+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 2 di 2

Avvio attività con collaboratore

Ultimo Messaggio di mariovannini il:
  1. #1
    User
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Località
    FVG
    Messaggi
    201

    Avvio attività con collaboratore

    Buongiorno, mi scuso per prima cosa se magari non è la sezione giusta, ma mi pare la più appropriata al mio problema.

    Devo aprire la partita iva, una unica partita iva per tre diverse attività. Una di queste attività lavorerà a stretto contatto con una persona avente partita iva (regime dei minimi per attività professionale dell'intelletto).

    Non vogliamo avviare una società ma avere un rapporto di coordinazione. Mi rivolgo a voi per chiedere parere e consiglio. Il lavoro sarà strutturato in questa maniera:

    - Da parte mia sarà un'attività di vendita prodotti mediante e.commerce.
    - Da parte dell'altra persona sarà un'attività di progettazione legata ai prodotti che io vendo.

    Il lavoro sarà coordinato in questa maniera:

    - Dal mio sito arrivano delle richieste di progettazione, che vengono eseguite e fatturate dall'altra persona. A seguito di queste progettazioni, ne potrebbe scaturire anche la vendita del prodotto. Come regolamnetarsi in questo caso?

    Ossia, chiarito che la vendita del prodotto viene fatturata dalla mia attività, come posso riconoscere una percentuale sul "cliente procurato" alla controparte? E' per necessario avere una società o è possibile fare la cosa in altra maniera?

    Spero di essere stata chiara e non troppo confusionaria. Grazie e buona giornata

  2. #2
    Esperto
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    393
    Buongiorno Pincopallablu
    Per esercitare una attività di commercio non è necessario costituire una società.
    Puoi iscriverti alla CCIAA come imprenditrice individuale. In questo caso sarai illimitatamente responsabile nei confronti dei tuoi creditori per l’attività esercitata e sarai soggetta alla contribuzione INPS commercianti (circa € 3000 minimo di contributi annui).
    I tuoi rapporti con l’altro collaboratore possono essere regolati da un accordo che preveda le percentuali riconosciute in caso di vendita oppure un compenso per l’attività professionale di creazione.
    Quella che descrivi è una comune attività commerciale. Si fattura ai clienti, si incassa l’importo, si pagano i fornitori (tuo collaboratore) dietro presentazione della fattura.
    Il regime del tuo collaboratore non ti riguarda, se non per il tipo di fattura da emettere da parte sua (senza Iva se nel regime dei minimi).
    Non ho ben capito quale siano le tre attività e che cosa fattura l’esecutore del progetto.
    Cordiali saluti
    mario

+ Rispondi alla Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.