Questo articolo riguarda l'ottimizzazione di Wordpress per i motori di ricerca.

Una installazione standard di Wordpress è già abbastanza Search Engines Friendly, il che significa che performa abbastanza bene nelle ricerche sui motori.

Lo scopo di questa guida è dare ai vostri articoli il miglior ambiente possibile per competere nelle Search Engines Results Page (SERPs).

Questa guida è divisa in cinque capitoli:

  • Struttura del sito
    Presentare il sito quanto meglio è possibile ai Robot dei motori che visitano e indicizzano le pagine.
  • Organizzazione dei contenuti
    Parola d'ordine: evitare il disordine. Dare ordine ai contenuti aiuta a renderli più "cercabili".
  • Scrivere i contenuti
    Qualche suggerimento su come ottimizzare la stesura dei contenuti - non solo per i Motori.
  • Interazione
    Il sottotitolo è: Non limitarti a pubblicare articoli. Riguarda l'aspetto "sociale" dei blog.
  • Aiuta i motori
    Qualche consiglio finale per sfruttare al meglio le potenzialità del tuo blog.


Indice

Struttura del sito



  • Ottimizza il markup del tuo tema

Per prima cosa, assicurati che il codice di markup del tuo tema (ma anche il CSS) sia valido secondo gli standard definiti dal W3C.
Metti il codice relativo ai contenuti degli articoli più in alto possibile nel <body>, il blocco di codice dei menu laterali dovrebbe venire dopo.
Usa le intestazioni ( <h1>, <h2> etc) per i titoli e i nomi di categoria.


  • Permalinks

Utilizza URL statici per i tuoi post.
A meno che tu non abbia un blog di news (che hanno un punto di forza nella freschezza evidente delle notizie), suggerisco di adottare questa struttura di permalink:
/%category%/%post_id%/%postname%/
Questa struttura elimina le informazioni di data, in favore di URL più descrittive e contenenti una keyword significativa (il nome della categoria). Ricorda: A meno che tu non sia familiare con i redirect tramite codice di stato HTTP, e con il comportamento dei motori in fase di indicizzazione, NON CAMBIARE LA TUA STRUTTURA DI PERMALINK una volta che il tuo sito viene indicizzato, e i post linkati.


  • Linka tra di loro i post con argomento affine

"Se uno sta leggendo un articolo che tratta uno specifico argomento, egli probabilmente è interessato a leggere altri articoli che trattano argomenti simili, se non proprio lo stesso".
Sei d'accordo con questa affermazione? Ci credono anche i motori di ricerca.


Tutto quello che devi fare è facilitare le opportunità di saltare da un articolo all'altro.
Collega ogni post con altri appartenenti alla medesima categoria (questo plugin può aiutarti), ma collega anche post che sono in qualche modo correlati gli uni agli altri, pur senza essere necessariamente nella stessa categoria (prova questo plugin: Related Entries).

Organizzazione dei contenuti



  • Categorie

Se scrivi articoli riguardanti argomenti differenti, dovresti organizzarli in categorie.
Apri una categoria per ogni argomento, e sii descrittivo nel nome che scegli.

Poi, sii rigido quando si tratta di assegnare i tuoi post a una categoria. Aprine di nuove, se è necessario. Organizzare il contenuto in categorie aiuta sia i visitatori che i motori a capire facilmente di cosa parla un determinato articolo, e permette di ricercarlo facilmente.

Non dimenticare di mettere un link alla categoria di appartenenza nel codice di template dei tuoi post!


  • Ordine degli articoli

Se sai in anticipo quanti articoli pubblicherai nel prossimo periodo, e conosci già gli argomenti, allora comincia a pubblicare man mano prima tutti gli articoli che parlano dell'argomento A, e dopo pubblicherai tutti gli articoli che sul tema B.
Se puoi, non mischiare gli argomenti, ma fai in modo che un articolo segua un altro articolo di argomento affine. Questo darà continuità alla pubblicazione dei contenuti, e aggiungerà valore agli stessi agli occhi dei motori di ricerca.


  • Fai in modo che il tuo contenuto sia ricercabile

In Wordpress ci sono due modi principali per cercare il contenuto: il modulo di ricerca, e gli archivi.

Non c'è molto da dire sul modulo di ricerca, che è un semplice form (ma forse ti interesserebbe tracciare le ricerche dei tuoi visitatori con un apposito plugin).

Ma, a proposito degli archivi, suggerisco di utilizzare (o quanto meno, di mettere in evidenza) l'archivio delle categorie piuttosto che quello basato sul calendario: gli utenti sono più propensi a cercare per argomento che per data, e sono sicuro che le vostre statistiche lo confermino.


  • Marca i tuoi post con i Tag

Avete mai visto una tag cloud? E' un modo diretto e veloce per: 1) vedere di cosa parla principalmente il blog, e 2) trovare subito post relativi ad uno specifico argomento.

Con il plugin keyword tag è possibile assegnare parole chiave ad ogni articolo: per ognuno, vengono mostrati link a ricerche verso altri post marcati con la stessa chiave.

Dal momento che questo plugin salva le parole chiave in un campo apposito chiamato keywords, ed associato ad ogni post, è particolarmente utile utilizzato in tandem con il meta keyword plugin (descritto in seguito).

Una considerazione a margine: ho notato che l'uso di questo plugin per i tag, in congiunzione con quello per il meta keyword, dà grossi benefici su servizi come Technorati.

Scrivere i contenuti



  • Contenuto (corpo dell'articolo)

Che COSA andrete a scrivere, gli argomenti che tratterete, dipendono solo da voi. Ma potete aiutare sia i motori che i visitatori umani, rendendo amichevoli i vostri contenuti. Cosa significa questo, in pratica?

Una volta individuato un argomento interessante per un post, cercate di scrivere un articolo che lo esaurisca nell'arco di un singolo post; non spezzate la trattazione dello stesso argomento in post multipli: se avete un testo molto lungo, spezzatelo con un link "Leggi il resto", e non abbiate paura di usare liste e paragrafi per separare i periodi (aiuta la leggibilità).

Se l'argomento è troppo vasto, scrivete un post per ogni sotto-argomento, ed trattatelo in maniera esaustiva nell'articolo.

Cominciate ogni post lungo con una o due righe che spieghino in sintesi l'argomento trattato nel post stesso.

Ripetete le parole e le frasi chiave di vostro interesse nell'articolo, ed enfatizzatele con un testo in grassetto.

Una volta che avrete finito, rileggete il vostro testo, e accorciatelo. Sintetizzatelo, e non divagate dall'argomento principale.

Non dimenticate di controllare il testo alla ricerca di eventuali errori: correggete le battiture sbagliate e gli eventuali errori di grammatica e ortografia!

Infine, se è possibile, aggiornate i contenuti con la regolarità che i vostri utenti si aspettano.


  • "Linkate" bene

Lo scopo di "linkare" (ovvero fornire un collegamento) a una risorsa esterna, dovrebbe essere quello di aiutare la comunicatività dell'articolo, approfondendo il soggetto. Per farlo bene, seguite semplicemente le seguenti regole:

    • Se citate una risorsa, "linkatela". Se pensate che una risorsa possa essere utile ai vostri lettori, "linkate" pure quella. Ma evitate di piazzare collegamenti inutili o casuali.
    • Piazzate i collegamenti in modo naturale nel testo, non relegateli ad una lista priva di significato in fondo al vostro articolo: un link dovrebbe essere una frase che suona bene all'interno del testo in cui si trova.
    • Date dei nomi descrittivi alle ancore dei link: non chiamate un link "clicca qui".
    • Date dei titloli (attributo Title) ancora più descrittivi ai vostri collegamenti.
    • Solo link regolari: no javascript, no contatori di click lato server, no URL mascherati o abbreviati.

Queste regole si applicano sia ai link interni (quelli che puntano ad altre pagine dello stesso dominio sul quale si trovano) che a quelli esterni (che puntano ad altre risorse sul web).


  • Titoli dei post

Una volta che avete pronto il post, e solo allora, pensate al titolo da dargli. Trovate una piccola frase che descriva bene il vostro contenuto, possibilmente nè troppo lunga nè troppo corta (tra le tre e le sette parole in genere va benissimo).

Quindi, lanciate una ricerca sul vostro motore preferito usando il vostro titolo come stringa da cercare. Vedete se qualcuno appare in prima pagina con la corrispondenza esatta della vostra frase.
Provate una ricerca con solo le parole chiave del titolo. Annotate il numero di risultati ottenuti, e chi sono i vostri concorrenti.
Fate lo stesso per ogni titolo che siete riusciti a trovare.

A questo punto, ripensate al vostro titolo: siate orginali, provate a immaginare quali saranno le frasi o parole chiave che uno potrebbe scrivere in una ricerca se vuole trovare un articolo simile al vostro. Se queste corrispondono col vostro titolo, avete fatto bingo, usatele pure!

Interazione (non limitarti a pubblicare articoli)



  • Apri i tuoi articoli ai commenti

Apri i commenti, incoraggia i visitatori a commentare i tuoi articoli: piazza un collegamento evidente ai commenti, poni domande nei tuoi post; in altre parole: predisponi uno spazio nei quali i tuoi visitatori possano esprimere sè stessi!
I commenti sono contenuto, un buon commento è affine all'articolo commentato e vi aggiunge informazioni di valore.

Rispondi ai commenti dei tuoi lettori, sono preziosi!
Combatti lo spam nei commenti, sia a mano che automaticamente (con askimet).


  • Track back

Se il tuo post approfondisce qualcosa che è stato trattato nel post di un altro blog, oppure se prendi un post anche solo come riferimento per scrivere il tuo, in tal caso metti un link al post e usa la funzione Trackback per mandare un ping al post al quale ti riferisci.
Ci sarà un link al tuo post nel post di qualcun altro.

Manda trackback solo ai post che citi nel tuo articolo, o per lo meno ad articoli fortemente affini al tuo. NON FARE SPAM SUI TRACKBACK!


  • Una volta che hai scritto tu, commenta gli altri

Cerca negli altri blog un articolo che sia simile ad uno da te scritto. Leggilo con attenzione, pensaci bene e, se hai qualcosa da dire, lascia un commento.

Commenta in modo intelligente, NON FARE SPAM NEI COMMENTI! Non essere timido, lascia l'indirizzo del tuo sito. Ricorda soltanto che molti aggiungono rel="nofollow" a qualsiasi link presente nell'area dei commenti.

Aiuta i motori



  • Meta tag e informazioni per i motori di ricerca

Assicurati che nella sezione <head> di ogni pagina sia presente il seguente tag:
<meta name="robots" content="index, follow"/>.

Usa il meta tag Description, con questa sintassi: <meta name = "description" content = "la tua descrizione" /> Questa descrizione appare in certi casi nelle pagine di ricerca dei motori, per cui usa una frase corta ma che ben descriva il tuo blog, e che susciti interesse negli utenti. E' conveniente aggiungere una descrizione personalizzata per ogni articolo, pagina statica e per le pagine di categoria. Suggerisco il plugin meta description allo scopo.

Infine, aggiungi il meta tag Keywords. E' utile se lo personalizzi per ogni pagina del tuo blog e mostri, per ogni post, solo le parole chiave specifiche di quel post. In questo senso il meta keyword plugin può aiutare: prende le parole chiave da un campo chiamato keywords e specifico per ogni post. E' lo stesso campo in cui salva le informazioni il plugin per marcare i post con i Tag (descritto sopra).


  • Google Sitemap per Wordpress

Questo ottimo plugin genera automaticamente una Google Sitemap completa e pienamente personalizzabile per i blog basati su Wordpress.
Aggiorna automaticamente la Sitemap ogni volta che il blog viene aggiornato, e notifica automaticamente Google.
La Sitemap risultante può essere personalizzata davvero in ogni più piccolo dettaglio.


  • Notifica i servizi

Usa la funzione Aggiorna Servizi, per informare i servizi di tracciamento e ricerca blog che hai aggiornato il tuo weblog. Per default, Wordpress manda un ping verso rpc.pingomatic.com, e questa impostazione va benissimo così com'è.
Ma se lo desideri, puoi aggiungere o rimuovere i servizi da notificare: qui c'è una lista di servizi di notifica alla quale puoi fare riferimento quando vuoi modificare la tua lista di Servizi da notificare.



...questo è tutto, gente!

Post Scriptum: questi suggerimenti sono focalizzati su Wordpress e il "blogging" in generale, ma molti di essi si applicano a una gran varietà di siti web.



Questo articolo è stato scritto da Petro 15:43, Giu 7, 2006 (W. Europe Daylight Time), potete leggerne la versione originale sul suo blog nella sezione relativa ai Search Engines


  • Ultima modifica il 8 nov 2009 alle 22:18.
  • Questa pagina è stata letta 40 118 volte.