malandrino [ma-lan-drì-no] s.m. e agg.

Come sostantivo, anticamente, sinonimo di brigante, bandito.

Per estensione, persona malvagia, priva di scrupoli.

In senso scherzoso, bambino o ragazzo molto vivace e furbo.

Come aggettivo, disonesto: gente malandrina.

In senso figurato, insidioso, pericoloso (anche con sfumatura scherzosa): tempo malandrino, maltempo; occhi malandrini, maliziosi.


Forse composto di malo, 'cattivo' e landrino, derivato dall'antico landrone, 'mascalzona', a sua volta dal medio alto tedesco landern, 'vagabondare'.


Sinonimi: (come sostantivo) manigoldo, furfante, canaglia, farabutto, malvivente, malfattore, mascalzone, lestofante, delinquente; (in senso figurato) monello, birbante; (come aggettivo) insidioso, pericoloso; (con sfumatura scherzosa) malizioso, birichino.

Contrari: (come sostantivo) galantuomo, onestuomo; (come aggettivo) onesto.


--Leonov 22:22, Feb 3, 2009 (CET)


  • Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 3 feb 2009 alle 23:22.
  • Questa pagina è stata letta 1 050 volte.