libagione [li-ba-gió-ne] s.f. (meno comunemente libazione)

Nella religione del mondo classico greco e romano, cerimonia di sacrificio agli dei che consisteva nello spargere sul terreno o sul pavimento alcune gocce di liquido (acqua, vino) quali offerte alle divinità.

In ambito letterario e con connotazione scherzosa, abbondante bevuta di vino o alcolici.


Dal latino libatione(m), derivato di libare, 'assaggiare', 'offrire'.


Sinonimi: (in ambito storico) offerta votiva, sacrificio; (scherzosamente) bevuta, bicchierata.


--Leonov 17:23, Dic 6, 2008 (CET)


  • Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 6 dic 2008 alle 17:23.
  • Questa pagina è stata letta 916 volte.