Ed eccomi qui a raccontarvi la mia esperienza di Viaggio, credo sia importante condividerle. Viaggiare è tutto e tutto è un viaggio. Anche prendere il treno per fare 10 km può essere un viaggio. E vi voglio raccontare il mio.

Calabria - Milano. Si, noi Calabresi siamo nazionalisti. Non dico Monasterace - Milano, chi vuoi che lo conosce Monasterace?

Sveglia alle 5 di mattina, per prendere l'Autobus che mi porta all'aereoporto di Reggio. Volo Alitalia, giornata di sciopero, ma volo confermato anche il giorno prima.

Il Volo per Milano partirà alle 11.00 anzichè alle 9:20. La Signorina ci avverte, credendoci tutti stupidi, che aspettavano un pezzo da Roma per fare una riparazione.

Impossibile. L'areo arriva da Roma alle 10:40, in 20 minuti risolvevano il problema e ci avrebbero imbarcato? Aspettavano gli assistenti di volo..

Alle 10:30 altra notizia, il volo, se parte lo farà alle 12:00. Interessante, a questo punto ci fanno passare dal controllo e alle 11:00 ci mandano nella sala d'attesa.

Comunicazioni nessuna. Così stai li a vedere e aspettare. Altro rinvio, ore 13:00.

Soprende come ci trattano. Nessuna assistenza, nessuna comunicazione, proprio da paese civile

Che se la comprino gli stranieri Alitalia, ho pensato tra me e me
Forse, almeno, ci tratteranno meglio

Ma la parte più divertente è quando, affamato, torno indieto a comprare un panino. La signorina bionda e carina, al mio ritorno, azzarda una domanda: E' felice del volo Alitalia (sorridendo con le compagne, non saprò mai se provavano soddisfazione per lo sciopero o se odiavano Alitalia).

Io, tranquillissimo, ci voleva questo ritardo!! Sarei arrivato troppo presto a Milano

Risposta pronta tu eh? Mi disse.

Feci finta di non sentire, ma non era molto soddisfatta. Sinceramente neanche io. Avevo mangiato una pizza non molto buona.

Il Disagio c'è stato, troppi lavoratori non sono riusciti ad arrivare in tempo al lavoro, io invece, non avevo fretta.

Arrivato a Milano Linate presi la navetta per la Stazione Centrale e poi cercai il mio Albergo: Soperga Hotel. Economico, 75€ il giorno prima. Non mi interessava la stanza, tanto era l'unico Albergo libero. Accogliente però.

Scoprii poi di aver fatto la scelta giusta, infatti vicino all'Albergo c'era un bar gestito da Cinesi e devo dire che a vedere occhi a mandorla mi sono un pochino rallegrato, visto che Milano non mi piace. La ragazza Cinese che parlava un Italiano quasi perfetto, era davvero carina. I Cinesi non saranno come i Thai, ma questa somiglianza fisica mi fa quasi sentire meglio.

Feci una doccia veloce e tornai in stazione a trovare la posizione dell'Hotel Gallia, per la mattina dopo. Sarei andato al Convegno Search Marketing Forum.

Ho preso una pizza niente male vicino nel supermercato dentro la stazione e visto che c'ero, mi feci un giro. Desolante la situazione in tutti i lati della stazione, puzza e sporco dappertutto. Non è cambiato niente dalla prima volta che la vidi, anzi, peggiora sempre più.

Desolato, andai a letto sperando in una mattina migliore. Ma pioveva la mattina dopo. Non è il massimo 10 giorni dopo essere tornati dalla Thailandia ed essere andato in Calabria, vedere Milano grigia. Qualcuno direbbe Milano Grigia ma Bella. Io solo Milano Grigia.

Taxi in sciopero, pochi liberi. E quelli liberi arrivavano dopo un'ora. Allora andai a piedi. Mi bagnai un pochino, ma tanto gli altri non erano da meno. Il Gallia è troppo caro per starci una notte, mi compro metà viaggio per andare in Thailandia e tornare, oppure 6 mesi di affitto della casa in Thailandia.

Finito il Convegno, ho trovato un passaggio fino a Bologna in macchina con Gianpaolo e la sua collega.

Poi feci Bologna-Forlì in treno, la solita stazione. A Forlì, il mio amico Giorgio Papaleo venne a prendermi con la sua bravo viola.

E' l'inizio del mio tour di Maggio. Mi restano Sasso Marconi, Firenze, Roma, Calabria (Monasterace ), Milano - Milano, Calabria. Poi forse di nuovo Milano e l'Aquila.