nettare [nèt-ta-re] s.m.

Sostanza zuccherina secreta nei fiori da alcuni organi specializzati - detti nettàri - e successivamente rielaborata dalle api fino alla trasformazione in miele.

Nella mitologia classica, la bevanda degli dei, detta anche ambrosia, che aveva la proprietà di rendere immortali.

Per estensione, bevanda squisita, vino eccellente.

Nella tecnologia alimentare, bevanda a base di succo e polpa di frutta addizionata di sciroppo zuccherino.


Dal latino nectar, a sua volta dal greco néktar, -aros.


--Leonov 20:45, Mar 25, 2009 (CET)


  • Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 25 mar 2009 alle 21:45.
  • Questa pagina è stata letta 759 volte.