+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 6 di 6

Problema di confusione tra ritenuta d'acconto e imposta sostitutiva

Ultimo Messaggio di OEJ il:
  1. #1
    User Newbie
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    3

    Problema di confusione tra ritenuta d'acconto e imposta sostitutiva

    Buonasera a tutti! Sono nuovo in questo social network; lavoro per la Sprintrade e ho aperto da 3 mesi la partita IVA con il codice ateco 73.11.02, in regime dei minimi.

    Il mio ex-commercialista mi disse che nelle fatture da inviare ogni 15 del mese alla Sprintrade andava tolto il 20% di ritenuta d'acconto dal totale imponibile.

    Il problema è che sono venuto a scoprire che questo metodo è sbagliato! Avrei dovuto sempre prendere tutti i soldi e poi, facendo i calcoli in casa, mettere da parte il 20% di imposta sostitutiva e il 26,72% di inps, calcolandoli sull'utile.

    Ora vi chiedo, premettendo che ho sempre tenuto da parte la percentuale da versare all'inps, come potrei fare per "trasformare" quel 20% che la Sprintrade mi trattiene erroneamente come ritenuta d'acconto in imposta sostitutiva?

    Vi ringrazio in anticipo con tutto il cuore per le vostre risposte perchè sono in una paranoia allucinante!

  2. #2
    OEJ
    OEJ è offline
    Esperto
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    1,834
    Se, come mi pare di capire, sei un lavoratore autonomo, la ritenuta del 20% è più che corretta. Quale fonte ti ha indicato che la ritenuta non va applicata, e con quale motivazione?
    Commercialista on line: vai su www.reteimprese.it/studioaymerich

  3. #3
    User Newbie
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    3
    Premetto che sono inquadrato come ditta individuale e ti ringrazio per la risposta, in pratica ho chiesto informazioni tempo fa in un altro forum, ciò che ne ho ricavato è che in regime dei minimi non c'è IVA e va applicata la marca da bollo da 1,81€, se l'importo della fattura supera i 77,47€.
    Poi mi hanno scritto che sia l'imposta sostitutiva (20%), sia l'inps (26,72%) vanno calcolati sull'utile (ricavi - costi).

    Io vorrei solo sapere cosa devo pagare per essere in legalità?...se ora mi sto facendo trattenere la ritenuta d'acconto, vuol dire che non devo versare l'imposta sostitutiva?

  4. #4
    User Newbie
    Data Registrazione
    May 2010
    Messaggi
    8
    Corretta la percentuale di imposta sostitutiva del 20% e della gestione separata dell'inps di 26,72%

    emetterai fattura con ritenuta d'acconto, che dunque ti troverai gia' versata e la sottrarrai al momento in cui farai :

    Ricavi - costi (dentro ci sono anche i contributi previdenziali pagati) = reddito

    reddito x 20% (imposta sost) = tot 1

    tot 1 - rit acconto subite = tot 2 da pagare

  5. #5
    User Newbie
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    3
    Grazie ridertax per la risposta ma penso di non aver compreso proprio tutto, faccio un esempio che mi si addice:

    - 2000€ sono i soldi che la Sprintrade mi paga; tolgo il 20% di ritenuta d'acconto e mi rimangono 1600€;
    - un amico che lavora con me, anche lui con sua partita IVA uguale alla mia, mi fa una fattura senza ritenuta d'acconto e si prende 800€; questo è un costo per me, giusto?
    - Mi rimangono 800€ da cui tolgo il 26,72% di inps;

    e qui mi blocco perché non ho ben chiara la situazione...fin qui ho fatto tutto esatto?

  6. #6
    OEJ
    OEJ è offline
    Esperto
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    1,834
    Fondamentalmente sì, però devi tieni a mente un passaggio fondamentale: la dichiarazione dei redditi.
    E' lì, e solo lì, che farai tutti i conti sia per quanto riguarda l'INPS che per quanto riguarda il confronto fra imposta sostitutiva e ritenute d'acconto subite. Ora non puoi conoscere tutte le variabili che entrano in gioco.

    Comunque, ipotizzando per semplicità che in tutto hai le operazioni attive e passive che hai citato, avremo.

    Reddito = 1.200 (2.000 - 800)
    Imposta sostitutiva = 240 (20% di 1.200)
    Ritenute subite = 400 (20% di 2.000)
    Credito d'imposta = 160 (240-400)
    Contributi INPS = 320,64 (26,72% * 1.200)

    Dal secondo anno le cose si complicano un poco perchè i contributi INPS versati vanno a loro volta detratti dal reddito.
    Commercialista on line: vai su www.reteimprese.it/studioaymerich

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.