+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 4 di 4

Indennità di disoccupazione e Lavoro autonomo

Ultimo Messaggio di ruggero1977 il:
  1. #1
    User
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    153

    Indennità di disoccupazione e Lavoro autonomo

    Ciao,

    Ho lavorato per 3 anni e mezzo presso un azienda, contratto CCNL Terziario a tempo indeterminato (fulltime). Da fine ottobre sono disoccupato (riduzione personale).

    Qualche mese prima (circa 4-5 mesi prima) di essere licenziato ho aperto p.iva come ditta individuale (con la quale ho fattura poco, circa 700 euro in 5 mesi), dopo essere stato licenziato l'ho chiusa perchè altrimenti avrei dovuto pagare i contributi fissi INPS (che prima non mi spettavano perchè bastavano già quelli che pagava il titolare per il lavoro dipendente), avevo però intenzione di riaprire una nuova partita iva come libero professionista (gestione separata) a Gennaio 2009 oppure prima nel caso in cui mi arrivasse un lavoro da fare in proprio.

    Nel frattempo (attualmente sono senza p.iva, quella di ditta individuale l'ho chiusa a datare dal 20 ottobre) sono andato dal sindacato per richiedere l'indennità di disoccupazione all'INPS. Qui mi hanno detto che se apro partita iva (per libero professionista) non mi spetta più la disoccupazione, anche se fatturerò poco... questo mi ha scoraggiato un po' perchè contavo di cercare di ingranare il lavoro in proprio in questi mesi da disoccupato (qui da me nn è facile trovare lavoro, soprattutto in questo periodo di crisi).

    Adesso ho trovato un documento sull'indennità di disoccupazione sul sito dell'inps a questo indirizzo:

    www(punto)inps(punto)it/Doc/Pubblicazioni/Opuscoli/DisoccupazioneOrdinaria.pdf

    Che in una parte dice:

    ------------------
    Attività di lavoro autonomo ed indennità di disoccupazione
    Si ha diritto all’indennità di disoccupazione anche nel caso in cui si svolga
    un’attività in proprio di qualsiasi natura, purché tale attività sia stata avviata
    prima della fine del rapporto di lavoro dipendente. In caso contrario,
    l’interessato ha diritto all’indennità solo se l’attività non riveste carattere
    di continuità e professionalità.
    -------------------

    Praticamente se non chiudevo la partita iva avevo diritto ugualmente alla disoccupazione.

    <-------------->

    Quello che mi chiedo riguarda le ultime righe dove dice: "In caso contrario,
    l’interessato ha diritto all’indennità solo se l’attività non riveste carattere
    di continuità e professionalità."

    Su questo punto chiedo gentilmente il parere di un esperto: cosa potrebbe significare ? Che potrei comunque aprire partita iva come libero professionista e avrei diritto alla disoccupazione purchè fatturo poco (non riveste carattere di continuità e professionalità) oppure significa semplicemente che potrei lavorare solo come lavoro occasionale (quindi senza p.iva, e con ritenute d'acconto tipiche di tale tipo di lavoro) ?

    Spero in un consiglio di un esperto, per favore non so proprio cosa fare

    Grazie mille!

  2. #2
    User Newbie
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    3

    possessore p.iva e dipendente disoccupazione

    salve,ho bisogno di una grossa mano...sono stato licenziato il 22-02-2010 dopo 7anni e mezzo...la ditta dice giusta causa ma non e' vero e mi tocca impugnare il licenziamento...veniamo al punto.io sono possessore di p.iva inquanto nel 2006 ho aperto una lavanderia a gettoni nel quale ovviamente non lavora nessuno in quanto automatica...ho chiesto la disoccupazione ma mi e' stata respinta dall'inps perche' a detta loro il possessore di p.iva non puo' usufruire della disoccupazione...io dico...ho versato con i miei contributi anche una mia ipotetica disoccupazione..cavoli mi spetta!!!

  3. #3
    Esperto L'avatar di Siantona
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    721
    Dipende dai redditi dichiarati.
    Vedi la risposta alla stessa domanda che hai postato in un'altra sezione del forum
    Dottore Commercialista e Revisore dei Conti
    Consulenza Tributaria Commerciale e del Lavoro http://www.gruppoantonacci.it

  4. #4
    User Newbie
    Data Registrazione
    Sep 2014
    Località
    Milano
    Messaggi
    1

    disoccupazione e ritenuta d'acconto

    Buongiorno, da circa due mesi sono disoccupato (licenziamento in moblità senza colpe) percependo cosi un'assegno fisso mensile dall'INPS. Sono un grafico e sono riuscito a procacciare dei clienti per lavori santuari. So che posso mantenere la disoccupazione usando come fatturazione la ritenuta d'acconto. Premetto che il lavoro che andrei a svolgere riguarda un lavoro autonomo visto che lavorerò da casa. So anche che il limite fatturabile è 4800 euro netti "nell'anno solare".
    Domanda:
    Se ricevo un lavoro ad ottobre il fatturabile entro Dicembre sono sempre 4800 euro?
    E' probabile che mi entrino diversi piccoli lavori ma non so con precisione quando e di che entità. Come faccio a prevedere un ipotetico reddito?
    I lavori che andrò a svolgere saranno pagati a 90 giorni. Devo attendere di ricevere i soldi o comunicare il lavoro all'INPS subito?
    L'INPS in questo caso continuerà a pagarmi mensilmente la disoccupazione o no?
    So che sono molte domande, ma mi sareste di grande aiuto.
    Grazie mille.

    Ruggero.

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.