+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 48 di 48

Rivoluzione: la liberizzazione delle estensioni!!!

Ultimo Messaggio di Giorgiotave il:
  1. #1
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    37,818
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave

    Rivoluzione: la liberizzazione delle estensioni!!!

    Un indirizzo internet che dopo il punto finisce con una qualsiasi parola. Qualcosa che ci piace, per esempio (.amoremio, .il miogatto, .lasagne e via di questo passo) e in qualsiasi lingua, anche in russo, arabo o in cinese. La liberalizzazione dei dominii e adesso potrebbe diventare realtà. Giovedì l'Icann, la società che assegna nomi e numeri identificativi sulla rete, potrebbe allentare le regole finora ferree che permettono solo domini legati ai nomi dei paesi (.it, .uk), al commercio (.com) o alle organizzazioni (.org,.net). L'annuncio è stato dato oggi nella capitale francese, nel corso della 32esima riunione dell'organizzazione.


    Fonte: Repubblica.it

  2. #2
    Utente Premium L'avatar di Girovago
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    550
    A me proprio non piace, preferivo l'attuale situazione.

  3. #3
    Utente Premium
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    689
    concordo, prevedo un incasinamento dal punto di vista comunicativo e tematico non indifferente.
    Ciao! Passa sul mio blog :)

  4. #4
    User
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    120
    Ma è qualcosa di sicuro??
    Già immagino l'uso che possono fare gli spammers

  5. #5
    User
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    47
    Spammers o no, potrebbe rivelarsi la rivoluzione per il mondo del free su internet; qualche altro service potrebbe dare domini gratuiti come fa dot.tk! speriamo che diventi qualcosa di utile alla comunità open source! Non vedo l' ora che arrivi domani (oramai mancano solo una decina di minuti!)

  6. #6
    User L'avatar di Crockett
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    14
    Ottima notizia...in questo modo i domini .com aumenteranno ancora di valore.
    E' solo l'ennesima manovra dell'Icann per incassare più soldi.
    Ultima modifica di Crockett; 24-06-08 alle 03:27

  7. #7
    Utente Premium L'avatar di bmastro
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    1,927
    Citazione Originariamente Scritto da Crockett Visualizza Messaggio
    Ottima notizia...in questo modo i domini .com aumenteranno ancora di valore.
    mah, questo mi pare nolto difficile.
    Detta "x" la massa monetaria impiegata nel web per l'acquisto dei domini, se viene suddivisa nei vari TLD non vedo perchè i .com dovrebbero aumentare di valore, tanto più che entrerebbero in gioco dei TLD molto appetibili per certi settori del mercato (.car, .moto, .xxx, .sex, .free, ecc. ecc.)

    O.T. Ma come mai quando scrivo "x" senza virgolette mi esce per?
    Ultima modifica di bmastro; 24-06-08 alle 12:17
    Top Web Hosting - Il Web Hosting ideale per chi ha più siti internet

  8. #8
    User L'avatar di Crockett
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    14
    Non sono d'accordo.
    Basta analizzare il mercato e le vendite.
    Più nascono nuove estensioni, più il .com cresce di valore (e spesso anche di traffico).

    Queste nuove estensioni nascono solo per far guadagnare più soldi all'Icann e qualunque domainer straniero potrà confermarti quello che ti sto dicendo io adesso.

    Porteranno solo confusione e aumenteranno sia lo spam sia lo scam.

    Pensa per un'azienda importante a livello mondiale che casino...i rischi di cybersquatting non faranno che aumentare, quindi più wipo e quindi più soldi (di nuovo).

    Comunque ringrazio per queste nuove estensioni...in questo modo la leadership del .com durerà ancora anni.

    Personalmente non ne registrerò nemmeno una ma se dovessi proprio farlo registrerei soltanto queste

    .con
    .c0n
    .co0m
    .coom
    .ccom
    .comm
    .cpom
    .comn

    Kevin Ham docet.
    Ultima modifica di Crockett; 24-06-08 alle 12:35

  9. #9
    ModSenior L'avatar di mister.jinx
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    8,655
    Segui mister.jinx su Twitter Aggiungi mister.jinx su Google+ Aggiungi mister.jinx su Facebook Aggiungi mister.jinx su Linkedin Visita il canale Youtube di mister.jinx
    Oltre il lato speculativo della cosa guarderei anche il lato "pratico".
    I nomi a dominio con le estensioni che utilizziamo attualmente si stanno esaurendo e tra poco -salvo cambiamenti come questo dell' ICANN- saremmo stati costretti a registrare/digitare/gestire roba del tipo machebelloquestonomeadominiochehoregistratopercheg lialtrinoneranoliberi.com con tutto quello che ne consegue a livello di "usabilità" spicciola... posta elettronica e quant'altro.

  10. #10
    Utente Premium L'avatar di bmastro
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    1,927
    Citazione Originariamente Scritto da Crockett Visualizza Messaggio
    Non sono d'accordo.
    Basta analizzare il mercato e le vendite.
    Più nascono nuove estensioni, più il .com cresce di valore (e spesso anche di traffico).

    Queste nuove estensioni nascono solo per far guadagnare più soldi all'Icann e qualunque domainer straniero potrà confermarti quello che ti sto dicendo io adesso.

    Porteranno solo confusione e aumenteranno sia lo spam sia lo scam.

    Pensa per un'azienda importante a livello mondiale che casino...i rischi di cybersquatting non faranno che aumentare, quindi più wipo e quindi più soldi (di nuovo).

    Comunque ringrazio per queste nuove estensioni...in questo modo la leadership del .com durerà ancora anni.

    Personalmente non ne registrerò nemmeno una ma se dovessi proprio farlo registrerei soltanto queste

    .con
    .c0n
    .co0m
    .coom
    .ccom
    .comm
    .cpom
    .comn

    Kevin Ham docet.
    Kevin Ham docet?
    ma non è che dopo aver preso 320mila domini con i TLD tradizionali adesso se la sta facendo addosso perchè ha paura di vedere il suo impero crollare?

    personalmente i domini preferisco vederli sviluppati, piuttosto che sprecati nel parcheggio (e logicamente non mi riferisco a chi ha qualche centinaio di domini, ma a questi casi assurdi, come quello di Ham)
    Top Web Hosting - Il Web Hosting ideale per chi ha più siti internet

  11. #11
    User L'avatar di Crockett
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    14
    Citazione Originariamente Scritto da bmastro Visualizza Messaggio
    Kevin Ham docet?
    ma non è che dopo aver preso 320mila domini con i TLD tradizionali adesso se la sta facendo addosso perchè ha paura di vedere il suo impero crollare?

    personalmente i domini preferisco vederli sviluppati, piuttosto che sprecati nel parcheggio (e logicamente non mi riferisco a chi ha qualche centinaio di domini, ma a questi casi assurdi, come quello di Ham)
    Se la sta facendo addosso??

    Ce la sta facendo addosso vorrai dire.
    reinvent.com/our_business_reinvent_ip.html

    vancouver.com

    Guarda che domini altro che chiacchiere.
    Ultima modifica di Crockett; 24-06-08 alle 13:11
    Compro LLL.com

  12. #12
    User
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    324
    Io immagino già la confusione. Utenti che digitano il .com o il .it alla fine quando non ci vuole, oppure che lo tolgono dai domini in cui ci vuole.
    Acquisiranno valore i domini di terzo livello simili e quindi quelli principali di secondo.

    es:
    nome1.nome2 >> nome1.nome2.com
    quindi più traffico per il nome2.com

    Secondo me il budget o massa monetaria dedicata ai domini non é costante. L'iniziativa dell'ICANN é volta proprio ad aumentare questo budget con la forza. Pensate a quante aziende saranno costrette a registrare nomi per proteggere i loro marchi. Questo é tutta moneta in più, una specie di "tassa", per le aziende. I domainer che ci crederanno investiranno di più del loro normale budget e questo l'ICANN lo sa é un modo per creare valore per se dal nulla .

    Il valore di un'estensione é determinato dalla sua storia. I domini .com hanno alle spalle molti siti importanti con quantità enormi di traffico. Solo se su questi nuovi domini verranno realizzati progetti altrettanto importanti nel tempo acquisiranno valore, non prima di sicuro.

  13. #13
    User L'avatar di Crockett
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    14
    Concordo su tutto.

    Leggo che queste nuove estensioni costeranno almeno $50,000.
    Se confermato non cambierà assolutamente niente.
    Ultima modifica di mister.jinx; 21-09-08 alle 13:41 Motivo: fullquote non necessario quando rispondi di seguito
    Compro LLL.com

  14. #14
    Utente Premium L'avatar di bmastro
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    1,927
    dove l'hai letto?
    è una fonte dell'Icann?
    Ultima modifica di mister.jinx; 21-09-08 alle 13:41 Motivo: fullquote non necessario (come sopra)
    Top Web Hosting - Il Web Hosting ideale per chi ha più siti internet

  15. #15
    User L'avatar di Crockett
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    14
    Sono voci che girano tra i registrars Usa in queste ore.
    Non è confermato, ma è molto probabile.
    Compro LLL.com

  16. #16
    Esperto L'avatar di Karapoto
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Gallipoli
    Messaggi
    4,871
    Immagino, quindi, che se il costo sarà quello, si diventerà "proprietari" dell'estensione?!

  17. #17
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    37,818
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Liberare il tutto al 100% è una follia oggi come oggi, anche in visione delle violazioni dei marchi...a qualcuno potrebbe venire in mente di fare causa direttamente all'Icaan.

    Interessante invece diventare proprietari di una estensione.

    Attendiamo le conferme...nel caso ci potrebbero essere alcuni veri affari da realizzare.

  18. #18
    Utente Premium L'avatar di bmastro
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    1,927
    Citazione Originariamente Scritto da Crockett Visualizza Messaggio
    Sono voci che girano tra i registrars Usa in queste ore.
    Non è confermato, ma è molto probabile.
    ecco, fra i registrars.
    Ma quello è il prezzo per i diritti di vendita dei domini con il nuovo TLD.

    I prezzi dei domini per i domainers sono ben altra cosa.
    Top Web Hosting - Il Web Hosting ideale per chi ha più siti internet

  19. #19
    User L'avatar di Crockett
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    14
    Scusa ma a te cambia qualcosa se al posto di $50,000 ti costano $30,000??

    Registrali pure. Auguri.
    Compro LLL.com

  20. #20
    Utente Premium L'avatar di bmastro
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    1,927
    Citazione Originariamente Scritto da Crockett Visualizza Messaggio
    Scusa ma a te cambia qualcosa se al posto di $50,000 ti costa $30,000??

    Registrali pure. Auguri.
    per me niente

    però immagina quello che ha speso 2,6 milioni di dollari per pizza.com
    A lui avrebbe fatto comodo un .pizza a 50mila
    Top Web Hosting - Il Web Hosting ideale per chi ha più siti internet

  21. #21
    User Attivo
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Il mio mondo non esiste
    Messaggi
    1,382
    Se liberalizzano tutto, l'Icaan a cosa serve?

    Per me fanno una cavolata grossa
    Ciao

  22. #22
    User L'avatar di Crockett
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    14
    iht.com/articles/2008/06/22/business/net23.php?page=2

    "The application fee for a domain name under the proposed system has not been set, but candidates estimate that it could range from €25,000 to €250,000, or about $39,000 to $390,000. Icann is also prepared to set up an auction system if competing groups bid for the same name".
    Compro LLL.com

  23. #23
    User
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    324
    Qual é la lunghezza minima dell'estensione? 1c, 2cc o 3cc?

  24. #24
    User L'avatar di Crockett
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    14
    Non ne ho idea.
    Sicuramente se fosse di 3 caratteri tutte le variazioni del .com sarebbero ottime considerando che mezzo web sbaglierebbe a digitare all'inizio
    Compro LLL.com

  25. #25
    User
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    324
    Faccio alcune considerazioni

    L'estensione dovrebbe fungere da classificatore, ma l'esperienza ci dice che l'utente medio non coglie davvero la differenza tra net, com , org, perché sono stati spesso usati per scopi diversi da quelli originali, ma riesce a cogliere le differenze tra le estensioni nazionali .it, .fr .de .ch .. perché molto ben delimitate nell'uso. (sui .it trovo siti italiani, sui .fr prevalentemente siti francesi..etc) Ora, cosa ci fa pensare che queste nuove estensioni vengano usate in modo ordinato da far cogliere all'utenza le differenze?

    Se non ci sarà una sana differenziazione nei fatti temo che sarà un grande flop per i Registrar che investiranno in questo business. In teoria bisognerebbe imporre che vengabo usate solo in modo pertinente come mi sembra avvenga per i .edu

  26. #26
    User L'avatar di Crockett
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    14
    Giustissimo altrimenti si rischia solo una gran confusione (vi ricordate quando gli .org dovevano servire solo per le organizzazioni?)

    E poi aggiungo una domanda...ma secondo voi dopo tanti tentativi falliti se ora si passasse all'estensione .xxx per i domini a luci rosse siamo sicuri che l'industria dell'hard sarebbe contenta?

    A me questo sembra un grande minestrone...servono regole ferree e ben chiare dall'inizio ma per esperienza personale so che quando ci sono i registrars di mezzo vengono fuori solo dei gran casini a causa dei soldi (vedi scandalo Network Solutions).

    Come tutte le volte che nasce una nuova estensione ci sono quei 10/15 Premium generici interessanti e di valore...gli altri domini sono poca roba se non sviluppati.
    Compro LLL.com

  27. #27
    User
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    324
    Il lato positivo di tutto ciò secondo me é la maggior attenzione che si otterrà verso i domini nei prossimi mesi/anni. Mi aspetto molte campagne di comunicazione promosse dai vari Registrars, ognuno per lanciare le proprie estensioni. Anche il Nic finanzia una campagna per rilanciare i .IT, insomma sono fiducioso che si farà un gran parlare di domini

  28. #28
    User L'avatar di Crockett
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    14
    Citazione Originariamente Scritto da business Visualizza Messaggio
    Il lato positivo di tutto ciò secondo me é la maggior attenzione che si otterrà verso i domini nei prossimi mesi/anni. Mi aspetto molte campagne di comunicazione promosse dai vari Registrars, ognuno per lanciare le proprie estensioni. Anche il Nic finanzia una campagna per rilanciare i .IT, insomma sono fiducioso che si farà un gran parlare di domini
    Come disse una volta qualcuno...

    "Parlarne bene o male non importa, l'importante è parlarne"

    Che poi è alla base della comunicazione moderna.
    Compro LLL.com

  29. #29
    Utente Premium L'avatar di bmastro
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    1,927
    Citazione Originariamente Scritto da Crockett Visualizza Messaggio
    Come disse una volta qualcuno...

    "Parlarne bene o male non importa, l'importante è parlarne"

    Che poi è alla base della comunicazione moderna.
    beh, nel campo del commercio parlare male di un servizio vuol dire danneggiarlo.
    Con tutto quello che ho sentito dire sul NIC, mi meraviglio che ci sia ancora gente che registra i domini .it
    Top Web Hosting - Il Web Hosting ideale per chi ha più siti internet

  30. #30
    User
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    324
    Penso che il .it abbia un valore "nazionale" indipendente dal NIC. Il Nic non é un'azienda che vende un prodotto, il dominio .it non lo considero un prodotto del NIC, ma un "patrimonio nazionale" sicuramente gestito male dall'unico ente preposto alla registrazione secondo la formula :"prendere o lasciare", Ora, che si prevede una maggior concorrenza anche il Nic si deve migliorare per forza.

  31. #31
    User
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    21
    Citazione Originariamente Scritto da business Visualizza Messaggio
    Penso che il .it abbia un valore "nazionale" indipendente dal NIC. Il Nic non é un'azienda che vende un prodotto, il dominio .it non lo considero un prodotto del NIC, ma un "patrimonio nazionale" sicuramente gestito male dall'unico ente preposto alla registrazione secondo la formula :"prendere o lasciare", Ora, che si prevede una maggior concorrenza anche il Nic si deve migliorare per forza.
    Secondo voi un nome a dominio può essere un bene aziendale ?
    Come bene intendo che se io ad esempio avessi il dominio sex.it e questo vale diciamo un 1 milione di euro potrei metterlo nei beni cespite dell'azienda ?

  32. #32
    User L'avatar di Crockett
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    14
    Certo che puoi le grandi aziende USA lo fanno.
    Compro LLL.com

  33. #33
    User
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    21
    Citazione Originariamente Scritto da Crockett Visualizza Messaggio
    Certo che puoi le grandi aziende USA lo fanno.
    Quindi posso farlo anche per un .it ?
    Come si procede ? a chi posso far valutare il dominio...

    Se il dominio .it può diventare un cespite può essere venduto ... giusto ?

    Allora perchè in Italia sembra che .it non si possano vendere... dal regolamento e dalle varie contestazioni del nic andate a buon fine ... sembra che se uno chiede dei soldi per la cessione di un dominio .it si finisca nella "malafede" ... perchè si suppone che l'abbia registrato per venderlo...

  34. #34
    User L'avatar di Crockett
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    14
    Perchè per i domini .it non puoi usare la parola "vendo" ma solo "cedo".
    Purtroppo da noi funziona così.
    Compro LLL.com

  35. #35
    User
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    324
    Effettivamente in Italia come al solito esistono ambiguità che frenano la crescita economica.

    Di fatto l'uso di un nome a dominio é un "diritto cedibile" in quanto il regolamento stesso contempla il caso di modifica del Registrante. Il Regolamento non vieta esplicitamente la vendita di questo diritto, semplicemente non ne fa menzione. Solo nel caso di contenzioso legato all'uso di marchi allora il porre in vendita un dominio può a volte essere ritenuto prova di mala fede. Bisogna vedere caso per caso.

  36. #36
    User
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    21
    Citazione Originariamente Scritto da business Visualizza Messaggio
    Effettivamente in Italia come al solito esistono ambiguità che frenano la crescita economica.

    Di fatto l'uso di un nome a dominio é un "diritto cedibile" in quanto il regolamento stesso contempla il caso di modifica del Registrante. Il Regolamento non vieta esplicitamente la vendita di questo diritto, semplicemente non ne fa menzione. Solo nel caso di contenzioso legato all'uso di marchi allora il porre in vendita un dominio può a volte essere ritenuto prova di mala fede. Bisogna vedere caso per caso.
    Si ma essendo un "diritto cedibile" questo non significa che sia un bene...
    Se fosse un bene ...
    - potremmo mettere a bilancio con il valore supposto
    - il bene è una propietà quindi uso la parola VENDO quando voglio
    - se xxxxxxxxx.it non paga le fatture ai suoi fornitori gli pignorano il sito e và all'incanto
    Sbaglio ?

  37. #37
    User
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    324
    L'argomento é interessante anche se abbastanza OT rispetto al discorso della liberalizzazione delle estensioni.

    Un sito é sicuramente un bene cespite dell'azienda.
    Un dominio con traffico web che genera un introito lo é sicuramente. Inoltre, secondo me, un nome a dominio di per sè anche senza reddito ha la funzione di un marchio, quindi va messo nel patrimonio aziendale tra i marchi registrati. Comunque, attendiamo ulteriori chiarimenti da parte di altri...

  38. #38
    User L'avatar di Crockett
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    14
    Citazione Originariamente Scritto da business Visualizza Messaggio
    L'argomento é interessante anche se abbastanza OT rispetto al discorso della liberalizzazione delle estensioni.

    Un sito é sicuramente un bene cespite dell'azienda.
    Un dominio con traffico web che genera un introito lo é sicuramente. Inoltre, secondo me, un nome a dominio di per sè anche senza reddito ha la funzione di un marchio, quindi va messo nel patrimonio aziendale tra i marchi registrati. Comunque, attendiamo ulteriori chiarimenti da parte di altri...
    Son d'accordo con te...un dominio è sempre un brand in quanto unico.
    Compro LLL.com

  39. #39
    ModSenior L'avatar di Thedarkita
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Messina
    Messaggi
    7,189
    Segui Thedarkita su Twitter Aggiungi Thedarkita su Google+ Aggiungi Thedarkita su Facebook Aggiungi Thedarkita su Linkedin Visita il canale Youtube di Thedarkita
    Per chi vuole "proteggere il proprio nome"? dovrà comprarsi il dominio con 30000 estensioni?

  40. #40
    Utente Premium L'avatar di bmastro
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    1,927
    Citazione Originariamente Scritto da Thedarkita Visualizza Messaggio
    Per chi vuole "proteggere il proprio nome"? dovrà comprarsi il dominio con 30000 estensioni?
    non è detto che chi registri le estensioni sia poi disposto a vendere domini di secondo livello
    Top Web Hosting - Il Web Hosting ideale per chi ha più siti internet

  41. #41
    ModSenior L'avatar di Thedarkita
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Messina
    Messaggi
    7,189
    Segui Thedarkita su Twitter Aggiungi Thedarkita su Google+ Aggiungi Thedarkita su Facebook Aggiungi Thedarkita su Linkedin Visita il canale Youtube di Thedarkita
    Ci saranno molti che lo faranno sicuramente...

    vedremo cosa ne uscirà fuori...

  42. #42
    User L'avatar di perslata
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    <--this way; no this side-->
    Messaggi
    132
    A proposito della cedibilità di un nome a dominio, per la legge in generale quello che non è vietato è permessoe cedere un dominio è permesso.
    Ad esempio nessuna legge vieta di resipirare infatti è legale. Nessuna legge vieta di detenere e consumare alcolici, infatti è permesso (tranne poi mettersi alla guida).
    Se tu vuoi cedere il numero telefonico 0pref.66.66.66 ad uno speady pizza che lo vuole per se, tu puoi cederlo, quantificando il valore dovuto al disagio di non possederlo più (amici che non ti trovano, mamme che si disperano, fidanzate che ti lasciano).
    Così è per un dominio.

  43. #43
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    1
    Citazione Originariamente Scritto da Crockett Visualizza Messaggio
    Perchè per i domini .it non puoi usare la parola "vendo" ma solo "cedo".
    Purtroppo da noi funziona così.
    semplicemente perché per vendere bisogna avere la proprietà e i domini .it non sono di "proprietà" di chi li usa... sono "assegnati" dall'Authority... quindi dal punto di vista della "proprietà" sono tecnicamente del nic...

    ...dubito quindi che possano essere messi a bilancio come cespiti.

  44. #44
    User
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    324
    Citazione Originariamente Scritto da protempore Visualizza Messaggio
    semplicemente perché per vendere bisogna avere la proprietà e i domini .it non sono di "proprietà" di chi li usa... sono "assegnati" dall'Authority... quindi dal punto di vista della "proprietà" sono tecnicamente del nic...

    ...dubito quindi che possano essere messi a bilancio come cespiti.
    Esistono tante cose che non sono di proprietà ma costituiscono oggetto di scambio e vendita : servitù, opzioni, diritti, usufrutto, marchi, licenze, concessioni...etc

    Rientrano nei beni immateriali di un'azienda quindi se non sbaglio in Italia possono essere messi a bilancio.

    Ho trovato altre info qui
    h t t p: / / w w w . ragioneria.com/bilanci/schede_voci_bilancio/atbi.htm

  45. #45
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    2

    io c'ero

    c'ero a Parigi all momento della discussione......sembra che la cifra per ogni estensione sarà intorno ai 100.000 dollari, + una tassa annuale non ancora chiarita....la faccenda é un po' + complessa e sfaccettata...non so se posso postare un link che chiarisca le cose..Giorgio...

  46. #46
    User L'avatar di deste
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Trezzo Sull'Adda
    Messaggi
    257
    Segui deste su Twitter
    news?

  47. #47
    User
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    105
    magari stefano.....perchè non ci schiarisci un pò le cose se stavi a parigi?

  48. #48
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    37,818
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Ragazzi, sposto la discussione nella nuova sezione dedicata ai Domini e Domainers

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.