La varietà delle tradizioni, delle culture e dei paesaggi italiani costituisce una grande ricchezza per il Belpaese, ed è una delle principali attrattive per turisti italiani e stranieri. Ogni regione, anzi ogni provincia italiana ha qualcosa di speciale da offrire ai turisti, sia che si parli di eventi culturali, di paesaggi, di tradizioni locali, di luoghi d’interesse storico e artistico o di enogastronomia.

Per evidenziare l’unicità e le peculiarità proprie di ogni provincia italiana, da qualche anno si svolge a Roma un’interessante e gustosa fiera, chiamata “Vieni in provincia”. L’evento, giunto quest’anno alla sua ottava edizione, si svolgerà dal 30 aprile al 3 maggio 2009 nella capitale, in uno degli spazi aperti più belli e amati della città: il parco Villa Borghese, che per l’occasione sarà affollato da un gran numero di espositori provenienti da tutta Italia e professionisti del campo del turismo, oltre che da molti visitatori italiani e stranieri, che trascorrendo delle fantastiche vacanze a Roma avranno la possibilità di fare un viaggio più ampio, al di fuori de confini della capitale, alla scoperta dei piatti tipici e degli usi e costumi di province italiane diverse e lontane tra di loro.

L’evento è interessante da diversi punti di vista. Innanzitutto “Vieni in provincia”, ospitando operatori italiani e stranieri, esperti del settore turistico e potenziali compratori di pacchetti turistici, si propone di creare un dibattito per definire nuove vie di valorizzazione e promozione dell’immenso patrimonio territoriale italiano: le differenze e peculiarità locali costituiscono infatti una forte attrattiva turistica, e puntando su questi elementi è sicuramente possibile incentivare il turismo in Italia e il numero di prenotazioni per Roma e per il resto d’Italia. D’altro canto, la fiera non si rivolge solo agli operatori turistici, ma anche ai singoli cittadini, che trascorrendo qualche giorno in un bed and breakfast di Roma potranno visitare la fiera e partecipare ad una vera e propria festa folcloristica, capace di proporre un ricchissimo calendario di appuntamenti adatti a tutti i gusti e a tutte le età.

I visitatori potranno visitare gli stand delle varie province per degustare prodotti locali, raccogliere materiale promozionale o scoprire manufatti artigianali e produzioni tipiche, il tutto per imparare qualcosa in più sulle diverse zone e culture d’Italia, e tra una visita ad uno stand e l’altro potranno partecipare ad un evento culturale, artistico, ludico o sportivo. Gli appassionati di sport potranno partecipare ad una maratona di 7 km (la IV maratona delle 100 province italiane) o divertirsi nella Sport Area, che comprenderà campi da basket, da calcetto, parete per free climbing e un percorso da bici-cross, mentre gli amanti dell’arte e della fotografia potranno fare una visita alla mostra “104 province”, che comprenderà 104 immagini che aiuteranno a scoprire le diversità delle varie province italiane.

Vari spettacoli di danza, musica e teatro ed altri appuntamenti culturali si svolgeranno per tutta la durata della fiera allo scopo di mettere in luce le diverse tradizioni popolari e saranno sicuramente un enorme attrattiva per tutti i turisti, che sceglieranno le Guest House di Roma, e trasformeranno la fiera in una vera e propria festa all’aperto, cui anche i bambini saranno felici di partecipare: all’interno della fiera sono infatti previsti degli spazi interamente dedicati ai più piccoli, come un’area ludica e il primo festival in onore di Gianni Rodari, che si focalizzerà sui testi dedicati alla pace, alla solidarietà e alla natura scritti dal grande autore per l’infanzia.



Date: 30 Aprile – 3 Maggio 2009
Dove: Galoppatoio di Villa Borghese, Roma, Italia
Articolo a cura di Trenet Srl – Costo Siti Internet