tecnologia [tec-no-lo-gì-a] s.f.


La tecnologia è:

  • la disciplina che studia le varie tecniche applicabili ai processi produttivi dei settori lavorativi (artigianato, industria, commercio, servizi, ...)
  • il complesso delle attività materiali elaborate da ogni cultura per intervenire sull´ambiente ai fini dell´insediamento e del sostentamento (definizione antropologica).


Il termine deriva dal greco tekhnologia, letteralmente significa `discorso sull'arte´, (per arte intendiamo il saper fare).


Relazione Tecnologia - Uomo

Nell'ambito della relazione tra la tecnologia e l'uomo, possiamo osservare che:

  • dal punto di vista tecnologico:
  1. i media strutturano i rapporti temporali e spaziali, strutturano il pensiero, incidono profondamente sulla coscienza, definiscono in modo diverso differenti universi mentali, mutano radicalmente il mondo, l'approccio al mondo, i modi di acquisire la conoscenza, di funzionare del pensiero, e le modalità didattiche.
  2. tutte le tecnologie possono essere considerate come estensioni specializzate delle funzioni psichiche e mentali dell'uomo, esse sono il mezzo attraverso cui gli uomini percepiscono, pensano ed esprimono i propri rapporti;
  3. le tecnologie modificano il corpo e ne costituiscono una protesi, ma poi il corpo, in un processo di assuefazione, si modifica adattandosi alla tecnologia.
  • dal punto di vista umano:
  1. le persone, le istituzioni, le imprese e le società in generale trasformano la tecnologia, qualunque tecnologia, appropriandosene, modificandola, sperimentando con essa;
  2. l´uomo è il soggetto della storia, il quale si evolve utilizzando la propria intelligenza per creare ed utilizzare strumenti in grado di esprimere ed ampliare le proprie facoltà e di soddisfare le proprie necessità;
  3. diventiamo gli oggetti che realizziamo, ma questi diventano quel che noi ne facciamo.


--Marlomb 16:06, Feb 4, 2010 (CET)


  • Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 4 feb 2010 alle 17:06.
  • Questa pagina è stata letta 3 898 volte.