+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 4 di 4

Xenu: forbidden request per intero sito

Ultimo Messaggio di Eugene il:
  1. #1
    Utente Premium L'avatar di Eugene
    Data Registrazione
    May 2005
    Località
    Dagobah
    Messaggi
    698
    Segui Eugene su Twitter Aggiungi Eugene su Google+ Aggiungi Eugene su Facebook

    Xenu: forbidden request per intero sito

    Buongiorno

    Quadro della situazione: cliente con hosting su Aruba (server misto). Inizialmente il server principale era Windows ma da poche settimane ho spostato tutto sul server Linux per poter far funzionare una serie di cose.
    Lo spostamento è stato indolore ed il sito ha continuato ad essere visibile senza alcun disagio.
    Tuttavia, il cliente ha eseguito ieri una scansione del sito utilizzando Xenu, uno dei tanti programmi gratuiti che generano report di varia utilità.
    Stranamente l'unico risultato ottenuto è forbidden request. Il software si è quindi fermato all'home page non analizzando il resto delle pagine; del resto, se non riesce a leggere nemmeno la prima pagina come può andare avanti?
    Ovviamente il sito è perfettamente funzionante e navigabile e con altri software analoghi non è stato riscontrato alcun errore.
    Inoltre, prima di passare dal server Windows a quello Linux tutto filava liscio con Xenu.
    Lo stesso vale fornendo a Xenu un qualsiasi URL interno del sito in questione.
    Ho visto che nel forum l'argomento è già stato trattato in passato, qualche utente ha persino contattato l'assistenza di Aruba che, ovviamente, si è dimostrata all'altezza della propria reputazione non risolvendo il problema ma limitandosi a rispondere "non si può fare".
    Poiché mi trovo con un cliente che vuole sapere perché prima Xenu funzionava (con il sito su server Windows) ed ora non funziona più (su server Linux) quale motivazione posso fornigli affinché si convinca del fatto che il suo sito non presenta alcun problema ma che si tratta "solamente" di una limitazione di Aruba?
    Che Aruba preveda una serie di restrizioni sui servizi offerti lo sapevo già, quello che non capisco è perché la restrizione in questione riguardi solamente i server Linux e non quelli Windows.

    Grazie.

    Tipo:
    Altri
    <-- Fare. O non fare. Non c'è provare. --> www.yodastudio.com

  2. #2
    Utente Premium L'avatar di Eugene
    Data Registrazione
    May 2005
    Località
    Dagobah
    Messaggi
    698
    Segui Eugene su Twitter Aggiungi Eugene su Google+ Aggiungi Eugene su Facebook
    Risolto: Aruba applica un blocco per l'agent di Xenu.
    Cambiando l'agent si può aggirare tale blocco, e tutto spiegato qui.

    Buona giornata a tutti.
    <-- Fare. O non fare. Non c'è provare. --> www.yodastudio.com

  3. #3
    Moderatore L'avatar di Federico Sasso
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Località
    Genova
    Messaggi
    1,847
    Segui Federico Sasso su Twitter Aggiungi Federico Sasso su Google+ Aggiungi Federico Sasso su Linkedin
    Ciao Eugene,
    Citazione Originariamente Scritto da Eugene Visualizza Messaggio
    Ho visto che nel forum l'argomento è già stato trattato in passato, qualche utente ha persino contattato l'assistenza di Aruba che, ovviamente, si è dimostrata all'altezza della propria reputazione non risolvendo il problema ma limitandosi a rispondere "non si può fare".
    Sono costretto a spezzare una lancia in difesa di Aruba.
    La limitazione imposta è del tutto lecita, e anche nell'interesse dei utenti in hosting oltre che di Aruba stessa.
    Xenu può essere visto come un ottimo strumento da chi analizza siti web, ma dall'altra parte è molto simile a un attacco DOS (Denial of Service): effettua centinaia di chiamate HTTP parallele che possono completamente bloccare siti poco performanti, e comunque rallentare l'erogazione del servizio verso i visitatori.
    Non a caso, Xenu è bloccato da molti siti lato server, in primis Wikipedia.


    Citazione Originariamente Scritto da Eugene Visualizza Messaggio
    Poiché mi trovo con un cliente che vuole sapere perché prima Xenu funzionava (con il sito su server Windows) ed ora non funziona più (su server Linux) quale motivazione posso fornigli affinché si convinca del fatto che il suo sito non presenta alcun problema ma che si tratta "solamente" di una limitazione di Aruba?
    Penso una spiegazione possa essere sufficiente, rimarcando che il blocco è anche nel suo interesse. Il cliente può sempre usare Xenu sulla versione locale di pre-produzione del proprio sito.

    Vi sono diversi modi - uno ti è già stato suggerito - per by-passare il blocco.
    Personalmente penso sia corretto rispettarlo: la banda passante consumata non è solo del tuo cliente, è anche pagata degli altri utenti in hosting.


    Citazione Originariamente Scritto da Eugene Visualizza Messaggio
    Che Aruba preveda una serie di restrizioni sui servizi offerti lo sapevo già, quello che non capisco è perché la restrizione in questione riguardi solamente i server Linux e non quelli Windows.
    Probabilmente si sono semplicemente dimenticati di imporre il blocco anche per i server Windows.

    Spero d'esserti stato in qualche modo utile.
    MODPosizionamento nei motori di ricercaFederico Sasso, autore di Visual SEO Studio - Il tool SEO Italiano, disponibile anche in Inglese, Francese, Polacco, Russo, Spagnolo e Tedesco.

  4. #4
    Utente Premium L'avatar di Eugene
    Data Registrazione
    May 2005
    Località
    Dagobah
    Messaggi
    698
    Segui Eugene su Twitter Aggiungi Eugene su Google+ Aggiungi Eugene su Facebook
    Citazione Originariamente Scritto da Federico Sasso Visualizza Messaggio
    Spero d'esserti stato in qualche modo utile.
    Sicuramente.
    Grazie per i preziosi chiarimenti.

    Che le scelte di Aruba siano rivolte, principalmente, a tutelare i propri clienti è fuori dubbio ma purtroppo non nutro per questa azienda particolare simpatia e quindi tendo sempre a demonizzare il loro operato.
    Alcuni miei clienti che hanno autonomamente deciso di rivolgersi a loro "dicono" di trovarsi bene anche se poi mi chiamano per risolvere problemi che con altre aziende analoghe non si presentano (o che è possibile risolvere senza particolari tribolazioni).
    Il fatto è che a volte si dimentica che si tratta di un servizio economico di hosting condiviso, non si può pretendere troppo da un servizio del genere.

    Buona giornata
    <-- Fare. O non fare. Non c'è provare. --> www.yodastudio.com

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.