Cosa si ottiene unendo creatività e comunicazione? Il Copywriting, risposta esatta!

Il Copywriting nasce come settore della comunicazione responsabile della creazione di pubblicità di vario tipo (su carta, via radio o televisione). Oggi l'ambito si è diffuso, in particolar modo grazie alla crescita di internet, e ha dato vita a settori come quello del Web Copywriting. Ecco qualche dettaglio.

Copywriting: una parola da tradurre?

Chi cerca di tradurre il termine copywriting dall'inglese all'italiano non troverà una risposta soddisfacente. Potrebbe funzionare scomponendo la parola in Copy e Writing, ma il corrispettivo italiano resterà comunque identico. Copy significa copiare, riprodurre; writing significa fondamentalmente scrivere. Unire i due termini renderà chiaro il senso di questo lavoro: Copywriting significa produrre testi, senza alcuna distinzione tipologica, e il termine è utilizzato nella stessa maniera sia in inglese che in italiano.

Il Copywriter, quindi, diventa colui che produce testi: pubblicitari, sicuramente, ma generali nella nuova versione.

Un po' di storia

La comunicazione è la base di partenza di questo lavoro creativo, che ha conosciuto esponenti storici come Claude Hopkins, David Ogilvy e George Gribbin. I dibattiti nati intorno agli anni '20, specialmente in America, hanno dato vita a correnti di pensiero diverse ma con un unico filone: comunicare per vendere. L'arte pubblicitaria si è evoluta passando dalle riviste agli schermi televisivi, dalle radio al computer. In ogni tappa è stato fondamentale il ruolo delle agenzie, specializzate nella creazione di pubblicità e sempre al passo con le regole fondamentali del marketing. In contemporanea ai copywriter "fissi" si è creata anche la figura dei "freelance", professionisti creativi che hanno scelto di offrire il loro talento senza un vincolo contrattuale fisso, quindi senza dare l'esclusività della propria figura a nessuna particolare agenzia.

Con l'evoluzione tecnologica e la nascita di nuovi media si è sviluppato un tipo di Copywriting diverso, ma complementare a quello classico: il Web Copywriting. Nato da una costola del suo principale filone, questo nuovo ramo nasce e vive su internet, dove le regole del mercato si differenziano dalla realtà classica. Nuove forme di marketing hanno reso necessaria la creazione di nuove regole e nuovi professionisti, tutti legati comunque al concetto di comunicazione creativa. Vendere online significa saper realizzare testi persuasivi nell'ottica del cliente: non solo headline e body-copy, dunque, ma anche titoli, paragrafi e parole chiave.

Dove una volta esisteva il pubblicitario per eccellenza, oggi esiste il Copywriter tra carta e web: le basi del gioco sono le stesse, cambia solo il mezzo.

Citazioni famose

La pubblicità si basa sulla comunicazione. E non importa che sia fatta di immagini o di parole purché sia semplice. Checché ne possiate pensare chiunque può scrivere un buon testo lungo. Pensate al vostro lavoro non come a quello di chi scrive parole, ma di chi le evita. Non state scrivendo un romanzo o un poema. Peter Barry

Ho sempre pensato che lo scrivere annunci pubblicitari si collochi al secondo posto fra le attività di scrittura più lucrative. Al primo posto c’è la richiesta di riscatto… Philip Dusenberry

Sono un cattivo copywriter, ma un buon editor. Così riesco a correggere quello che scrivo. Dopo quattro o cinque revisioni, il testo è abbastanza decente da poter essere mostrato al cliente. David Ogilvy

Non dite a mia madre che faccio il pubblicitario… Lei mi crede pianista in un bordello. Jacques Séguéla

Un copywriter non deve dimenticare che egli è un semplice venditore e più vende, più avrà successo. Claude C. Hopkins

Volevo scriverti un breve messaggio, ma non ho avuto tempo e te ne ho scritto uno lungo. Mark Twain


  • Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 27 ago 2013 alle 14:44.
  • Questa pagina è stata letta 625 volte.