ambrosia [am-brò-sia] s.f.

In ambito mitologico, il cibo degli dei, capace di rendere immortale chi ne mangiava.

Anche, fragranza divina che si diffondeva al passaggio - o in presenza - delle divinità classiche.

Per estensione, cibo o bevanda squisita: il tuo liquore è una vera ambrosia.

Sempre per estensione, unguento dal profumo raffinato e soave.

In ambito botanico, pianta erbacea aromatica simile alla ruta, appartenente alla famiglia delle Composite.


Dal latino ambrosia(m), a sua volta dal greco ambrosía, derivato di ámbrotos, 'immortale'.


Sinonimi: squisitezza, delizia, prelibatezza.

Contrari: porcheria, intruglio.


--Leonov 20:07, Mar 25, 2009 (CET)


  • Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 25 mar 2009 alle 21:07.
  • Questa pagina è stata letta 948 volte.