Il Mailbombing è l'attività di inviare (bombardare) una quantità abnorme di e-mail e/o allegati.



Danni Provocati

Gli effetti che questa azione può causare al bersaglio scelto potrebbero essere:

  • Rende illeggibili le mail "normali" perché si trovano tra molte "mail spazzatura";
  • Far spendere tempo e soldi per connettersi a lungo e spesso con il server SMTP per scaricare la "spazzatura".


Il mailbombing causa dei danni a chi lo subisce e alle altre persone che utilizzano lo stesso server di posta elettronica.



Cosa fare se si è bersagliati?

Se si è bersaglio di mailbomb si possono usare due metodi per cercare di fare un po' di pulizia:

  1. Aprire una sessione Telnet alla porta 110 del server SMTP e cancellare da remoto le e-mail spazzatura;
  2. Usare un client di posta che permetta di cancellare le e-mail "infette" direttamente sul server.


Aprire un connessione con Telnet


Di seguito le istruzioni per cancellare le e-mail spazzatura con Telnet.


Per avviare una sessione telnet: Menu Avvio / Esegui e digitate "cmd"

(legenda: S = Messaggi del Server; i commenti dopo //)


telnet nome.del.pop 110

S: +OK POP3 server ready

USER username

S: +OK POP3 server ready

PASS password

+OK name is a valid mailbox

STAT

S: +OK 2 320 ------> dimensione della mailbox

            |
            |
            |
            +----> numero di messaggi nella mailbox

LIST

S: 1 120

S: 2 200

[..] elenco di tutti i messaggi

LIST msg   // questo comando mostra solo il messaggio indicato con la sua dimensione

LIST 2

S: +OK 2 200

DELE msg   // ti marca _quel_ messaggio come deleted, lo cancella effettivamente solo all'uscita

DELE 1

S: +OK message 1 deleted

RSET   // se ci si ripensa con RSET i messaggi vengono de-taggati dallo stato di delete

QUIT

S: +OK dewey POP3 server signing off (maildrop empty)

// i messaggi sono stati cancellati.




modifiche ed integrazioni a cura di mirkoagrati 21:40, Nov 8, 2009 (CET)


  • Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 8 nov 2009 alle 21:40.
  • Questa pagina è stata letta 1 851 volte.