+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 10 di 10

Nome del dominio: quali fattori considerare?

Ultimo Messaggio di Davide Antico il:
  1. #1
    User L'avatar di Muzak
    Data Registrazione
    Dec 2011
    LocalitÓ
    san fiorano
    Messaggi
    355

    Nome del dominio: quali fattori considerare?

    Buongiorno a tutti sono nuovo del forum e spero di scrivere nel posto giusto e cose giuste. Per quanto il nome del dominio Ŕ meglio:
    - un dominio stringato o pi¨ esteso del tipo "pasta-fresca-barilla" o "pasta-fresca"?
    - inoltre Ŕ meglio "pastafresca" o pasta-fresca"?
    - e ancora cambia qualcosa da "pasta-fresca" a "fresca-pasta"?
    - se il nome del dominio Ŕ in inglese (perchÚ le parole non esistono in italiano) Ŕ meglio l'estensione .it o .com? Mi riferisco sempre a siti in italiano.
    Fatemi sapere e molte molte grazie.
    Ultima modifica di Marco Quadrella; 05-12-11 alle 01:22 Motivo: Punteggiatura, maiuscole.

  2. #2
    User L'avatar di Davide Antico
    Data Registrazione
    Mar 2011
    LocalitÓ
    Londra
    Messaggi
    606
    Segui Davide Antico su Twitter Aggiungi Davide Antico su Google+ Aggiungi Davide Antico su Facebook Aggiungi Davide Antico su Linkedin
    Se il sito Ŕ in lingua italiana, il .it andrebbe bene, nel caso io comprerei anche il .com

    Col trattino o senza, non fa grossa differenza, sinceramente io li cercherei senza per semplicitÓ, comunque per i motori di ricerca la differenza Ŕ molto lieve (sono i contenuti a farla da padrone).

    Per la lunghezza, dipende...se vuoi intercettare una nicchia molto specifica, potrebbe essere utile un dominio "pi¨ lungo" quindi con indicazioni precise tipo pasta fresca barilla modena.
    Anche in questo caso, sarebbe meglio una valutazione specifica, queste sono indicazioni grossolane.

    Sequenza di inserimento, io sceglierei quella logica, in ogni caso difficilmente avrai problemi perchÚ poche persone impostano la ricerca esatta in google e quindi la sequenza di inserimento non risulterÓ un problema

  3. #3
    User L'avatar di Muzak
    Data Registrazione
    Dec 2011
    LocalitÓ
    san fiorano
    Messaggi
    355
    Citazione Originariamente Scritto da Davide Antico Visualizza Messaggio
    Sequenza di inserimento, io sceglierei quella logica, in ogni caso difficilmente avrai problemi perchÚ poche persone impostano la ricerca esatta in google e quindi la sequenza di inserimento non risulterÓ un problema
    Questa Ŕ un'ottima riflessione non ci avevo mai pensato....

    Ma se compro anche il .com poi devo copiare il sito (sbaglio o google se ti becca ti penalizza) o devo fare solo un redirect (ma mi sembra che google i redirect semplicemente non li indicizzi?
    Grazie tanto ciao

  4. #4
    User L'avatar di Davide Antico
    Data Registrazione
    Mar 2011
    LocalitÓ
    Londra
    Messaggi
    606
    Segui Davide Antico su Twitter Aggiungi Davide Antico su Google+ Aggiungi Davide Antico su Facebook Aggiungi Davide Antico su Linkedin
    Se compri il .com e non hai intenzione di metterci contenuti originali e di valore, allora fai un redirect verso il. it

  5. #5
    User L'avatar di Muzak
    Data Registrazione
    Dec 2011
    LocalitÓ
    san fiorano
    Messaggi
    355
    Ma il .com servirebbe ai fini della indicizzazione? se fosse solo un redirect?

  6. #6
    User L'avatar di Davide Antico
    Data Registrazione
    Mar 2011
    LocalitÓ
    Londra
    Messaggi
    606
    Segui Davide Antico su Twitter Aggiungi Davide Antico su Google+ Aggiungi Davide Antico su Facebook Aggiungi Davide Antico su Linkedin
    No, sarebbe solo per la "protezione" del brand

  7. #7
    User L'avatar di Muzak
    Data Registrazione
    Dec 2011
    LocalitÓ
    san fiorano
    Messaggi
    355
    Ok grazie.... ora ho capito e so cosa fare. Duplicare un sito rinominare tutte le foto cambiare i testi cambiare i nomi delle pagine e i description etc ci metter˛ due ore ma ne vale la pena. Se Google avesse "sommato" i redirect alla indicizzazione del sito principale matchando le keyword con il titolo del dominio (in questo caso dominio solo per redirect) allora avrei lasciato lý ma invece...
    Grazie ancora....

  8. #8
    User L'avatar di Davide Antico
    Data Registrazione
    Mar 2011
    LocalitÓ
    Londra
    Messaggi
    606
    Segui Davide Antico su Twitter Aggiungi Davide Antico su Google+ Aggiungi Davide Antico su Facebook Aggiungi Davide Antico su Linkedin
    Ovviamente la decisione Ŕ tua, io ti consiglio di creare del tutto ex novo il contenuto per l'altro dominio, anche se "di appoggio" deve risultare interessante per diventare utile

  9. #9
    User L'avatar di Muzak
    Data Registrazione
    Dec 2011
    LocalitÓ
    san fiorano
    Messaggi
    355
    Certo certo.
    Diciamo che su ceret cose sono un p˛ un macellaio, non penso troppo all'eleganza ma al risultato spietato nel SERP. Siccome ho visto che siti "identici" ma con domini differenti hanno comportamenti veramente differenti, in realtÓ mi basta che google non li identifichi come siti uguali e non Vedendo non si rende conto che visivamente la mano Ŕ la stessa. Per la mia azienda ho 14 siti che vengono fuori per pi¨ di 1000 parole chiave con siti diversi ma simili rimpastati e spesso nei risultati ci sono i primi 6 risultati nostri ma con domini differenti.... Insomma ci siamo presi una bella fetta....

  10. #10
    User L'avatar di Davide Antico
    Data Registrazione
    Mar 2011
    LocalitÓ
    Londra
    Messaggi
    606
    Segui Davide Antico su Twitter Aggiungi Davide Antico su Google+ Aggiungi Davide Antico su Facebook Aggiungi Davide Antico su Linkedin
    Bene

+ Rispondi alla Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB Ŕ Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] Ŕ Attivato
  • Il codice [VIDEO] Ŕ Attivato
  • Il codice HTML Ŕ Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.