Starkey Hearing Technologies, azienda leader nel campo delle protesi acustiche, spiega quali sono le best practices da adottare per il buon funzionamento degli apparecchi.

Milano, giugno 2019 – Starkey Hearing Technologies, azienda punto di riferimento nel settore delle protesi acustiche, spiega come prendersi cura del proprio apparecchio prestando attenzione, in particolare, alle batterie [CLICCA QUI PER MAGGIORI INFORMAZIONI]Per garantire un ottimo funzionamento degli apparecchi acustici, è necessario che vengano alimentati da batterie di alta qualità, capaci di erogare energia in modo costante e stabile.

È sufficiente appena una piccola variazione energetica, infatti, perché l’apparecchio non funzioni in modo corretto, pregiudicandone così i benefici sull’udito del paziente. È dunque utile sapere che, in media, una batteria standard più durare dai 3 ai 22 giorni, variabilità dovuta a una serie di fattori, dal modello di apparecchio alle condizioni di utilizzo.

Ci sono comunque dei segnali che permettono al paziente di capire quando è necessario cambiare le batterie, come per esempio se si avverte un suono distorto o se si sente la necessità di alzare il volume. In alcuni modelli di apparecchi le batterie, prossime a esaurirsi, emettono un breve suono di avviso.
In generale, il consiglio degli esperti di Starkey è di tenere sempre con sé delle batterie di ricambio, prestando attenzione a tenerle lontane da oggetti metallici, come per esempio le chiavi di casa, poiché questo materiale tende ad accorciarne ulteriormente la durata.

Oltre a questa precauzione, ci sono anche altri utili accorgimenti da adottare in merito alla cura delle batterie, come evitare di metterle in frigorifero, preferendo invece conservarle a temperatura ambiente, oppure lavarsi le mani accuratamente prima di procedere alla sostituzione, poiché grasso o sporcizia potrebbero arrecare danno all’apparecchio acustico.

Per non far sì che le batterie si scarichino prima del tempo, inoltre, è consigliabile
lasciare aperto lo sportello del vano batteria, permettendo un ricambio d’aria per evitare il ristagno di umidità, che potrebbe corrodere la batteria e danneggiare l’apparecchio.

Quando le batterie sono esauste, infine, è necessario rimuoverle nel più breve tempo possibile: al termine del suo ciclo di vita, infatti, la batteria potrebbe gonfiarsi, rendendone difficile la sostituzione.
È bene ricordare che lo smaltimento di ogni tipo di batteria deve avvenire in conformità delle norme vigenti.