dicotomia [di-co-to-mì-a] s. f.

Divisione netta e completa di un ente in due parti o elementi.

In ambito filosofico, biforcazione di un concetto in due parti - per lo più contrapposte l'una all'altra - che prese insieme restituiscono il significato intero di ciò che le ha generate.

In ambito botanico, metodo di ramificazione in cui ciascun ramo si ripartisce in due parti all'incirca uguali, che a loro volta si dividono nello stesso modo, in progressione regolare.

In ambito geometrico, la divisione in due parti (se uguali si parla di bisezione) di un qualunque segmento di lunghezza non nulla.


Dal greco dichotomia, 'divisione in due'.


Sinonimi: biforcazione, bipartizione; anche (in ambito filosofico): alternativa, contrapposizione.


  • Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 9 nov 2008 alle 18:02.
  • Questa pagina è stata letta 1 055 volte.