+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 11 di 11

Sito turistico, come emergere?

Ultimo Messaggio di magogo il:
  1. #1
    User
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    32

    Sito turistico, come emergere?

    Ciao a tutti
    Mi sto imbattendo nel mondo SEO che ho deciso di conoscere ed approfondire in maniera seria, un pò per curiosità e un pò per lavoro (non oserei mai chiedere soldi per fare una cosa che non conosco a fondo, così "sperimento" su miei progetti).
    Vorrei farvi una domanda che un novello come me si pone.
    Ora, se io vado su Big G e cerco "guida seo" oppure "forum seo" o altre terminologie simili per cercare una guida da seguire, vengo letteralmente sommerso da pagine, forum, articoli, blog, che dicono tutto e il contrario di tutto.
    I contenuti sono il Re!
    Si ma senza link il tuo sito non funziona!
    Ma non comprare link, devono nascere per vie naturali, anzi no, comprali i link perchè tanto G che ne sa se li hai comprati o meno?
    Oppure ancora, più link hai e meglio è... um... no perchè i link devono provenire da siti autorevoli, e se ti linka un sito bannato sei finito... anzi no, basta che non sia tu a linkare un sito bannato... beh basta usare il nofollow... argh!!!!
    Ora, in mezzo a tutto questo marasma di informazioni, l'unica cosa che ho capito è, i contenuti sono la cosa fondamentale.
    Perfetto!
    Emm.. forse..
    Beh quello che mi chiedo è, arrivati a questo "ingolfamento" di siti, social estremo e via discorrendo, cosa e come far capire a G che i contenuti non sono copiati e soprattutto, come fare per avere dei contenuti veramente originali, e soprattutto, cosa si intende per "contenuti originali"?
    Mi spiego prendiamo il mio esempio, ho realizzato un sito dove "promuovo" delle strutture turistiche del mio terrotorio, a cui non chiedo soldi, ma solo se dal sito scaturiscono delle prenotazioni.
    Ovvio che non avendo visibilità il sito non produce chissà che, ma fondi non ce ne sono per cui vorrei "imparare l'arte" e metterla da parte.
    Avete qualche consiglio da darmi?
    Consigli su che linea seguire per creare contenuti originali (la mia nicchia è molto congestionata) e che magari possano far scaturire dei link naturali verso di essi? (sono contrario per portafoglio all'idea di acquistare link )?

    Se poi mi volete consigliare una guida seria (credo forse quella di G?) da seguire per i fondamenti, e magari una serie di tool che credete siano necessari per seguire lo sviluppo di un sito in maniera seria, mi fareste un grande favore, in caso contrario vi ringrazio ugualmente, scrivo poco ma leggo molto, per cui trovo tutte le discussioni utili alla crescita.

    Ultima modifica di magogo; 28-12-11 alle 10:23

  2. #2
    Utente Premium
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Firenze
    Messaggi
    125
    Secondo me "scrivi molto ma leggi poco"
    Per iniziare a muoverti con i primi macro accorgimenti, fatti un giro tra i post di questo forum. Ti assicuro che in un paio di ore di lettura potrai avere l'infarinatura giusta per iniziare i primi test.
    Intanto sappi questo: se ci fossero delle certezze nel SEO, non ci sarebbero dei forum di discussione sul SEO.

  3. #3
    User
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    32
    Ciao, ti ringrazio per avermi risposto.
    Beh non è esattamente così, forse il problema è che ci sono molti punti di vista differenti che mi hanno un pò confuso le idee.
    Le url ottimizzate, i titoli delle pagine, contenuti originali... sono cose che anche noi novizi - anzi parlo al personale - anche io novizio completo, ho letto e riletto.
    Il punto è che trovo che sia solo la punta dell'iceberg, e non riesco ad andare oltre essa.
    Per esempio, cosa si intende per originalità?
    Secondo me non è "originale" parlare di una località turistica cambiando solamente le parole, non è quella l'originalità a mio avviso.
    Parlare delle feste, degli eventi di un luogo è una cosa che fanno tutti, per cui come distinguersi?
    Come risaltare agli occhi di Google?
    Per esempio, usare quei programmi tipo Senuke o altri che generano link (di dubbia qualità potremmo aggiungere) è un qualcosa che contribuisce in positivo?
    Non sto dicendo che voglio la pappa pronta per l'amor di Dio, ma mi piacerebbe intraprendere una discussione in tal senso che possa fugare i miei dubbi in merito, sempre nei limiti e nella disponibilità di chi mi risponderà.

  4. #4
    Utente Premium
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Località
    Firenze
    Messaggi
    125
    Si parla di originalità per intendere contenuti auto prodotti e non replicati. Con questo non si intende che si debbano inventare argomenti o fatti non raccontati da altri, ma semplicemente che occorre raccontarli a nostro modo (e non con copia e incolla da altri siti). Qualunque sito che parli della città di Roma parlerà ad esempio della fontana di Trevi e della notte bianca di Roma. Saranno favoriti (a livello di contenuto) i siti con più e più aggiornate informazioni, e magari penalizzati quelli che si limitano a copiare il contenuto di altri.

  5. #5
    User L'avatar di wolf_cub
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    410
    Citazione Originariamente Scritto da magogo Visualizza Messaggio
    Per esempio, cosa si intende per originalità?
    Secondo me non è "originale" parlare di una località turistica cambiando solamente le parole, non è quella l'originalità a mio avviso.
    Parlare delle feste, degli eventi di un luogo è una cosa che fanno tutti, per cui come distinguersi?
    Come risaltare agli occhi di Google?
    Il termine "originalità" ha una molteplicità di significati.

    Un contenuto originale per Google è qualcosa che già non appare nel suo indice.

    Un contenuto originale per i tuoi lettori è quello che gli dà un'informazione che gli altri non danno, qualcosa che li colpisce e che può indurli a condividere quall'informazione.

    Perciò, la soluzione potrebbe essere scontata: fai qualcosa che gli altri non fanno, ricerca una tua nicchia, magari estremente specifica, e coltivala. Punta, eventualmente, su pochi ma buoni lettori e falli diventare i tuoi promoter. Dagli dei contenuti talmente validi che rimangano a bocca aperta e capiscono che davvero si possono fidare di te, che tu sei uno che ne mastica, che conosce il territorio come le sue tasche, che sa come consigliarli al meglio.

    I risultati non li otterrai dall'oggi al domani ma se hai passione io dico che li otterrai.
    Google+ è il social più inutile della storia...

  6. #6
    User
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    32
    Quindi per esempio, se un blog che parla di gelati esordisce con un "Quanto è buono il gelato al cioccolato" io potrei dire "Avete mai mangiato il gelato al cioccolato su una panchina, all'ombra di un bell'albero? Yum che bontà!" i due contenuti vengono visti in maniera diversa ergo il secondo è un contenuto originale così come il primo?

    Proverò a seguire il tuo consiglio, quindi potrei per esempio iniziare aprendo un blog su un argomento di nicchia del mio argomento principale.
    Un argomento di nicchia se parliamo di una località, possono essere i suoi eventi?
    Magari potrei descriverli in maniera enfatica, ovvero discorsiva piuttosto che limitarmi a dire "Oggi giorno xx/xx/xx festa di San Patrizio. La Festa di San Patrizio ha origine nel ... " potrebbe essere una formula più... accattivante "Cos'avete in programma per giovedì xx del xx? Perchè a Topolinia quel giorno si celebrerà la festa di San Patrizio. Tradizione radicata nei suoi abitanti, ... e visto che ci siete non perdete le offerte che vi consiglio ... potete inoltre visitare (aperto dalle 00.00) il museo delle cere di topolinia ..." questa (ovviamente scritta velocemente) è un esempio di scrittura efficace?

    E ancora, ho scritto il mio bel post, ci ho messo mezz'ora e adesso come faccio a farlo leggere alle persone interessate?

  7. #7
    Utente Premium L'avatar di Rayan
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    119
    Guarda voglio risponderti con una domanda che ti spiazzerà ancora di più. Fare SEO vuol dire pulizia, ordine, strategie giuste e pulite (i link servono se vuoi salire).

    Scusa ma il discorso del gelato non interessa né nel primo esempio, né nel secondo. Anzi se si punta a sviluppare attraverso i social è meglio puntare sul gelato al cioccolato.

    Tu devi mirare a pubblicizzare il prodotto di tuo interesse non pubblicizando in forma specifica la tua azienda ma puntando sul prodotto in forma generica e tramite questo raccogliere interessati.

    Muoversi con i social network ormai è la base della basi ed è un passo fondamentale.. riuscire poi ad avviare un progetto quando si hanno 20-30 mila fan su facebook da una bella mano.

    Cambiamo discorso, i link è vero che vengono in maniera naturale. Ma dipende dal sito di cui parliamo scordati che un agenzia di viaggi o una struttura riceva link veri naturali. A menoche non adotti una strategia che motivi determinati utenti a venire e per farlo devi trovare appassionati di un settore tematico affine che lavorino per te realizzando contenuti realmente UNICI.

  8. #8
    User L'avatar di wolf_cub
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    410
    A occhio, direi che non ci siamo proprio...

    Tralascia i toni enfatici e accattivanti da venditori ambulanti che tanto servono a poco, dai ai tuoi lettori informazioni utili.

    Se parlando di Roma, per esempio, tutti menzionano il colosseo e i fori imperiali, perchè non aprire una nicchia in cui si descrivono i posti meno turistici e più dimenticati di Roma?

    La tua nicchia sono gli eventi? Bene, a Topolinia c'è tal evento. Lo hanno già detto in mille. Tu però digli anche come ci si arriva in macchina a piedi e in autobus, digli che se vanno a piedi c'è quel bel ristorantino sulla via in cui si può mangiare il formaggio ecc ecc.

    Comunque se ci hai messo mezz'ora hai già ottenuto un grande risultato. Io a scrivere gli articoli del sito in firma posso anche impiegare un giorno e più, informandomi, leggendo libri e riviste, altri siti che hanno già parlato dell'argomento proprio per evitare di dire cose già dette e stradette, magari eseguendo io stesso un certo lavoro, prendendo foto esplicative.

    Se il tuo post è meritevole anche Google se ne accorgerà, io credo.
    Google+ è il social più inutile della storia...

  9. #9
    User
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    32
    Ecco queste sono le discussioni che mi piacciono e vi ringrazio di questo .
    Allora, io per esempio sono pugliese, per cui per esempio, invece di parlare delle solite località note, potrei parlare di località meno conosciute, o di modi alternativi di fare turismo?
    Teoricamente, se il segmento di mercato non è intasato (parlo sempre di motori di ricerca) dovrei raggiungere un buon posizionamento relativamente presto, e allo stesso tempo avere un discreto numero di lettori?

    Ho sbagliato a dire enfaticamente, volevo dire in maniera discorsiva, quasi parlata ecco.

    Come se mi rivolgessi direttamente al lettore piuttosto che cercare di scrivere come un "testo" tipo guida... informale ecco cosa intendevo, come dei messaggi in un forum per esempio?

    edit

    Ora ammettiamo che parto con un blog senza pretese (economiche intendo) ma con l'obiettivo di farmi il mio bel bacino di visite ed utenze (anche per soddisfazione personale visto che non ci sono mai riuscito), l'affiancamento di un social network come facebook dovrà essere un passo successivo all'affermazione del blog nella rete?

    Cioè parto con un blog, mi faccio un periodo di "formazione utenza" una volta che ho un numero di visitatori pressoché continuo e soddisfacente, parto con una pagina o un gruppoo facebook per esempio?

    Ma a quel punto, il social non rischia di diventare un doppione del blog/sito?
    Ultima modifica di magogo; 28-12-11 alle 15:54

  10. #10
    User L'avatar di wolf_cub
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    410
    La prima domanda che dovresti porti, a mio avviso, è: "perchè voglio realizzare questo blog?".

    Lo fai per guadagnare con la pubblicità, offrendo servizi, o per riempire il tempo?

    Se lo fai per uno scopo professionale allora è bene che ti prendi tutto il tempo per cercare la tua nicchia e valutare la fattibilità del progetto; i progetti che partono tanto per provare hanno una percentuale di fallimento altissima.

    Più piccola è la nicchia che andrai ad occupare e più facile sarà diventare un punto di riferimento, ma anche i lettori che andrai a intercettare saranno in numero contenuto. Per questo è importante capire a che scopo vuoi realizzare il sito.

    Per i social network risponderà chi te li ha suggeriti. Io non ritengo strettamente necessario esserci, ma molto dipende dal sito che realizzi. Avviare un blog porta via un sacco di tempo e coprire anche un social network ne porta via quasi altretanto. Io dai social ricevo una percentuale di visite ridicola.

    In ultimo vorrei dire che ci sono due approcci per realizzare un sito. Il primo è quello più lungo e dispendioso e consiste nel realizzare un sito dopo aver capito perfettamente quello che la gente vuole per realizzare qualcosa ad hoc. Per far questo bisogna leggere altri blog del settore, scrivere sui forum e carpire gli umori e le esigenze dei tuoi potenziali futuri lettori.

    Il secondo metodo è realizzare un sito in base a quello che tu credi che gli utenti vogliano. Metodo più spiccio per andare online ma con un margine di errore molto più elevato in merito al rischio di sbagliare completamente nella scelta della nicchia.

    Insomma: auguri!
    Google+ è il social più inutile della storia...

  11. #11
    User
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    32
    Grazie per i suggerimenti e gli auguri
    Beh, per rispondere alle domande, in passato ho già aperto qualche blogghettino, in maniera molto superficiale e scrivendo ciò che io pensavo interessasse alla gente, in una nicchia molto locale.

    I risultati?
    Nonostante la prima pagina su big G con diverse keyword correlate, le visite erano qualcosa di estremamente demoralizzante, per cui con il tempo ho piano piano abbandonato il progetto.

    Per estremamente demoralizzante intendo una decina di visitatori al giorno, nonostante un buon posizionamento, e con tutto che il blog era anche linkato da siti, a mio avviso, autorevoli.

    Ma quando mi sono reso conto che nonostate in miei sforzi, e passando su mesi, l'utenza non accennava a migliorare, ho lentamente abbandonato il progetto.

    Quello che vorrei fare ora invece, è sperimentare qualcosa che gli utenti cercano, vogliono, sempre però legato al settore che mi interessa, ossia quello turistico.

    E qui ci inserisco una domanda per voi esperti semplice, per me non banale:
    Il Keyword Tool di Google, può essere un buon strumento per capire cosa cercano i "miei" possibili futuri lettori?

    Grazie ancora, devo ammettere che fino ad ora siete riusciti a schiarirmi un pò le idee

+ Rispondi alla Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.