

    A mio avviso la soluzione corretta è che e emette una fattura per l'acconto con la data di ricezione dell'acconto, e una fattura a saldo quando ricevera il saldo specificando nelle relative fatture la prestazione e la dicitura acconto e saldo per un totale di XX euro.

    Un Cordiale Saluto
    SUPERADV.COM Affiliazione Per Siti Internet - ADVHITS.COM Pubblicità Per Siti

  3. #3
    User
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    57
    Salve,
    grazie della consulenza.
    Esiste una norma precisa che regoli la corretta modalità di emissione della fattura e conseguente ricezione del compenso?

    Nessuno appunto vieta di emettere la fattura prima del pagamento, quindi voglio capire se è comunque plausibile emettere una fattura e ricevere successivamente due o tre pagamenti tracciati.

    Grazie

  4. #4
    User
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    57
    Trovato:

    art.6 del DPR 633/72

  5. #5
    User Attivo
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,175
    Segui ziobudda su Twitter Aggiungi ziobudda su Google+
    Che io mi ricordi le fatture "pro-forma" possono essere fatte solamente dagli avvocati e da pochi altri. Sicuramente non dai professionisti del web. Prima si emette fattura e poi si riceve il pagamento. Non dovrebbe valere neppure "prima mi paghi e poi ti emetto fattura".

    Pero' se devo essere smentito ditemelo subito che inizio anche io a farmi prima pagare e poi ad emettere fattura.

    M.
    Sviluppo creazione siti portali Drupal - - Assistenza Drupal - Corsi Drupal

  6. #6
    User
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    57
    Ciao,

    che la fattura vada emessa prima del pagamento è assodato.

    La questione era se poteva essere fatta una unica fattura e ricevere diversi pagenti tra acconto e saldo.

  7. #7
    User Attivo
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,175
    Segui ziobudda su Twitter Aggiungi ziobudda su Google+
    Ciao, ad un certo punto è stato scritto "nessuno appunto vieta di emettere la fattura prima del pagamento". Non è vietare è dovere: le fatture vanno emesse prima del pagamento.

    M.

  8. #8
    User
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    torino
    Messaggi
    20
    Segui achille baudino su Twitter Aggiungi achille baudino su Google+ Aggiungi achille baudino su Facebook Aggiungi achille baudino su Linkedin
    La fattura può tranquillamente essere unica con modalità di pagamento concordata con il cliente che può tranquillamente essere frazionata, per esempio "pagamento 30/60/90 giorni" che vuol dire che il cliente paga im tre rate una dopo 30 giorni, la seconda dopo 60 e l'altra dopo 90.
    La forma di pagamento non è regolata da nessuna norma, è un accordo tra le parti

  9. #9
    User
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da achille baudino Visualizza Messaggio
    La fattura può tranquillamente essere unica con modalità di pagamento concordata con il cliente che può tranquillamente essere frazionata, per esempio "pagamento 30/60/90 giorni" che vuol dire che il cliente paga im tre rate una dopo 30 giorni, la seconda dopo 60 e l'altra dopo 90.
    La forma di pagamento non è regolata da nessuna norma, è un accordo tra le parti

    Si questa sarebbe anche la forma più comoda per quanto mi riguarda.
    Solo che ho trovato pareri discordanti in riferimento all' art. 6 del DPR 633/72 in cui si evince che per ogni acconto e saldo deve essere regolato da una fattura.

    Ma questo a mio avviso non vieta di emettere un unica fattura e di ricevere successivamente diversi pagamenti.
    Ultima modifica di wicked87; 09-08-14 alle 13:46

  10. #10
    User L'avatar di laucos
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Località
    Copenaghen
    Messaggi
    58
    Buongiorno,
    penso che debba creare una fattura per ogni pagamento e poi nella seconda fare riferimento alla prima e al relativo importo sottraendolo al totale da pagare.
    In questo modo hai un documento per attestare ogni pagamento e le somme trasferite.


    Cordiali saluti,
    Laura - Debitoor, software di fatturazione e contabilità

  11. #11
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jul 2017
    Località
    milano
    Messaggi
    3
    Citazione Originariamente Scritto da laucos Visualizza Messaggio
    Buongiorno,
    penso che debba creare una fattura per ogni pagamento e poi nella seconda fare riferimento alla prima e al relativo importo sottraendolo al totale da pagare.
    In questo modo hai un documento per attestare ogni pagamento e le somme trasferite.


    Cordiali saluti,
    Laura - Debitoor, software di fatturazione e contabilità

    io non ho capito come mai la fattura devo emetterla se ancora non ho ricevuto il pagamento (che potrebbe non arrivarmi)

  12. #12
    User L'avatar di laucos
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Località
    Copenaghen
    Messaggi
    58
    Ciao @rere,
    deve emettere le fatture quando ricevi i pagamenti non prima. Come professionista devi applicare il principio di cassa alla tua contabilità, che prevede che le transazioni siano rilevanti dal punto di vista contabile solo al momento del pagamento. Puoi leggere maggiori informazioni qui: debitoor.it/guida-per-piccole-aziende/contabilita-e-fisco/principio-di-competenza-e-principio-di-cassa. Questo significa che quando ricevi l'acconto devi emettere la relativa fattura recante l'importo pagato e la relativa aliquota iVA e importo. Al momento del saldo devi riportare l'importo restante oppure il totale a cui sottrai l'importo già pagato facendo riferimento alla fattura di acconto.

    Cordiali saluti,
    Laura - Debitoor, programma di fatturazione e contabilità
    Programma per fatture

  13. #13
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jul 2017
    Località
    milano
    Messaggi
    3

    grazie mille per il chiarimento

    Citazione Originariamente Scritto da laucos Visualizza Messaggio
    Ciao @rere,
    deve emettere le fatture quando ricevi i pagamenti non prima. Come professionista devi applicare il principio di cassa alla tua contabilità, che prevede che le transazioni siano rilevanti dal punto di vista contabile solo al momento del pagamento. Puoi leggere maggiori informazioni qui: debitoor.it/guida-per-piccole-aziende/contabilita-e-fisco/principio-di-competenza-e-principio-di-cassa. Questo significa che quando ricevi l'acconto devi emettere la relativa fattura recante l'importo pagato e la relativa aliquota iVA e importo. Al momento del saldo devi riportare l'importo restante oppure il totale a cui sottrai l'importo già pagato facendo riferimento alla fattura di acconto.

    Cordiali saluti,
    Laura - Debitoor, programma di fatturazione e contabilità
    tutto più chiaro Mi è stato chiesto da parte di un cliente di scrivere un preventivo per 4 giornate come interprete di trattativa. Io non ho partita IVA e non ho mai preparato un preventivo (ho sempre lavorato con RA tramite agenzie).

    Il preventivo che ho pensato di inviare ha:

    - pagamento: bonifico bancario

    1) lordo
    2) € RA ( € lordo -20%)
    3) € netto

    ora la mia domanda è: se chiedo un acconto del 40%a preventivo accettato (prima di iniziare a lavorare effettivamente) e il saldo del 60% pagato entro l'ultimo giornata di lavoro, la "caparra" la calcolo sull'ammontare lordo o netto? In questo caso emetterò due fatture: la prima solo relativa al pagamento dell'acconto da cliente e la seconda con il saldo totale. Quindi siccome dovrò emettere due fatture, le marche da bollo che aggiungerò nel preventivo sono 2 da 2€ l'una?

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.