+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 9 di 9

Quanto è importante la chiave primaria nel turismo per il ROI e quanto per il brand

Ultimo Messaggio di zero81 il:
  1. #1
    Moderatrice L'avatar di deborahdc
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Montecatini Terme
    Messaggi
    1,907

    Quanto è importante la chiave primaria nel turismo per il ROI e quanto per il brand

    Confrontiamoci un pò sulle chiavi

    Fino ad adesso ho potuto constatare che il ROI prevalentemente lo faccio con la Long Tail.
    l'utente sa esattamente cosa cerca esempio hotel + "località" + con piscina
    se il prezzo è quello desiderato, la grafica è professionale, e le foto sono belle è altissima la percentuale che l'utente si trasformi in possibile cliente.

    Citazione Originariamente Scritto da LaCollegaPreferita Visualizza Messaggio
    ...di solito l'utente fa una prima ricerca informativa su parole chiave generiche (la località, località più hotel) e non acquista. In un secondo momento (anche a distanza di giorni) fa una ricerca più specifica: il quartiere, il nome di un albergo specifico, o una nuova ricerca generica ma ora clicca direttamente sui siti che gli erano sembrati migliori.
    Quoto completamente ciò che Gaia sostiene, ma la domanda è questa:
    Credo che la chiave primaria relativa alla località può non portare roi ma sicuramente può valorizzare il brand.

    C'è qualcuno di voi che si è posizionato nelle prime posizioni della prima pagina con la chiave "località" e successivamente ha notato un considerevole aumento delle entrate dirette?

  2. #2
    User
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    348
    attualmente anche se non so se vale , sono in prima posizione con : ostello firenze , ostelli firenze tramite google map .

    55 visite uniche in un mese..... dato da analythics.

    ora questo risultato veramente "basso" non so se dipende dal fatto che gli utenti non hanno molta fiducia nei primi 3 risultati (quelli del map) oppure se e' una query che ottiene poco traffico.


    p.s non so come mai mi trovi in prima posizione con questa key visto che non l'ho ottimizzata ....bah !?!?

  3. #3
    Moderatrice L'avatar di deborahdc
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Montecatini Terme
    Messaggi
    1,907
    Ciao wookie
    non parlavo di parole composte ma solo di key della singola località
    esempio "Firenze"

  4. #4
    User
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    348
    Scusami non avevo capito , mhhh solo il termire "localita" boh mi sembra veramente troppo generico non saprei chi possa utilizzare per posizionarsi anche perche' non troppo facili vista la "query "lunga .
    E' probabile che si avrebbero molto contatti ma pochissima conversione.


    aspettiamo comunque qualcuno che ci abbia provato ....

  5. #5
    User L'avatar di voidcomputer
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    757
    Ciao a tutti,
    Permettetemi di esprimere il mio piccolo pensiero derivato da piccole esperienze;
    Le keys singole, specialmente nel settore turistico, convertono sempre meglio, questo perchè sia per "combinazioni" che per "forzature" consentono di ottenere un popolamento delle serps omogeneo e continuativo.
    Se io posiziono "firenze" non è complicato posizionare "ostello firenze" oppure "hotel firenze" ancora meno per combinazioni di 3 keywords etc etc etc.
    Se poi c'è la possibilità di lavorare sul dominio con domini di 3° livello, si risparmia il tedioso e costoso processo di ottimizzazione.
    Ho intenzione di fare un test a breve con un posizionamento per una key unica su serp molto competitive, ho già aiutato un amico a posizionarsi con un discreto successo di conversioni con key unica nel settore turistico, e pensare che non sò ancora cosa significhi SEO nella pratica.
    Saluti
    Luca

  6. #6
    Esperta L'avatar di nelli
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    Firenze
    Messaggi
    1,829
    Segui nelli su Twitter Aggiungi nelli su Facebook Aggiungi nelli su Linkedin
    io credo che abbia ragione Deborah

    credo che siamo fra quelli meglio posizionati con la keyword secca
    "firenze" eppure tanto traffico ma poche conversioni..


    idem per quelle di destinazioni di viaggi (abbiamo anche un portale di viaggi)
    la keyword "capo verde" porta meno conversioni di "capo verde bravo club vila do farol"..

    ciao




    ps:
    per il gestore del sito Hotel Masaccio..c'è un errorino di grammatica nella home: WIRELASS GRATUITO IN TUTTO L'HOTEL
    Il mio blog di web marketing: www.elenafarinelli.it

  7. #7
    User L'avatar di voidcomputer
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    757
    Ciao nelli,
    Ok mi sono convinto ci provo , proprio con la key "firenze", ovviamente solo con adsense, in qualche mese vi saprò dire.
    Spero proprio che tu non abbia troppa ragione (lol)
    Luca

  8. #8
    User L'avatar di Alfie
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    46
    Ciao Nelli,

    credo che siamo fra quelli meglio posizionati con la keyword secca
    "firenze" eppure tanto traffico ma poche conversioni..
    c'è qualcosa che mi sfugge...conversioni per cosa? si possono prenotare alberghi dal tuo portale? Ci sarò capitato decine di volte e non mi ha mai dato questa idea...forse il problema è proprio questo

  9. #9
    Esperto
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Sorrento
    Messaggi
    168
    sono d'accordo un po con tutti anche con quelli che non sono...d'accordo

    sicuramente la chiave generica secca genera molti accessi. Il problema è su quale destinazione arriva l'utente dopo aver cercato "Sorrento" (eheh mi piace questa chiave).

    Spesso l'atterraggio da queste chiavi generiche è costituito da un contenitore che rappresenta un hub di distribuzione verso sezioni più mirate e che si prefiggono l'obiettivo di ottimizzare le conversioni.

    La bravura di chi ottiene tanti accessi da queste chiavi molto ampie è quella di creare dei percorsi precisi in cui convogliare l'utente verso un servizio da vendergli o una precisa attività che si voglia che compia.

    Diventa difficile quindi fare una valutazione su quanto possa convertire una chiave ampia se non si prevede una analisi dei comportamenti dell'utente sul sito di destinazione e sulla bontà strutturale del sito stesso che deve avere dei contenuti in grado di guidare l'utente verso una canale di conversione

    La proposta di questi siti è troppo spesso indifferenziata e poco attenta alle esigenze dell'utente vanificando quindi l'enorme mole di accessi che vengono portati da chiavi ampie e generiche.

    Sono reduce da 40 giorni di totale astinenza dal mio...cervello (non per vacanze...purtroppo) e temo di non essere stato troppo chiaro...chiedo perdono in anticipo e mi avvalgo di tutte le attenuanti possibili

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.