contumacia [con-tu-mà-cia] s.f.

Nell'ambito del Diritto, la condizione in cui si trova un imputato che non si presenti in giudizio senza addurre valide motivazioni per la sua assenza, oppure una parte del processo civile che non si costituisca in sede di giudizio: condannare in contumacia.

Per estensione, anticamente, sinonimo di ostinazione insolente, ribellione.

In ambito medico, isolamento precauzionale in cui si tengono per un certo periodo di tempo persone, animali o merci provenienti da zone infette; quarantena.


Dal latino contumacia(m), derivato di contumax, -acis, 'contumace', 'recalcitrante', 'testardo'.


Sinonimi: (in ambito legale) latitanza; (in ambito medico) quarantena.


--Leonov 12:08, Nov 29, 2008 (CET)


  • Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 29 nov 2008 alle 12:08.
  • Questa pagina è stata letta 1 462 volte.