+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 10 di 10

avere un sito senza partita iva

Ultimo Messaggio di laucos il:
  1. #1
    User Newbie
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    8

    avere un sito senza partita iva

    Ciao a tutti e complimenti per l'utilissimo forum!

    Sono un giovane webmaster e sto iniziando ora il lavoro, ma ho già una domanda che mi assilla da qualche tempo a cui spero potrete darmi risposta...
    per farmi pagare per ora faccio solo ricevute con ritenuta d'acconto, visto che guadagno poco, ma vorrei iniziare a promuovermi un po' di più sulla rete...

    Posso creare un sito web in cui sponsorizzo la mia attività (ovvero creazione siti web, con esempi di creazioni, costi e così via) senza avere ancora una partita iva??

    Grazie!!

  2. #2
    Esperto
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    1,762
    Citazione Originariamente Scritto da MarcolinoRosso Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti e complimenti per l'utilissimo forum!

    Sono un giovane webmaster e sto iniziando ora il lavoro, ma ho già una domanda che mi assilla da qualche tempo a cui spero potrete darmi risposta...
    per farmi pagare per ora faccio solo ricevute con ritenuta d'acconto, visto che guadagno poco, ma vorrei iniziare a promuovermi un po' di più sulla rete...

    Posso creare un sito web in cui sponsorizzo la mia attività (ovvero creazione siti web, con esempi di creazioni, costi e così via) senza avere ancora una partita iva??

    Grazie!!
    La partita IVA sul sito internet è obbligatoria ex art. 2 DPR 404/2001.
    La violazione di tale obbligo comporta l'applicazione di una sanzione amministrativa da 258,23 a 2.065,83 euro.
    Saluti.

  3. #3
    User Newbie
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    8
    Sì, ma io non ce l'ho ancora la partita IVA!

    Mi chiedevo: posso creare un sito web "vetrina" in cui mostro
    alcuni esempi di siti da me creati e mi propongo come webmaster senza avere ancora la partita IVA (e aprirla solo quando i guadagni fossero decenti)? In pratica, si può creare un sito vetrina in cui si propongono dei servizi senza avere ancora partita IVA?

    Grazie di nuovo!
    Ultima modifica di MarcolinoRosso; 03-12-07 alle 17:25

  4. #4
    Esperto
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    1,762
    Citazione Originariamente Scritto da MarcolinoRosso Visualizza Messaggio
    Sì, ma io non ce l'ho ancora la partita IVA!

    Mi chiedevo: posso creare un sito web "vetrina" in cui mostro
    alcuni esempi di siti da me creati e mi propongo come webmaster senza avere ancora la partita IVA (e aprirla solo quando i guadagni fossero decenti)? In pratica, si può creare un sito vetrina in cui si propongono dei servizi senza avere ancora partita IVA?

    Grazie!
    Sul sito internet deve comparire la tua partita IVA. Se non ce l'hai ancora e vieni beccato ti applicano la sanzione che ti ho già detto.
    Saluti.

  5. #5
    User Newbie
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    8
    Perdonami ma non c'è alcun bisogno di "urlare" o di spazientirti, sto solamente chiedendo (e naturalmente ti ringrazio per le risposte).

    La legge a cui fai riferimento è quella ben nota del 2001 che impone di pubblicare la p.IVA in home page quando la si ha. Ma la mia non è un'attività continuativa, questo non influenza nulla? Eppure in questo messaggio nell'altra sezione mi sembra di leggere diversamente: capisco male?

    Grazie.
    Ultima modifica di MarcolinoRosso; 03-12-07 alle 17:47

  6. #6
    Esperto
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    1,762
    Citazione Originariamente Scritto da MarcolinoRosso Visualizza Messaggio
    Perdonami ma non c'è alcun bisogno di "urlare" o di spazientirti, sto solamente chiedendo (e naturalmente ti ringrazio per le risposte).

    La mia non è un'attività continuativa, questo non influenza nulla? Eppure in questo messaggio nell'altra sezione mi sembra di leggere diversamente: capisco male?

    Grazie.
    Hai ragione, non c'è motivo né di urlare né di spazientirsi ed infatti io non l'ho fatto, ho voluto solo rimarcare in modo "originale" l'obbligatorietà dell'indicazione della partita IVA nel sito internet.
    Se tu dici "non ho ancora partita IVA" io deduco che è tua intenzione aprirla e cmq la sponsorizzazione della propria attività su un sito internet presupporrebbe che questa abbia il carattere della continuità.
    Cmq a prescindere da questo se tu vuoi pubblicizzare la tua attività sul web attraverso un tuo sito internet è obbligatoria l'indicazione della partita IVA.
    Se quelli dell'AE beccano il sito senza indicazione della partita IVA questa costituisce una violazione ex art. 2 DPR 404/2001.
    Saluti.

  7. #7
    User Newbie
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    8
    Perfetto! Grazie 1000.

  8. #8
    Esperto L'avatar di bellavista
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    london
    Messaggi
    368
    Non sono d'accordo. Vari regimi prevedono la non necessità di apertura di partita Iva.
    La legge prevede che chi ha una attività di Ecommerce o promuova la propria attività sul web esponga la partita iva per essere immediatamente rintracciabile.

    Ma si da ovviamente per scontato che il soggetto disponga di partita iva.

    Altrimenti si capovolge il senso della legge sostenendo che chi è soggetto ad un regime che non prevede l'apertura di partita iva non possa aprire pubblicizzarsi con un sito web.

    Semplificando, la norma prevede che chi ha una partita iva la pubblicizzi sul suo sito
    e non che chi non possiede una partita iva la debba aprire per avere un sito

    La partita iva pubblicizzata sul sito serve solamente per essere rintraggiabile. Se tu operi attualmente con ricevuta e ritenuta d'acconto puoi pubblicizzare il codice fiscale e non una partita iva che non possiedi (e nessuno ti può imporre di aprire per avere un sito web, o quando meno per ora non è imposto)

  9. #9
    User
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Località
    Italia
    Messaggi
    259
    Scusate se rianimo una discussione così vecchia ma terminata così la discussione lascia due pareri e pochi chiarimenti. Ad oggi se si vuole operare una tantum con ritenuta d'acconto è possibile avere un sito web senza partita iva in cui si scrive ciò che si può offrire?

  10. #10
    User L'avatar di laucos
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Località
    Copenaghen
    Messaggi
    58
    Gentile @Gigi991,
    il fatto che ti promuova attivamente con un tipo web fa presumere che la tua attività sia abituale e organizzata e quindi non inquadrabile come prestazione occasionale. Devi necessariamente aprire partita IVA e adempiere tutti gli obblighi del caso. Puoi leggere maggiori informazioni in questo articolo: debitoor.it/blog/devo-aprire-partita-iva-per-un-sito-web
    Programma per fatture

+ Rispondi alla Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.