+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 13 di 13

Chiusura/fallimento azienda SAS - stipendi arretrati e debiti con lo stato

Ultimo Messaggio di criceto il:
  1. #1
    User
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    178

    Chiusura/fallimento azienda SAS - stipendi arretrati e debiti con lo stato

    Buongiorno a tutti, recentemente l'azienda dove lavoro ha deciso di chiudere, io avanzo 13 stipendi e so che la legge mi assicura solo TFR e 3 mensilità.

    A parte questo che possibilità ho di recuperare gli altri 10 stipendi arretrati ? il problema è che l'azienda è fortemente indebitata con lo stato, anche riscuotendo qualcosa dai creditori e vendendo quello che possiede sicuramente non basterebbero per saldare il debito con lo stato, quindi la domanda è:

    viene prima lo stato o i dipendenti ?

  2. #2
    Esperto L'avatar di giurista
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    italia del nord
    Messaggi
    2,555
    Ciao 1ale1.
    Lo Stato anche se il tuo è un credito privilegiato.
    Actore non probante, reus absolvitur

  3. #3
    User
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    178
    grazie, quindi visto che l'azienda ha un debito assurdo con lo stato, mi confermi che ho perso dieci stipendi ? posso farci qualcosa ?

  4. #4
    Esperto L'avatar di giurista
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    italia del nord
    Messaggi
    2,555
    Innanzi tutto devi inserirti al passivo se già fallita. Altrimenti inizia una azione giudiziale immediatamente (decreto ingiuntivo).
    Actore non probante, reus absolvitur

  5. #5
    User
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    178
    Citazione Originariamente Scritto da giurista Visualizza Messaggio
    Innanzi tutto devi inserirti al passivo se già fallita. Altrimenti inizia una azione giudiziale immediatamente (decreto ingiuntivo).
    l'azienda non è ancora ufficialmente fallita, ma ci sono speranze, oppure rischio che ci perdo anche i soldi del legale ?

    in parole povere quando fallirà cosa vuol dire "inserirsi al passivo"? mi basta possedere le bustepaga e mostrare il mio conto corrente per ottenere qualcosa ?
    Ultima modifica di 1ale1; 07-02-13 alle 16:08

  6. #6
    Esperto L'avatar di giurista
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    italia del nord
    Messaggi
    2,555
    In estrema sintesi sì, basta produrre le buste paga ma non è detto che dal fallimento ottenga qualcosa se lo Stato ha già agito al recupero.

    Circa la prima domanda non è possibile rispondere in questa sede...si deve valutare lo stato dell'azienda compulsando i documenti ed ottenendo informazioni precise.
    Actore non probante, reus absolvitur

  7. #7
    User L'avatar di emiliocurci
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Località
    Bari
    Messaggi
    39
    Segui emiliocurci su Twitter Aggiungi emiliocurci su Google+
    dopo il fallimento è necessario insinuarsi al passivo fallimentare. Se il credito del lavoratore viene ammesso l'INPS rimborsa le ultime tre mensilità ed il TFR. Naturalmente pur essendo possibile insinuarsi al passivo sulla base delle buste paga è consigliabile munirsi prima di un titolo esecutivo da far valere nei confronti del datore di lavoro.
    Attenzione perchè il decreto ingiuntivo deve essere notificato e non opposto (devono cioè passare 40 giorni dalla notifica) e, dunque diventare definitivo prima della dichiarazione di fallimento per avere pieno valore.

  8. #8
    Esperto L'avatar di giurista
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    italia del nord
    Messaggi
    2,555
    Ciao emiliocurci.
    L'utente, viste le condizioni dell'azienda, sollecitava una soluzione che non gli comportasse l'onere di spese legali che non potrebbe più recuperare.
    Ne segue che il decreto ingiuntivo, che potrebbe ottenere immediatamente esecutivo perchè trattasi di crediti di lavoro, quindi senza l'onere di attendere i 40gg da te menzionati. sarà un'azione da proporre solo laddove il suo legale, vagliata la situazione dell'azienda, lo ritenga opportuno.
    Actore non probante, reus absolvitur

  9. #9
    User L'avatar di emiliocurci
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Località
    Bari
    Messaggi
    39
    Segui emiliocurci su Twitter Aggiungi emiliocurci su Google+
    Si ma l'esecutività è cosa diversa dalla definitività del decreto ingiuntivo. Il fatto che sia esecutivo ti consente di agire anche subito nei confronti del debitore, ma se non diventa definitivo (cioè non passano 40 giorni dalla notifica) prima della dichiarazione di fallimento non è opponibile al fallimento e, dunque, non potrai usarlo per l'insinuazione al passivo con evidenti maggiori difficoltà a far valere poi il tuo credito in sede di insinuazione con la sola documentazione.

  10. #10
    Esperto L'avatar di giurista
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    italia del nord
    Messaggi
    2,555
    Appunto, Collega.
    Con l'esecuzione immediata già si può testare lo stato effettivo dell'azienda ma ciò è costoso. Il nostro utente rischia di rimetterci anche le spese legali.
    Tu suggerivi senz'altro il decreto ingiuntivo ma esso non è una condizione necessaria per insinuarsi al passivo.
    Una risposta certa sulla migliore azione da intraprendere la potrà dare solo il legale incaricato valutata la situazione ed i costi delle varie procedure.
    Actore non probante, reus absolvitur

  11. #11
    User
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    178
    mi sono poi sentito con un legale specifico su cause lavorative, descrivendo la questione mi ha detto che se l'azienda dopo il fallimento recupera dei crediti anche piccoli vengono prima i dipendenti e dopo i debiti con lo stato...

    in ogni caso mi ha detto che appena ricevo notifica di fallimento di chiamare per avviare un'azione legale al fine di farmi entrare nella lista dei creditori... da come ho descritto la cosa non mi è sembrato che avviare la cosa immediatamente mi avrebbe portato dei vantaggi rispetto a farlo appena fallisce...

  12. #12
    User Newbie
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Località
    torino
    Messaggi
    1
    Vorrei fare una domanda.
    Viene prima la chiusura di un s.a.s o il fallimento?

  13. #13
    Esperto L'avatar di criceto
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    4,070
    Armando Chicco, premettendo che non si capisce quale sia il tuo quesito, ti consiglierei di aprire un nuovo argomento con un titolo abbastanza chiaro e di non accodarti ad uno già aperto.
    Sorcettoroditore

+ Rispondi alla Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.