Purificazione, liberazione, espiazione, redenzione. Rasserenamento delle passioni prodotto dalla poesia e specialmente dalla tragedia, secondo l'estetica di Aristotele.

Dal greco kàtharsis, "purificazione"

Per i pitagorici e per Platone è la liberazione dell'anima dopo la morte (vista come ritorno dell'anima alla perfezione dopo la costrizione limitante vissuta entro la materia)

In senso ampio il termine indica l´eliminazione delle impurità e dei gravami dello spirito.

In psicoanalisi: con processo catartico si intende la liberazione dalle tensioni psichiche attraverso la rievocazione degli eventi traumatici.


  • Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 12 nov 2008 alle 14:03.
  • Questa pagina è stata letta 654 volte.