Buongiorno a tutti voi.
Ho un problema per cui non so cosa fare. I miei genitori hanno divorziato nel 1985. Mio padre si e' rispostato, mia madre no. Quest'anno mia madre ha fatto richiesta di assegno sociale all'INPS in quanto nullatenente (ha soltanto la casa di proprieta'). All'INPS hanno richiesto il certificato di divorzio in originale per verificare se mio padre e' obbligato a versare un "assegno di mantenimento" che andrebbe pertanto a modificare lo stato patrimoniale di mia madre. Questo assegno non esiste, non e' stato mai fatto alcun accordo dal giudice in merito, ma l'INPS lo vuole.
Dopo tanti anni nessuno dei due genitori si ricorda di aver mai ricevuto copia dell'atto di divorzio e nessuno dei due lo trova. Mio padre si e' risposato presentando in comune l'atto del precedente matrimonio dove, in calce, e' segnalata' l'annotazione che tale matrimonio e' stato sciolto con atto xxx in data xxxx.
Arrivati a questo punto mia madre e' andata in Tribunale per chiedere una copia dell'atto di divorzio ma, e qui arriva il problema, stiamo parlando del Tribunale di Monza, che, sapete tutti, ha grossissimi problemi di archivio. In pratica e' impossibile trovare tale atto... probabilmente mangiato dai topi o perso tra mille scatoloni. Dopo 3 mesi la richiesta, nessuno sa come andra' a finire.. anzi.. il Tribunale ha chiuso l'archivio qualche giorno fa per inagibilita'.
La domanda quindi e' : come fa mia madre a poter ottenere l'assegno sociale dall'INPS? C'e' qualche modo per certificare che mio padre nulla da a mia madre?
Vi ringrazio per qualsiasi risposta mi darete
Buona giornata