+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 9 di 9

ritenuta d`acconto, come spiegare...

Ultimo Messaggio di CONTE77 il:
  1. #1
    User Newbie
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    3

    ritenuta d`acconto, come spiegare...

    Salve, io mi sono aperto la P.IVA come professionista aderendo al forfettone, quindi emettendo ai possessori di P.IVA fatture con ritenute d'acconto.

    Ma volevo un chiarimento...
    Quando fatturo ad un privato, ovvero, quando non devo fatturare con la ritenuta d'acconto, cosa devo scrivere in fattura, per far capire al cliente che quel 20% in piu` sono tasse e che quindi non restano a me? Grazie.

  2. #2
    OEJ
    OEJ  offline
    Esperto
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    1,834
    Non ti seguo... perch dovresti fornire queste spiegazioni nella fattura??
    Commercialista on line: vai su www.reteimprese.it/studioaymerich

  3. #3
    User Newbie
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    3
    Citazione Originariamente Scritto da OEJ Visualizza Messaggio
    Non ti seguo... perch dovresti fornire queste spiegazioni nella fattura??
    Per far capire al cliente che, faccio un esempio se un servizio viene 2000 euro... vorrei far capire che le 400 euro in piu` che ci sono... son tasse, e che quindi non potrei ulteriormente scontare il prezzo.

  4. #4
    ModSenior L'avatar di vnotarfrancesco
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Localit
    Torino
    Messaggi
    14,658
    Segui vnotarfrancesco su Twitter Aggiungi vnotarfrancesco su Google+ Aggiungi vnotarfrancesco su Linkedin
    Citazione Originariamente Scritto da constantine01 Visualizza Messaggio
    cosa devo scrivere in fattura, per far capire al cliente che quel 20% in piu` sono tasse e che quindi non restano a me? Grazie.
    Ciao constantine01, in fattura tu puoi anche scrivere delle note o delle comunicazioni, ovvero informazioni che esulano i dati obbligatori richiesti dalle norme.
    Ad esempio puoi scrivere i periodi di chiusura o il cambiamento dei numeri di telefono e in questo contesto potresti anche scrivere quello che vorresti tu.

    Considera che chiunque di noi (oppure tutte le aziende) paga le tasse e tutte le cifre esposte in fattura non sono mai il netto disponibile ma una cifra dalla quale, caso per caso, si dovranno scorporare imposte dirette, accise, tasse nazionali e locali, contributi prevvidenziali ed altri oneri. Questo principio uno dei capisaldi della societ e tutti, dai lavoratori dipendenti ai liberi professionisti alle societ di capitali sono a conoscenza che la cifra corrisposta in fattura non sar mai il reddito netto.
    Citazione Originariamente Scritto da OEJ Visualizza Messaggio
    Non ti seguo... perch dovresti fornire queste spiegazioni nella fattura??
    Io concordo con OEJ per i motivi che ho scritto sopra, ma valuta tu se il caso di inserire in fattura delle note a carattere didattico sociale per educare i tuoi clienti su qualcosa che dovrebbero gi sapere.


    Valerio Notarfrancesco
    MODSeo e Tecnologie
    Per consigli e strategie SEO seguimi su Google Plus +Valerio Notarfrancesco - Twitter
    Seconda edizione Seo Power

  5. #5
    User
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    11
    Io credo che ti stia sbagliando qualcosa...
    quale 20% in pi?

    se fatturi ad un privato col regime dei minimi non devi aggiungere niente...
    servizio da 2000 euro

    totale fattura 2000

  6. #6
    Banned
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    658
    Concordo pienamente con Ogard: se fatturi ad un privato l'importo non soggetto a ritenuta d'acconto.

    Altro discorso il tuo dubbio: se esegui una prestazione il tuo preventivo deve essere il lordo, non puoi dire ad un cliente ad es." ...la prestazione di 2000 ma per il pagamento mi dai 2000 e mi versi anche la ritenuta" c' qualcosa che non va, non credi?
    Se fai un preventivo ad es. di 2500 tu incassi 2000 e il tuo cliente ti versa i 500 di ritenuta d'acconto, ma il tuo lordo e rimane sempre 2500.
    Con il privato la stessa cosa, la tua prestazione sempre 2500 la diffeernza che incassi 2500.
    Una cosa FONDAMNTALE: la ritenuta deve essere calcolata sul lordo!
    Ho ripreso i tui dati perch correttamente hai :
    lordo 2500
    - ritenuta 20% 500 <===corretto
    = incasso 2000
    e non come hai indicato (tranne l'incasso)
    (netto) incasso 2000 e ritenuta 20% 400 <=== errato

  7. #7
    User
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    11
    Ma se fatturi ad un privato non devi applicare la ritenuta...

  8. #8
    User Newbie
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    3
    Ti ringrazio, non sapevo che la ritenuta d`acconto si sottraesse, ma che si aggiungesse al netto. Cmq grazie ancora per la precisazione.

  9. #9
    Banned
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    658
    Ma se fatturi ad un privato non devi applicare la ritenuta...
    Naturalmente l'esempio riguarda un cliente con p.iva, dato quello che ho scritto pensavo fosse OVVIO.

    Se ragiona errato per un cliente privato ragiona errato anche per un cliente con p.iva.

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] Attivato
  • Il codice [VIDEO] Attivato
  • Il codice HTML Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.