Sono dottore agronomo iscritto all'albo ed ho aperto una p.i. con il codice corrispondente a "consulenze fornite da gronomi". All'ufficio delle entrate ho chiesto di denominare lo studio "xxxxxxx" e lo hanno fatto. Successivamente mi è sorto il dubbio se sia corretto che una attività libero professionista individuale possa avere un nome di "fantasia", oppure se la denominazione debba forzatamente corrispondere al nome del professionista.
Potrei avere delle maggiori delucidazioni in merito?