Don't be evil è il motto di Google.

Il suo inventore è Sergey Brin che lo usò per la prima volta per spiegare l'uso non malevolo dei dati personali. Indica un comportamento eticamente corretto da parte dell'azienda.

Tuttavia il motto viene contestato per vari servizi, brevemente:

- Adsense: la percentuale dei guadagni lasciata ai proprietari dei siti non è chiara ed è sempre in ribasso
- Cina: Google si è lasciata piegare a molte censure Cinesi
- SERP Personalizzate: Google sfrutta i dati degli utenti per proporre siti a seconda della navigazione, anche se non si è loggati


  • Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 11 feb 2010 alle 06:21.
  • Questa pagina è stata letta 1 071 volte.